Ros­si­gno­lo e le ca­ste

Il Gazzettino (Pordenone) - - Primo Piano -

POR­DE­NO­NE - (n.na.) Non è ot­ti­mi­sta Gian Ma­rio Ros­si­gno­lo sul fu­tu­ro dell'ita­lia e se ha scrit­to "Pas­sio­ne In­du­stria. Cin­quant'an­ni nel cuo­re del­la gran­de im­pre­sa ita­lia­na" (pre­sen­ta­to ie­ri se­ra a por­de­no­ne­leg­ge as­sie­me al di­ret­to­re di Unin­du­stria, Pao­lo Can­dot­ti, da­van­ti a un par­ter­re di ex-za­nus­sia­ni) lo ha fat­to per la­scia­re ai suoi ni­po­ti, ma ov­via­men­te ai gio­va­ni in ge­ne­ra­le, la con­fes­sio­ne di un fal­li­men­to ge­ne­ra­zio­na­le e un in­vi­to «a di­strug­ge­re le ca­ste». Per­ché so­lo co­sì, for­se, il Pae­se po­trà sal­var­si. Ros­si­gno­lo co­no­sce be­ne l'in­du­stria ita­lia­na e non so­lo, ha avu­to po­si­zio­ni di ver­ti­ce sia co­me ma­na­ger sia co­me im­pren­di­to­re in pro­prio, ma ri­co­no­sce che l'ita­lia usci­ta di­strut­ta dal­la guer­ra si era ri­pre­sa in pie­no ed era av­via­ta a un fu­tu­ro di lea­der­ship, ma poi qual­co­sa si è rot­to e la sua ge­ne­ra­zio­ne non ha sa­pu­to op­por­si al len­to ma ine­so­ra­bi­le de­cli­no. Le col­pe ov­via­men­te van­no al­la clas­se po­li­ti­ca, a quel­la sin­da­ca­le an­che, all'in­ca­pa­ci­tà del­le clas­si di­ri­gen­ti di so­ste­ne­re le no­stre im­pre­se. Em­ble­ma­ti­co in tal sen­so il ca­so del­la Za­nus­si en­tra­ta in cri­si e non di­fe­sa. Ros­si­gno­lo ha rac­con­ta­to che nel 1975 Za­nus­si avreb­be po­tu­to ac­qui­sta­re Elec­tro­lux da­ta la sua for­za, nel 1984 è av­ve­nu­to il con­tra­rio. I suoi sfor­zi per­ché il grup­po re­stas­se ita­lia­no fu va­no e gli sve­de­si ar­ri­va­ro­no, e lui con lo­ro.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.