Pe­ri­ca: «Van Ni­stel­rooy e To­ni so­no i miei ido­li»

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport -

«Ho la­vo­ra­to

tan­to»

L’uo­mo del mo­men­to

UDI­NE - (m.a.) Pro­ba­bil­men­te a lui toc­che­rà an­co­ra una vol­ta il ruo­lo del su­ben­tra­to. Si scal­de­rà e aspet­te­rà, ma­ga­ri per poi col­pi­re co­me è ac­ca­du­to a San Si­ro. Sti­pe Pe­ri­ca è in ogni ca­so l'uo­mo del mo­men­to. L'at­tac­can­te croa­to è in­ter­ve­nu­to ve­ner­dì se­ra, par­lan­do ai mi­cro­fo­ni di Udi­ne­se Tv e rac­con­tan­do­si do­po i 5 gol in 10 gior­ni che l'han­no fat­to di­ven­ta­re il nuo­vo ido­lo dei ti­fo­si. «Ho la­vo­ra­to tan­to - ha det­to Pe­ri­ca - e ades­so si ve­do­no i ri­sul­ta­ti. Se­gna­re a San Si­ro è sta­to bel­lis­si­mo». Ma contro il Chie­vo è un'al­tra sto­ria: «Non sa­rà fa­ci­le - ha spie­ga­to il croa­to - per­ché a ca­sa no­stra vo­glia­mo tor­na­re a fa­re be­ne. Al­la Da­cia Are­na dob­bia­mo vin­ce­re sem­pre, an­che se ri­spet­tia­mo mol­to il Chie­vo, bel­la squa­dra do­ta­ta di gran­de umil­tà». Poi Pe­ri­ca ha par­la­to an­che di se stes­so e del­la sua gio­ven­tù: «Il mio ido­lo, co­me at­tac­can­te, è Ruud Van Ni­stel­rooy, men­tre in Ita­lia mi è sem­pre pia­ciu­to Lu­ca To­ni, un mo­del­lo». Spa­zio an­che all'at­tua­li­tà: «Fac­cio gli au­gu­ri a Sil­van Wid­mer che è sta­to ope­ra­to. È un ami­co, spe­ro si ri­pren­da pre­sto. Mi ha in­se­gna­to l’ita­lia­no ed è la mia ma­no de­stra nel­lo spo­glia­to­io. Il suo in­for­tu­nio crea di­spia­ce­re, per­ché in fa­scia ab­bia­mo ce­du­to Ede­nil­son. So­no si­cu­ro, pe­rò, che tro­ve­re­mo gli uo­mi­ni per so­sti­tuir­lo». In­fi­ne ha scher­za­to ri­fe­ren­do­si a Cy­ril The­reau: «La sfida dei gol la vin­co si­cu­ra­men­te io - ha sor­ri­so l'at­tac­can­te bian­co­ne­ro - ma va­do co­mun­que a ce­na con il fran­ce­se».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.