Con­ci­ta fa leg­ge­re le vo­ci del­le ra­gaz­ze

Il Gazzettino (Pordenone) - - Primo Piano - Cle­lia Del­pon­te

POR­DE­NO­NE - Nell'epo­ca del­la mul­ti­me­dia­li­tà ec­co un pro­get­to che viag­gia su piat­ta­for­me di­ver­se: un blog te­ma­ti­co su Re­pub­bli­ca.it, una pa­gi­na Fa­ce­book e un li­bro do­ve le sto­rie rea­li di­ven­ta­no ve­re e si fan­no rac­con­to scrit­to con gra­zia let­te­ra­ria. È "Co­sa pen­sa­no le ra­gaz­ze" di Con­ci­ta De Gre­go­rio: mil­le in­ter­vi­ste vi­deo fat­te a mil­le ra­gaz­ze (dai 6 ai 96 an­ni) in­con­tra­te ovun­que: nel­le scuo­le e nel­le pa­le­stre, nel­le fab­bri­che e nel­le ca­se oc­cu­pa­te, nei cen­tri com­mer­cia­li la do­me­ni­ca e nel call cen­tre i lu­ne­dì, sui cam­pi di cal­cio e di rug­by. A lo­ro Con­ci­ta e il suo staff al fem­mi­ni­le (a cui han­no ade­ri­to an­che al­cu­ne del­le in­ter­vi­sta­te) ha po­sto do­man­de semplici, par­ten­do dall'idea dell'ascol­to. Un ascol­to che man­ca sem­pre me­no, che ri­chie­de tem­po (ol­tre 2 an­ni) con il de­si­de­rio di con­di­vi­de­re e di crea­re re­la­zio­ni ve­re. Un li­bro che non vuo­le trar­re con­si­de­ra­zio­ni o giu­di­zi, ma vuo­le da­re sem­pli­ce­men­te vo­ce, una ri­spo­sta al pre­giu­di­zio che vuo­le le ra­gaz­ze co­me un uni­ver­so in­com­pren­si­bi­le. «Ba­sta chie­de­re», di­ce De Gre­go­rio sul pal­co del tea­tro Ver­di in­cal­za­ta da Va­len­ti­na Ga­spa­ret. Tan­tis­si­mi i te­mi che ne emer­go­no: dal rap­por­to ge­ne­ra­zio­na­le, al­le pau­re (in pri­mis quel­la del­la so­li­tu­di­ne), al cor­po (in as­sen­so o dis­sen­so nel­le for­me più fan­ta­sio­se ai mo­del­li im­po­sti dal­la so­cie­tà), al ses­so nell'era di you­porn. «Un li­bro che men­tre lo leg­gia­mo, leg­ge noi».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.