Bian­co­ne­ri, scat­ta il ri­ti­ro No­vi­tà nel­la for­ma­zio­ne

Quat­tro i pos­si­bi­li cam­bi, com­pre­so il ri­lan­cio di Ko­ne. Bo­na­to: «Sta­re as­sie­me po­treb­be aiu­tar­ci»

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport - Gui­do Go­mi­ra­to

In­die­tro tut­ta, co­me spes­so suc­ce­de­va nel­la pas­sa­ta sta­gio­ne. L'udi­ne­se, nel mo­men­to in cui era at­te­sa a con­fer­mar­si co­me at­teg­gia­men­to e qua­li­tà di gio­co do­po la vit­to­ria con­vin­cen­te di Mi­la­no sui ros­so­ne­ri, è par­sa ben po­ca co­sa. E non ci so­no scu­san­ti di sor­ta per una do­me­ni­ca gri­gia per­ché al di là del va­lo­re del Chie­vo, for­ma­zio­ne qua­dra­ta ed esper­ta, ma che in fat­to di qua­li­tà non sem­bra su­pe­rio­re all'udi­ne­se, tan­to­me­no al Mi­lan, la squa­dra an­che Ia­chi­ni de­vo­no re­ci­ta­re il mea cul­pa. I cli­ven­si han­no ap­pro­fit­ta­to dell'at­teg­gia­men­to con­ser­va­ti­vo (per dir­la al­la Ia­chi­ni) dell'udi­ne­se, del­le sue an­sie e pau­re e han­no vin­to le­git­ti­ma­men­te. Ma è in­dub­bio che i bian­co­ne­ri in for­ma­to nor­ma­le dif­fi­cil­men­te avreb­be­ro per­du­to, chis­sà, pro­ba­bil­men­te avreb­be­ro vin­to.

RI­TI­RO - Si è ri­vi­sta per lar­ghi trat­ti l'udi­ne­se che ave­va af­fron­ta­to l'em­po­li, ma al­lo­ra tut­to fi­nì in glo­ria per­ché il ri­sul­ta­to rap­pre­sen­tò un ab­ba­glio per tut­to l'am­bien­te che fin­se di scor­da­re che i to­sca­ni eb­be­ro ben 4 pal­le-gol. «San» Kar­ne­zis sal­vò ca­pra a ca­vo­li, ma non si può pre­ten­de­re che il gre­co con­ti­nui a fa­re mi­ra­co­li. Scon­fit­ta e qua­li­tà del­la pre­sta­zio­ne rap­pre­sen­ta­no un du­ro con­trac­col­po an­che in vi­sta del­la Fio­ren­ti­na. Co­sì, con il pla­cet del­la pro­prie­tà, Ia­chi­ni e Bo­na­to han­no op­ta­to per il ri­ti­ro an­ti­ci­pa­to, scat­ta­to ie­ri se­ra al Con­ti­nen­tal di via­le Tri­ce­si­mo. «Non c'è nul­la di pu­ni­ti­vo - è in­ter­ve­nu­to Bo­na­to -. Sta­re as­sie­me po­treb­be aiu­tar­ci ed era già sta­to de­ci­so la scor­sa set­ti­ma­na che ci sa­rem­mo ri­tro­va­ti lu­ne­dì tut­ti a ce­na, sem­pre al Con­ti­nen­tal». La ve­ri­tà è che, me­mo­re del re­cen­te pas­sa­to, la so­cie­tà non la­scia nul­la d’in­ten­ta­to: al pri­mo ac­cen­no di dif­fi­col­tà è de­ci­sa a in­ter­ve­ni­re nel­la for­ma che ri­tie­ne più op­por­tu­na. Il mi­ni ri­ti­ro non è per nul­la pu­ni­ti­vo, ma è in­dub­bio che un al­tro fia­sco al co­spet­to dei vio­la co­strin­ge­reb­be pro­prie­tà e di­ri­gen­ti a pren­de­re prov­ve­di­men­ti me­no mor­bi­di. La clau­su­ra (pu­ni­ti­va) scat­te­reb­be già do­ma­ni se­ra, con pro­ba­bi­le par­ten­za an­ti­ci­pa­ta per Reg­gio Emi­lia in vi­sta del­la ga­ra contro il Sas­suo­lo.

LA FIO­REN­TI­NA - So­no pre­vi­ste al­cu­ne no­vi­tà per la sfida contro i vio­la. Una è scon­ta­ta, da­to che non ci sa­rà Hall­freds­son, in­for­tu­na­to­si contro il Chie­vo, an­che se il ma­lan­no non sem­bra gra­ve. Al po­sto dell'islan­de­se, uno dei po­chi a sal­var­si do­me­ni­ca, do­vreb­be agi­re Ko­ne, da­to che - so­no pa­ro­le di Ia­chi­ni - «Fo­fa­na de­ve cre­sce­re co­me mez­za­la». E do­mat­ti­na ver­rà de­ci­so se ri­con­fer­ma­re quar­to di­fen­so­re di de­stra Wa­gue o ri­lan­cia­re Heur­taux. Non so­no nem­me­no da esclu­de­re av­vi­cen­da­men­ti tra Ar­me­ro e Ali Ad­nan e tra il de­lu­den­te The­reau ed Evan­ge­li­sta (o Ma­tos).

RI­PRE­SA - La squa­dra è tor­na­ta in cam­po ie­ri mat­ti­na per so­ste­ne­re un al­le­na­men­to che è sta­to de­fa­ti­gan­te per co­lo­ro che han­no af­fron­ta­to il Chie­vo, più in­ten­so per gli al­tri. Ri­fi­ni­tu­ra nel po­me­rig­gio, men­tre al­le 12.30 Ia­chi­ni ter­rà la ri­tua­le con­fe­ren­za stam­pa.

ISLAN­DE­SE Emil Hall­freds­son è sta­to tra i mi­glio­ri contro il Chie­vo

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.