RI­COR­DO DI PER­TI­NI

Il Gazzettino (Pordenone) - - Lettere & Opinioni -

Lu­ne­dì scor­so si è ce­le­bra­to il fu­ne­ra­le del pre­si­den­te eme­ri­to del­la Re­pub­bli­ca ita­lia­na, Car­lo Aze­glio Ciampi, il pre­si­den­te dei "cit­ta­di­ni", ma il 25 di set­tem­bre, ri­cor­re pu­re il 120esi­mo an­ni­ver­sa­rio del­la na­sci­ta del pre­si­den­te più "ama­to da­gli ita­lia­ni": San­dro Per­ti­ni. All'in­ter­no del par­ti­to so­cia­li­sta, non è sta­to sem­pre ben "vi­sto", per il suo ca­rat­te­re da bat­ti­to­re li­be­ro, fuo­ri da­gli sche­mi po­li­ti­ci. Co­me quan­do da pre­si­den­te del­la Re­pub­bli­ca, do­po la tragedia del ter­re­mo­to in Ir­pi­nia, si sfo­gò contro la ca­sta po­li­ti­ca dell'epo­ca di­cen­do per i soc­cor­si ar­ri­va­ti in ri­tar­do: "non so­no né cie­co, ne sor­do e nem­me­no mu­to". Eb­be un buon rap­por­to con i gio­va­ni. "Non han­no bi­so­gno di pre­di­che - dis­se - i gio­va­ni han­no bi­so­gno da par­te de­gli an­zia­ni di esem­pi di one­stà, di coe­ren­za ed al­trui­smo"

Rolando Mar­chi Al­bi­gna­se­go (Pa­do­va)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.