Il pre­ce­den­te, se­di­cen­ne nei guai per il vi­deo osè gi­ra­to nel­lo spo­glia­to­io

Il Gazzettino (Pordenone) - - Pordenone -

POR­DE­NO­NE - (m.a.) In pro­vin­cia c'è già un pe­ri­co­lo­so pre­ce­den­te. Ri­sa­le al­la fi­ne del­lo scor­so apri­le. Una ra­gaz­zi­na di ap­pe­na se­di­ci an­ni fi­nì nel tri­ta­car­ne del web a cau­sa di un vi­deo osé gi­ra­to da un'ami­ca, all'in­ter­no del­lo spo­glia­to­io di una pa­le­stra. Po­chi se­con­di, sei per la pre­ci­sio­ne, e il se­no mo­stra­to di fronte al­la fo­to­ca­me­ra di uno smart­pho­ne. A gi­ra­re il bre­ve vi­deo fu una coe­ta­nea, ma in bre­ve tem­po il fi­le fe­ce il gi­ro del­le chat di wha­tsapp, di­ven­tan­do vi­ra­le. Quin­di in­con­trol­la­bi­le. Fu­ro­no i ge­ni­to­ri del­la ra­gaz­zi­na, al­lo­ra, a ri­vol­ger­si al­la Po­li­zia po­sta­le e a far chiu­de­re un pro­fi­lo Fa­ce­book che qual­cu­no pen­sò be­ne di de­di­ca­re uni­ca­men­te al vi­deo in­cri­mi­na­to (la pa­gi­na ave­va rag­giun­to le mi­glia­ia di fans in po­chi gior­ni di dif­fu­sio­ne). Le in­da­gi­ni so­no pro­se­gui­te e han­no ri­guar­da­to an­che i con­tat­ti rag­giun­ti per pri­mi dal vi­deo dif­fu­so tra­mi­te gli smart­pho­ne. In­tan­to la ra­gaz­zi­na pro­ta­go­ni­sta del gi­ra­to è sta­ta co­stret­ta a eclis­sar­si dai so­cial net­work.

Nel si­to fi­ni­sce an­che il nu­me­ro del te­le­fo­ni­no

IL PRE­CE­DEN­TE Me­si fa era sta­ta una se­di­cen­ne a tro­var­si sul web

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.