Due pun­te e un nu­me­ro 10 Fun­zio­na la te­ra­pia d’ur­to

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport Udinese - Gui­do Go­mi­ra­to

La te­ra­pia d'ur­to (ri­ti­ro an­ti­ci­pa­to, la­vo­ro di Ia­chi­ni a li­vel­lo psi­co­lo­gi­co, cam­bi az­zec­ca­ti) ha ri­mes­so in pie­di l'udi­ne­se. Il 2-2 con i vio­la al­la fi­ne sta un po’ stret­to. Se è ve­ro che nel­la ri­pre­sa il pal­li­no lo ha avu­to so­ven­te la formazione di Sou­sa, nel pri­mo non c'è sta­ta sto­ria: trop­po mar­ca­ta la su­pre­ma­zia tec­ni­co, tat­ti­ca e ter­ri­to­ria­le dell'un­di­ci udi­ne­se, che po­te­va an­da­re a ri­po­so sul 3-1. Ma, al di là del ri­sul­ta­to, ha un va­lo­re spe­ci­fi­co ele­va­to la pre­sta­zio­ne, che so­li­ta­men­te evi­den­zia un com­ples­so in sa­lu­te e non chi è ma­la­tic­cio. Se con­tro il Chie­vo l'udi­ne­se non ha sa­pu­to es­se­re pro­po­si­ti­va, si­gni­fi­ca che Ia­chi­ni ave­va pre­pa­ra­to ma­le quel­la sfi­da, men­tre con la Fio­ren­ti­na si è am­mi­ra­ta un'al­tra squa­dra, sba­raz­zi­na e co­rag­gio­sa. La scel­ta di af­fi­dar­si a due pun­te di ruo­lo, con De Paul aspi­ran­te nu­me­ro 10 al­le lo­ro spal­le, è sta­ta in­do­vi­na­ta. Val la pe­na d’in­si­ste­re, an­che con al­tri at­to­ri, sen­za scor­dar­si di Fo­fa­na e Pe­na­ran­da in par­ti­co­la­re, che avreb­be­ro fat­to co­mo­do al Wat­ford, ma che Gi­no Poz­zo ha di­rot­ta­to al Friu­li, con al­tri ta­len­ti (Ewan­dro, Jank­to), nel­la pie­na con­sa­pe­vo­lez­za che avreb­be­ro da­to un con­tri­bu­to im­por­tan­te per il ri­scat­to dell'udi­ne­se.

È ve­ro che è in at­to il pro­ces­so di cre­sci­ta del­la «nuo­va» squa­dra, ma non vor­rem­mo che al­la fi­ne que­sto con­cet­to fos­se l'ali­bi di Ia­chi­ni nel ca­so le co­se (ve­di Chie­vo) non do­ves­se­ro an­da­re per il ver­so giu­sto. Con­tro i vio­la è sta­to trac­cia­to un per­cor­so che ora non può es­se­re mo­di­fi­ca­to, a co­min­cia­re dal­la sfi­da di do­me­ni­ca a Reg­gio Emi­lia con­tro il Sas­suo­lo. Ia­chi­ni non può non es­ser­si ac­cor­to del va­lo­re e dell'im­por­tan­za di Pe­na­ran­da. La­sciar­lo a lun­go in pan­chi­na sa­reb­be «de­lit­tuo­so». Bi­so­gna quin­di sfrut­ta­re da su­bi­to le sue qua­li­tà: so­la­men­te co­sì il ve­ne­zue­la­no po­trà fa­re il de­fi­ni­ti­vo sal­to di qua­li­tà. Non ci me­ra­vi­glie­rem­mo se a Reg­gio, ac­can­to a Za­pa­ta che è in co­stan­te cre­sci­ta, gio­cas­se pro­prio lui, con De Paul al­le spal­le. L'esclu­so sa­reb­be Pe­ri­ca. Ma al mo­men­to il croa­to, che in cam­po è un esem­pio per co­me si bat­te, non sem­bra an­co­ra pron­to per es­se­re re­spon­sa­bi­liz­za­to nell'un­di­ci di par­ten­za. Ha dif­fi­col­tà a ve­de­re la por­ta e a es­se­re con­cre­to. Co­me gio­ca­to­re part­ti­me è l'idea­le. Il tem­po è dal­la sua: tra un an­no do­vreb­be es­se­re lui il ter­mi­na­le del­la ma­no­vra, ma sia­mo con­vin­ti che an­che ades­so di tan­to in tan­to avrà mo­do di par­ti­re ti­to­la­re.

Ri­ma­ne The­reau. È di­ven­ta­to un pro­ble­ma? Di­pen­de dal­le sue aspet­ta­ti­ve e mo­ti­va­zio­ni. Se è di­spo­sto a in­dos­sa­re il sa­io fa­rà an­co­ra be­ne, per­ché il fran­ce­se è si­no­ni­mo di quel­la qua­li­tà che in qual­sia­si squa­dra è sem­pre gra­di­ta. Al­tri­men­ti è pre­fe­ri­bi­le ce­der­lo a gen­na­io.

I pro­ble­mi ri­guar­da­no la di­fe­sa. Le as­sen­ze di Wid­mer e Sa­mir pe­sa­no, inu­ti­le ne­ga­re l'evi­den­za. Vuoi per­ché, li­mi­ta­ta­men­te al quar­to di de­stra, Wa­gue e an­che Heur­taux so­no in ri­tar­do do­po es­se­re sta­ti stop­pa­ti da in­ci­den­ti e in­for­tu­ni; vuoi per­ché a si­ni­stra sia Ar­me­ro che Ali Ad­nan sten­ta­no. Se a Reg­gio do­vreb­be es­se­re con­fer­ma­to Heur­taux, com­ples­si­va­men­te suf­fi­cien­te con­tro i vio­la, a si­ni­stra c’è un re­bus. For­se Ia­chi­ni sta fa­cen­do un pen­sie­ri­no a Jank­to, ma il suo uti­liz­zo in par­ten­za (per ora) rap­pre­sen­ta un ri­schio.

DUE GOL NON BA­STA­NO La re­te dell’1-0 di Za­pa­ta al­la Fio­ren­ti­na (qui so­pra) e l’ab­brac­cio dei com­pa­gni a Da­ni­lo do­po il 2-1. La sfi­da con i vio­la è poi fi­ni­ta 2-2 (Pres­spho­to)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.