Fol­la al­la Snai­de­ro: «Sia­mo un sim­bo­lo»

L’azien­da di­ver­si­fi­ca e con­qui­sta nuo­vi set­to­ri. Il pre­si­den­te: «Mio pa­dre sa­reb­be fie­ro»

Il Gazzettino (Pordenone) - - Friuli - Wal­ter To­ma­da

MAJANO - Ri­na­sce­re a 70 an­ni: è il mi­ra­co­lo-snai­de­ro, ce­le­bra­to ie­ri con l'open Day che ha aper­to le por­te del­lo sta­bi­li­men­to di Majano per un ba­gno di fol­la che ha una so­la spie­ga­zio­ne. «I friu­la­ni sen­to­no la no­stra azien­da co­me un lo­ro pa­tri­mo­nio e un sim­bo­lo», spie­ga il pre­si­den­te Edi Snai­de­ro: e co­sì so­no ar­ri­va­ti in tan­ti ad am­mi­ra­re lo show room da 1000 mq do­ve so­no espo­sti i 37 mo­del­li top di gam­ma, 6 dei qua­li nuo­vis­si­mi, pre­sen­ta­ti in an­te­pri­ma in Ita­lia do­po l'esor­dio a Eu­ro­cu­ci­ne. Crea­zio­ni ca­pa­ci di far pas­sa­re un po­me­rig­gio in cu­ci­na an­che a una don­na su­per im­pe­gna­ta co­me la pre­si­den­te De­bo­ra Ser­rac­chia­ni, che ha ri­mar­ca­to co­me «l'ec­cel­len­za Snai­de­ro sia uno dei brand trai­nan­ti non so­lo dell'in­du­stria friu­la­na, ma dell'in­te­ro ma­de in Ita­ly. E gli im­por­tan­ti in­ve­sti­men­ti sul­le nuo­ve li­nee pro­dut­ti­ve so­no un ot­ti­mo se­gna­le». Il mar­chio friu­la­no lea­der nel set­to­re del­le cu­ci­ne ha ri­pre­so a viag­gia­re a gon­fie ve­le. La stra­te­gia è quel­la del­la di­ver­si­fi­ca­zio­ne dei seg­men­ti di mer­ca­to: ac­can­to al­le "Ico­ne" di sti­le e al­la se­rie "Si­ste­ma" che co­niu­ga de­si­gn e fun­zio­na­li­tà, la sfi­da è quel­la di in­ter­cet­ta­re il pub­bli­co gio­va­ne con una li­nea, "Eve­ryo­ne", ri­vol­ta an­che a chi ha bud­get più li­mi­ta­ti ma non ri­nun­cia a gu­sto e pra­ti­ci­tà. L'ir­ru­zio­ne del­la do­mo­ti­ca è di­scre­ta ma mas­sic­cia, le cu­ci­ne ti ri­ca­ri­ca­no il cel­lu­la­re o han­no il va­no la­va­tri­ce. Ma è la con­ti­nui­tà con una tra­di­zio­ne che ha sem­pre vi­sto Snai­de­ro un pas­so avan­ti agli al­tri, co­me spie­ga all'in­gres­so una rac­col­ta di do­cu­men­ti dall'im­men­so ar­chi­vio azien­da­le, «di­gi­ta­liz­za­to per per­met­ter­ci di fis­sa­re il Dna di que­st'azien­da». Un pez­zo di quel­la sto­ria ie­ri non è po­tu­to man­ca­re: Vir­gi­lio For­chias­sin, che nel 1968 pro­iet­tò Snai­de­ro fi­no al Mo­ma di New York con la sua Spa­zio Vi­vo, è tor­na­to a Majano. Edi lo ha ac­col­to con ca­lo­re, «an­che se - ha ri­cor­da­to la le­zio­ne che più con­ser­vo di mio pa­dre Ri­no è che sen­za ca­pi­re i bi­so­gni del clien­te non ser­vo­no né i ma­te­ria­li né mi­glio­ri de­si­gner». Per que­sto og­gi «Pa­pà, se ci ve­de da las­sù, sa­rà fie­ro di noi».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.