Lo­vi­sa: «Fa­re­mo il re­cord di pre­sen­ze»

«Sia­mo già gran­di». Te­di­no al la­vo­ro sul­la di­fe­sa. Sor­pre­sa Pie­tri­bia­si

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport - Da­rio Pe­ro­sa

«Fa­re­mo il re­cord di pre­sen­ze». Non ha dub­bi Mau­ro Lo­vi­sa: lo scon­tro stel­la­re di sa­ba­to se­ra (20.30) fra il Por­de­no­ne (secondo con 13 pun­ti) e la ca­po­li­sta Ve­ne­zia (14) ver­rà gio­ca­to in un Bot­tec­chia gre­mi­to. «I no­stri set­to­ri (tri­bu­na, tri­bu­net­te e gra­di­na­ta lo­ca­li, ndr) sa­ran­no esau­ri­ti e da Ve­ne­zia - con­fi­da re Mau­ro - mi aspet­to mez­zo mi­glia­io di persone. Sa­rà gran­de sfi­da da­van­ti a gran­de pub­bli­co».

MEMBERSHIP NEROVERDEI me­dia na­zio­na­li di­co­no che il Por­de­no­ne chie­de­rà al Ve­ne­zia il pass per en­tra­re nel club del­le gran­di. «Noi sia­mo già gran­di - ri­spon­de si­cu­ro Lo­vi­sa -. Per as­sur­do lo ab­bia­mo di­mo­stra­to nell'uni­ca ga­ra per­sa, con il Par­ma, quan­do sul 2-2 la squa­dra non si è ac­con­te­na­ta e si è spin­ta avan­ti cer­can­do il suc­ces­so. Poi ci sta - al­za le spal­le l'ex bom­ber - di per­de­re con­tro gran­di gio­ca­to­ri. Fa espe­rien­za e aiu­ta a cre­sce­re. Se ne ac­cor­ge­rà il Ve­ne­zia, al­tra gran­de squa­dra, co­strui­ta per la pro­mo­zio­ne».

PRO­BLE­MA DI­FE­SA - Sa­rà an­che il con­fron­to fra il mi­glior at­tac­co, quel­lo dei ra­mar­ri (14 re­ti se­gna­te, il dop­pio del bot­ti­no la­gu­na­re) e la mi­glior di­fe­sa (2 so­li i gol in­cas­sa­ti dal Ve­ne­zia). Pro­prio l'inat­te­sa vul­ne­ra­bi­li­tà del re­par­to ar­re­tra­to sem­bra es­se­re il pro­ble­ma più ur­gen­te che Te­di­no de­ve ri­sol­ve­re. «Ci sta la­vo­ran­do - as­si­cu­ra Lo­vi­sa - an­che se - li­be­ra il più lar­go dei sor­ri­si - fin­ché ne se­gnia­mo al­me­no uno più de­gli av­ver­sa­ri mi in­te­res­sa po­co quan­ti ne su­bia­mo».

SOR­PRE­SE - Bi­so­gna ri­co­no­sce­re che re Mau­ro (e so­lo lui) era con­vin­to già ad Ar­ta che il Por­de­no­ne avreb­be fat­to un cam­pio­na­to all'al­tez­za di quel­lo pas­sa­to. «For­se - striz­za l'oc­chio - pu­re mi­glio­re. Ora an­che tut­ti gli al­tri de­vo­no con­vin­cer­si che le gran­di sfi­de che stia­mo vi­ven­do so­no or­mai la nor­ma­li­tà. E ne ver­ran­no an­che di più gran­di». Fra i ra­mar­ri che lo han­no mag­gior­men­te sor­pre­so non in­di­ca Ar­ma (ca­po­can­no­nie­re con 7 gol, equi­va­len­ti all'in­te­ro bot­ti­no ve­ne­zia­no), ma Mar­ti­gna­go e Pie­tri­bia­si. «Il pri­mo - spie­ga co­me gio­ca­to­re. È in gran­de cre­sci­ta. Il secondo co­me uo­mo. Ar­ri­va­to da ti­to­la­re non ha tro­va­to si­no­ra mol­to spa­zio, ma il suo im­pe­gno e il suo en­tu­sia­smo non so­no mai man­ca­ti. So­no cer­to che sa­rà im­por­tan­te per noi».

IL GRAN­DE EX - A pro­po­si­to di gio­ca­to­ri im­por­tan­ti: nel Ve­ne­zia c'è an­che Pe­der­zo­li, che in esta­te ha pre­fe­ri­to un al­tro ne­ro­ver­de. «Che pro­ble­ma c'è? Lo­ro han­no Pe­der­zo­li, noi Bur­rai. Cen­tro­cam­pi­sti di­ver­si, ma en­tram­bi gran­di. Non mi in­te­res­sa ve­de­re chi gio­che­rà me­glio - con­clu­de Lo­vi­sa -, ma chi sa­rà più im­por­tan­te per la pro­pria squa­dra».

PRE­SI­DEN­TE Mau­ro Lo­vi­sa al­lo sta­dio Bot­tec­chia con Ser­gio Bol­zo­nel­lo all’esor­dio sta­gio­na­le

(Pres­sph.)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.