Zuc­ca­to: «Par­ti­re su­bi­to a gen­na­io con gli in­ve­sti­men­ti»

Il Gazzettino (Pordenone) - - Primo Piano -

per la po­li­ti­ca in­du­stria­le di Con­fin­du­stria na­zio­na­le, ave­va det­to che il Pia­no In­du­stria 4.0 è una gran­de op­por­tu­ni­tà, ma che può an­che tra­mu­tar­si in una «mi­nac­cia» se non si ca­pi­sce che ri­chie­de tra­sver­sa­li­tà» e che non bi­so­gna aspet­ta­re un an­no per par­ti­re con gli in­ve­sti­men­ti.

Zuc­ca­to con­fer­ma: «Sì, bi­so­gna par­ti­re su­bi­to, già il pros­si­mo gen­na­io.

Ma qual è se­gui­re?

«È evi­den­te - di­ce il pre­si­den­te de­gli in­du­stria­li ve­ne­ti - che il fu­tu­ro è il nuo­vo ma­ni­fat­tu­rie­ro, cioè l’in­du­stria 4.0. È que­sta la via da se­gui­re se vo­glia­mo re­sta­re sui mer­ca­ti in­ter­na­zio­na­li».

E per spie­ga­re a chi non ope­ra nell’in­du­stria cos’è il "nuo­vo ma­ni­fat­tu­rie­ro", Zuc­ca­to ci­ta una pro­pria pro­du­zio­ne: le pol­tro­ne rea­liz­za­te per il tea­tro au­stria­co di Linz. Una vol­ta con­ta­va­no i vel­lu­ti e le im­bot­ti­tu­re, ades­so a fa­re la dif­fe­ren­za è il tou­ch screen su ogni schie­na­le su cui se­gui­re par­ti­tu­ra e te­sto del li­bret­to nel­la lin­gua che si pre­fe­ri­sce, sen­za con­ta­re gli spot pub­bli­ci­ta­ri "per­so­na­liz­za­ti" - vi­sto che si sa chi si sie­de su cia­scu­na pol­tro­na, se ma­schio o fem­mi­na - nel­le pau­se.

la stra­da da

Al.va.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.