Co­de e di­sa­gi sul­la Pon­teb­ba­na Nuo­vo pro­get­to su Pon­te Me­du­na

Il nodo che man­da la via­bi­li­tà in tilt: la Re­gio­ne ria­pre il "fa­sci­co­lo" nel cas­set­to dal 2007 Il nuo­vo pia­no pre­ve­de an­che una se­rie di ro­ta­to­rie vol­te a ri­dur­re le lun­ghis­si­me co­de

Il Gazzettino (Pordenone) - - Da Prima Pagina -

I tem­pi non sa­ran­no bre­vi, ma qual­co­sa pa­re si stia muo­ven­do sul fron­te dell’in­fi­ni­to caos lun­go la Pon­teb­ba­na. La Re­gio­ne pa­re di­spo­sta a ria­pri­re il fa­sci­co­lo sull’am­plia­men­to del pon­te sul Me­du­na in­ca­glia­to dal 2007. Il pia­no pre­ve­de­reb­be an­che una se­rie di ro­ta­to­rie an­ti-co­de.

A Ca­sar­sa, nel­le ore di pun­ta, le co­de rag­giun­go­no an­che il chi­lo­me­tro e mez­zo. Si for­ma­no già dall'in­gres­so in pae­se, pro­ve­nen­do da Udine, e dal­le mu­ra del­la vec­chia ca­ser­ma Trie­ste per chi pro­vie­ne da Por­de­no­ne. A chi cer­ca di im­met­ter­si da una stra­da se­con­da­ria, non re­sta che pre­ga­re. A Zop­po­la, in lo­ca­li­tà Poin­cic­co, so­no sta­te rea­liz­za­te le nuo­ve ro­ta­to­rie, che han­no sì fa­ci­li­ta­to l'in­gres­so sul­la sta­ta­le di chi pro­vie­ne dal­le fra­zio­ni, ma al­lo stes­so tem­po han­no ral­len­ta­to il traf­fi­co - so­prat­tut­to pe­san­te - in una zo­na che pri­ma scor­re­va ve­lo­ce. Poi c'è il gran­de im­bu­to: il pon­te sul Me­du­na che se im­boc­ca­to all'ora sba­glia­ta di­ven­ta una via cru­cis. Sen­za con­ta­re il se­ma­fo­ro tra la sta­ta­le, via­le Gri­go­let­ti e via Ga­bel­li, tra il Ga­ra­ge Venezia e l'elec­tro­lux. Un'al­tra "sta­zio­ne".

Fi­ni­ta l'esta­te, ar­chi­via­te le fe­rie, è tor­na­to il traf­fi­co in­ten­so sul­la Pon­teb­ba­na, la "gran­de ma­la­ta" del­la pro­vin­cia di Por­de­no­ne. Ma fi­nal­men­te a bre­ve si tor­ne­rà a par­la­re di co­me cu­rar­la. La no­ti­zia ar­ri­va da Trie­ste e sep­pur sia di quel­le che non tro­ve­ran­no im­me­dia­ta ap­pli­ca­zio­ne nel­la real­tà, dà una spe­ran­za. La Re­gio­ne, in­fat­ti, sta per ri­met­te­re le ma­ni sul­la Pon­teb­ba­na, e si par­ti­rà da un ra­gio­na­men­to or­ga­ni­co de­sti­na­to a non con­cen­trar­si so­la­men­te sul ca­po­luo­go, ma an­che sui pae­si che a og­gi sof­fro­no mag­gior­men­te a cau­sa de­gli in­gor­ghi che la sta­ta­le è in gra­do di for­ma­re. Ma ciò che è più im­por­tan­te, si tor­ne­rà a par­la­re del gran­de im­bu­to: il pon­te sul Me­du­na. Nel 2007 fu pro­get­ta­to il suo rad­dop­pio (la Re­gio­ne tra­sfe­rì all'anas 600 mi­la eu­ro so­lo per pro­get­ta­re l'opera, poi sa­reb­be­ro ser­vi­ti al­tri 12 mi­lio­ni per la rea­liz­za­zio­ne), ma tut­to ri­ma­se sul­la car­ta. Stes­so di­scor­so per l'al­lar­ga­men­to del pon­te esi­sten­te: so­lo pro­po­ste.

«Il col­lo di bot­ti­glia rap­pre­sen­ta­to dal pon­te sul Me­du­na spie­ga il sin­da­co di Por­de­no­ne, Ales­san­dro Ci­ria­ni - è to­tal­men­te ir­ra­zio­na­le. Ma ab­bia­mo avu­to ras­si­cu­ra­zio­ni da par­te dell'as­ses­so­re Ma­ria­gra­zia San­to­ro: a bre­ve si par­le­rà nuo­va­men­te di Pon­teb­ba­na, e di con­se­guen­za an­che del fa­mo­so pon­te». An­zi, si par­ti­rà pro­prio da lì: il rad­dop­pio strut­tu­ra­le sem­bra l'ope­ra­zio­ne più dif­fi­cil­men­te per­cor­ri­bi­le, men­tre si ria­pri­reb­be­ro le por­te all'al­lar­ga­men­to dell’esi­sten­te. Co­sto sti­ma­to, qua­si quat­tro mi­lio­ni di eu­ro. «Ma nel ra­gio­na­men­to - pro­se­gue Ci­ria­ni - è com­pre­so an­che l'in­cro­cio tra il Ga­ra­ge Venezia e l'elec­tro­lux (lì le at­te­se in co­da so­no una real­tà da an­ni, ndr) che do­vrà es­se­re so­sti­tui­to da una ro­ta­to­ria». Lo stes­so ter­mi­ne - ro­ta­to­ria - ani­ma le di­scus­sio­ni dei ca­sar­se­si. Il se­ma­fo­ro che re­go­la l'in­cro­cio tra la Pon­teb­ba­na e la Val d'ar­zi­no è il re­spon­sa­bi­le de­gli in­co­lon­na­men­ti quo­ti­dia­ni, non­ché dell'ac­cu­mu­lo di smog nel cen­tro abi­ta­to. In esta­te il sin­da­co La­vi­nia Cla­rot­to ha in­con­tra­to i ver­ti­ci di Fvg Stra­de e del­la Re­gio­ne: il Co­mu­ne chie­de la rea­liz­za­zio­ne - ol­tre al­la ro­ton­da - di un sot­to­pas­so pe­do­na­le. L'opera do­vrà es­se­re in­se­ri­ta nel­lo stes­so pia­no re­gio­na­le che pun­ta a cu­ra­re la Pon­teb­ba­na e a sal­va­re i pae­si che vi­vo­no al­le sue co­sto­le.

PON­TEB­BA­NA La sta­ta­le all’al­tez­za del pon­te sul Me­du­na: nel­le ore di pun­ta le co­de si al­lun­ga­no per chi­lo­me­tri e il traf­fi­co scor­re mol­to len­ta­men­te

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.