In 2400 al Bot­tec­chia Te­di­no: «Sen­za pau­ra»

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport - Da­rio Pe­ro­sa

Con l'al­tra gran­de, il Par­ma (2-4), 14 gior­ni or so­no, i ra­mar­ri per­se­ro il pri­ma­to. Con la gran­de di og­gi, il Ve­ne­zia ca­po­li­sta con un pun­to di van­tag­gio pro­prio sul Por­de­no­ne, vo­glio­no ri­pren­der­se­lo. Non è un ob­bli­go, co­me ama ri­pe­te­re spes­so, Bru­no Te­di­no, ma cer­ta­men­te sa­rà un pia­ce­re riu­sci­re nell'in­ten­to.

DER­BY NEROVERDE - Mi­glior at­tac­co con­tro di­fe­sa top. Sa­rà un'emo­zio­ne gran­dis­si­ma, non so­lo per i ti­fo­si ros­so­ne­ri, ve­der sbu­ca­re dal sot­to­pas­so Pip­po In­za­ghi. An­cor più di quel­la su­sci­ta­ta a mag­gio dall'ap­pa­ri­zio­ne di Ri­no Gat­tu­so al­la gui­da del Pi­sa. Pre­sen­ze che dan­no l'idea di quan­to sia cre­sciu­to il Por­de­no­ne di Mau­ro Lo­vi­sa in que­sti 10 an­ni e di quan­to an­co­ra vo­glia far­lo cre­sce­re l'ex bom­ber. Il der­by neroverde (più l’aran­cio­ne de­gli ospi­ti) fa­rà re­cord d'in­cas­so. Sa­ran­no sti­pa­ti i tre set­to­ri ri­ser­va­ti ai sup­por­ter di casa: 680 seg­gio­li­ni in tri­bu­na, 500 nel­le tri­bu­net­te, 900 in gra­di­na­ta lo­ca­li. I bot­te­ghi­ni og­gi re­ste­ran­no aper­ti dal­le 16 per vendere i po­chi ta­glian­di ri­ma­sti. Chiu­sa in­ve­ce la bi­gliet­te­ria ospi­ti. Da Ve­ne­zia so­no at­te­se al­tre 300 per­so­ne. In­sie­me ai lo­ca­li fa­ran­no 2400 pre­sen­ti, re­cord in C.

BRU­NO ERMETICO - An­che se gli pia­ce sot­to­li­nea­re che l'ec­ce­zio­na­li­tà è rap­pre­sen­ta­ta dal Por­de­no­ne a un so­lo pun­to dal Ve­ne­zia e non cer­to dal pri­mo po­sto dei la­gu­na­ri, Bru­no Te­di­no que­sta vol­ta non la­scia nul­la d’in­ten­ta­to pur di ope­ra­re il sor­pas­so. Al­le­na­men­ti a por­te chiu­se da gio­ve­dì e nes­su­na in­di­ca­zio­ne sul­la tat­ti­ca, né sul­la formazione che scen­de­rà in cam­po sta­se­ra al­le 20.30. «Al di là di schie­ra­men­to e uo­mi­ni che sce­glie­rò - af­fer­ma il tec­ni­co - ciò che con­te­rà ve­ra­men­te sa­rà l'at­teg­gia­men­to del grup­po. Il Ve­ne­zia non è una squa­dra nor­ma­le. È si­cu­ra­men­te for­te, con tan­ti uo­mi­ni che tro­vi facilmente su­gli al­ma­nac­chi del cal­cio e in panca un mi­to che co­no­sco, an­che se co­no­sco di più il fra­tel­lo Si­mo­ne og­gi al­la La­zio. Ri­spet­tia­mo la ca­po­li­sta, ma non ci fa pau­ra. Io - una tan­tum Bru­no per­so­na­liz­za la con­fern­za stam­pa pre­ga­ra - non al­le­no e non cre­sco gio­ca­to­ri che han­no pau­ra. Ne ver­re­mo fuo­ri be­ne se da­re­mo il massimo. So - con­fi­da - che spes­so le se­ra­te. Por­de­no­ne era co­no­sciu­ta in tut­ta Ita­lia an­che per il cam­po di avia­zio­ne del­la Co­mi­na inau­gu­ra­to nel 1910, dal qua­le si al­za­va­no in vo­lo D'an­nun­zio, Ba­rac­ca, Sa­lo­mo­ne e Bar­bie­ri, tut­ti i miei ra­gaz­zi so­no pron­ti a dare il 100% e an­che qual­co­sa di più».

IPO­TE­SI FORMAZIONE - Se il mi­ster ta­ce, pro­via­mo a in­do­vi­na­re i pri­mi 11 che usci­ran­no dal tun­nel. Nes­sun dub­bio su To­mei a di­fe­sa del­la por­ta. Die­tro tor­na di­spo­ni­bi­le In­ge­gne­ri, che quin­di com­ple­te­rà la cop­pia cen­tra­le con Ste­fa­ni. A si­ni­stra De Ago­sti­ni, con Pel­le­gri­ni che do­vreb­be ave­re la me­glio su Se­men­za­to. Per l'ex Bas­sa­no (co­sì co­me per Pa­ro­di) non sa­reb­be una boc­cia­tu­ra, ma una pau­sa di ri­fles­sio­ne. A cen­tro­cam­po rien­tre­rà Su­ciu,

Ma già 7 an­ni pri­ma si gio­ca­va in Ter­za

SE­RA­TA DI GA­LA Il bom­ber Ra­chid Ar­ma è pron­to a un’al­tra im­pre­sa

(Pres­spho­to)

I RA­MAR­RI DI OG­GI L’un­di­ci-ba­se del Por­de­no­ne 2016-17 schie­ra­to al Bot­tec­chia

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.