Co­sto­si, in­con­clu­den­ti, fuo­ri for­ma ec­co i cal­cia­to­ri scom­par­si dal ra­dar

Brut­ta co­me l’an­no scor­so: i mi­ste­ri di una squa­dra che non gi­ra

Il Gazzettino (Pordenone) - - Ogni Sport - Mar­co Agru­sti

Sul­la fi­gu­ra di Bep­pe Ia­chi­ni pe­sa­no i mi­ste­ri ir­ri­sol­ti di un'udi­ne­se trop­po brut­ta per non as­so­mi­glia­re si­ni­stra­men­te a quel­la dell'an­no scor­so. So­no tan­ti, ma è d'ob­bli­go sin­te­tiz­zar­li. Pri­mo, l'at­tac­co. Il re­par­to avan­za­to sem­pli­ce­men­te non rie­sce più a se­gna­re: sei gol in set­te par­ti­te, uno in me­no - al­la stes­sa gior­na­ta - ri­spet­to all'an­no scor­so, se­con­do mat­ch con­se­cu­ti­vo sen­za tro­va­re la por­ta. Nean­che il ri­tor­no al tri­den­te (ati­pi­co) vi­sto e ap­prez­za­to con­tro la Fio­ren­ti­na è ser­vi­to a ria­ni­ma­re un com­par­to fiac­co, in­ca­pa­ce di pun­ge­re. Due re­ti a te­sta per Du­van Za­pa­ta e Sti­pe Pe­ri­ca, e die­tro il vuo­to. Man­ca­no i gol di Cy­ril The­reau (fer­mo al pa­lo, ir­ri­co­no­sci­bi­le e in pan­chi­na per 90 mi­nu­ti con­tro la La­zio), non si ve­de l'ap­por­to di Pe­na­ran­da, De Paul fun­zio­na a fa­si al­ter­ne e so­lo quan­do la par­ti­ta lo per­met­te. La ve­ri­tà è una so­la: non si è mai se­ria­men­te pen­sa­to ad un po­st-di Na­ta­le. L'an­no scor­so si è sa­cri­fi­ca­to The­reau da pri­ma pun­ta ed è an­da­ta be­ne (un­di­ci re­ti per la sal­vez­za), que­st'an­no sen­za i suoi gol si ri­schia gros­so. I se­con­di due mi­ste­ri ri­guar­da­no al­tret­tan­ti gio­ca­to­ri: Se­ko Fo­fa­na e Ga­brie­le An­gel­la. Non sia­mo an­co­ra al mal di pan­cia, per ca­ri­tà, ma non sia­mo nem­me­no co­sì lon­ta­ni. I due nuo­vi ac­qui­sti so­no pra­ti­ca­men­te scom­par­si dal ra­dar del tec­ni­co mar­chi­gia­no, e non se ne com­pren­de il mo­ti­vo. So­no in tan­ti, ad esem­pio, ad in­vo­ca­re l'im­pie­go del di­fen­so­re ita­lia­no. An­gel­la è sta­to for­te­men­te vo­lu­to in esta­te ed è tor­na­to a Udi­ne dall'in­ghil­ter­ra. Ri­sul­ta­to, po­chi mi­nu­ti in cam­po no­no­stan­te le di­sat­ten­zio­ni di Fe­li­pe e Da­ni­lo, e no­no­stan­te una di­fe­sa che fa ac­qua da tut­te le par­ti (do­di­ci gol su­bi­ti in set­te par­ti­te, un'enor­mi­tà). Po­co chia­ra an­che la si­tua­zio­ne che ri­guar­da Se­ko Fo­fa­na. Il cen­tro­cam­pi­sta ex Man­che­ster Ci­ty ha gio­ca­to - e be­ne - le pri­me par­ti­te, per poi sci­vo­la­re in­die­tro nel­le ge­rar­chie di Ia­chi­ni. È sta­to rie­su­ma­to ad­di­rit­tu­ra Pa­na­gio­tis Ko­ne, ma del me­dia­no fran­ce­se non c'è più sta­ta trac­cia. L'udi­ne­se l'ha pa­ga­to qua­si 4 mi­lio­ni di eu­ro, for­se sa­reb­be il ca­so di ve­der­lo un po’ più all'ope­ra. Poi c'è il ca­pi­to­lo che ri­guar­da An­dri­ja Ba­lic. Il gio­va­ne croa­to è co­sta­to l'an­no scor­so qua­si la stes­sa ci­fra. È acer­bo, han­no det­to, ma lo era­no an­che i tan­ti ra­gaz­zi­ni che l'udi­ne­se ha fat­to esor­di­re ne­gli ul­ti­mi 15 an­ni di se­rie A. Esor­di­re, ap­pun­to. A Ba­lic, da gen­na­io, non è sta­to con­ces­so nep­pu­re un mi­nu­to in cam­po, e a que­sto pun­to sor­ge un dub­bio: è sta­to un in­ve­sti­men­to sba­glia­to o sa­reb­be sta­to me­glio ce­der­lo in pre­sti­to per far­gli as­sag­gia­re il cam­po? L'ul­ti­mo mi­ste­ro da sve­la­re ri­guar­da la fa­scia si­ni­stra. Ia­chi­ni in­si­ste nell'uti­liz­zo di Ali Ad­nan, ma l'ira­che­no pa­re ina­de­gua­to e fuo­ri for­ma. Al suo po­sto ci sa­reb­be il so­lo Pa­blo Ar­me­ro, e la so­lu­zio­ne non pro­vo­ca par­ti­co­la­ri sus­sul­ti tra i ti­fo­si. Ma la po­chez­za di­mo­stra­ta da Ad­nan nel­le ul­ti­me gior­na­te im­po­ne un cam­bio. L'al­ter­na­ti­va è il ri­tor­no al­la di­fe­sa a tre, an­che se si trat­te­reb­be di una mar­cia in­die­tro non co­sì af­fi­da­bi­le co­me si po­treb­be pen­sa­re.

DE­LU­SIO­NE GE­NE­RA­LE Pa­na­gio­tis

Ko­ne smar­ri­to du­ran­te la sfi­da con la La­zio

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.