Sor­pas­so in clas­si­fi­ca, avan­ti le fu­rie

Bra­vi an­che i vi­cen­ti­ni, boc­cia­to il di­ret­to­re di ga­ra

Il Gazzettino (Pordenone) - - Ogni Sport - Ro­ber­to Vi­cen­zot­to

Il sor­pas­so in clas­si­fi­ca c'è sta­to, gra­zie al­la se­con­da vit­to­ria in ca­sa (an­co­ra ze­ro quel­le fuo­ri), che le Fu­rie ros­se ot­ten­go­no do­po una ga­ra di buon li­vel­lo. Me­ri­to di tut­te e due le con­ten­den­ti. Con una ca­pa­ci­tà in più, per i pa­dro­ni di ca­sa, di an­da­re a se­gno me­glio de­gli av­ver­sa­ri. Già in un pri­mo tem­po pre­gno di sof­fe­ren­za, con i vi­cen­ti­ni più flui­di, ma non con­cre­ti. Fra le espres­sio­ni del­le due pre­ge­vo­li com­pa­gi­ni, il peg­gio­re in cam­po è ri­sul­ta­to il di­ret­to­re di ga­ra. San­zio­ni squi­li­bra­te e non coe­ren­ti so­no sta­te il so­stan­zio­so piat­to di gior­na­ta. Già al 6'un ma­ni ga­leot­to in area ospi­te non vie­ne ri­le­va­to, do­po gli svi­lup­pi del pri­mo cor­ner per i pa­dro­ni di ca­sa. A se­gui­to dell'al­trui sfu­ria­ta ini­zia­le, l'ar­zi­chiam­po cre­sce. Di­ven­ta in­si­dio­so quan­to Ber­tol­di ri­ce­va una buo­na pal­la da cal­cio d'an­go­lo: di te­sta spe­di­sce so­pra la sbar­ra. 3'do­po Co­lom­be­ra sven­ta su Gr­bac, la sfe­ra re­sta vi­ci­na e sa­rà poi Buiat­ti ad al­zar­la sul­la tra­ver­sa, do­po la ro­ve­scia­ta di Ber­na­sco­ni. Nel­la pri­ma mez­zo­ra c'è più Ar­zi­chiam­po, ma rie­sce a pas­sa­re il Ta­mai. Cross di Bez­zo da de­stra, chi­rur­gi­ca de­via­zio­ne ae­rea di Sel­lan e pal­la nell'an­go­li­no bas­so al­la si­ni­stra del por­tie­re vi­cen­ti­no, che re­sta pian­ta­to sul­le gam­be pie­ga­te. Pri­mo gol sta­gio­na­le dell'at­tac­can­te, fi­no­ra mol­to ap­prez­za­to per il la­vo­ro spor­co nel re­par­to avan­za­to. L'an­daz­zo co­mun­que non cam­bia. Gr­bac elu­de il fuo­ri gio­co e con­clu­de, è la tra­ver­sa a re­spin­ge­re il pos­si­bi­le 1-1. Ta­mai si ri­por­ta in avan­ti con qual­che buo­na ma­no­vra, che re­sta in­com­piu­ta ne­gli ul­ti­mi 20 me­tri. Il por­tie­re di ca­sa ha an­co­ra due bri­vi­di. Quan­do chiu­de sul col­po di te­sta rav­vi­ci­na­to di Gr­bac do­po cross da si­ni­stra. E, in re­cu­pe­ro, ve­den­do sfi­la­re vi­ci­no il ra­so­ter­ra di Ber­na­sco­ni, po­co ol­tre il se­con­do pa­lo da si­ni­stra.

L'in­ter­val­lo ser­ve più al Ta­mai per rac­ca­pez­zar­si, piut­to­sto che all'ar­zi­chiam­po che si scol­la. Una de­via­zio­ne sull'ester­no del sac­co da po­chi me­tri, ad ope­ra di Van­zo nei pri­mi mi­nu­ti, qua­si il­lu­de gli ospi­ti. Ri­con­dot­ti al­la real­tà dal rad­dop­pio di Pa­la­din. Bra­vo, ra­so­ter­ra, a ter­mi­na­re un'azio­ne par­ti­ta da Fur­lan e pas­sa­ta per Gi­glio, con una ver­ti­ca­liz­za­zio­ne fic­can­te e pre­ci­sa lun­go l'as­se cen­tra­le del cam­po. Il con­trol­lo del­la ga­ra ora è dei pa­dro­ni di ca­sa. C'è un as­sal­to vi­cen­ti­no, in par­ti­co­la­re nel fi­na­le. Che non sia pro­prio la lo­ro do­me­ni­ca fe­li­ce lo ri­ba­di­sce la tra­ver­sa so­pra la te­sta di Buiat­ti, che ne­ga an­co­ra la mar­ca­tu­ra. Sta­vol­ta ad An­ti­no­ri, pri­ma che ri­pi­gli la sfe­ra Lo­ria e ven­ga ri­bat­tu­to. Per un'usci­ta pe­ri­co­lo­sa di Buiat­ti, ca­de Ber­na­sco­ni in area, ma per l'ar­bi­tro si de­ve pro­se­gui­re. Ver­so gli spo­glia­toi, in par­ti­co­la­re, con il Ta­mai tor­na­to vin­cen­te.

ROS­SI L’un­di­ci del­le fu­rie di Ta­mai che sot­to la gui­da di mi­ster Ste­fa­no De Ago­sti­ni

mi­li­ta­no in se­rie D

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.