Pro­fu­ghi, la Re­gio­ne at­tac­ca

«Ver­go­gna sul ca­so del­la ca­ser­ma Me­lo­ni». La re­pli­ca: «Re­si­den­ti in ri­vol­ta»

Il Gazzettino (Pordenone) - - Friuli - An­to­nel­la Lan­frit

È «ver­go­gno­so che do­po es­se­re sta­to d'ac­cor­do sull'au­to­por­to di Coc­cau co­me si­to a di­spo­si­zio­ne per i mi­gran­ti, ora si sca­gli con­tro il ri­pri­sti­no dell'ex ca­ser­ma di Fi­nan­za Me­lo­ni, che è uno spa­zio più pic­co­lo». L'as­ses­so­re re­gio­na­le all'im­mi­gra­zio­ne Gian­ni Tor­ren­ti ie­ri ha ri­bat­tu­to co­sì al­le pre­se di po­si­zio­ne del sin­da­co di Tarvisio Re­na­to Car­lan­to­ni, che da quan­do ha vi­sto av­via­re i la­vo­ri al­la Me­lo­ni è in­ter­ve­nu­to pe­san­te­men­te con­tro le isti­tu­zio­ni che «non mi han­no nep­pu­re av­ver­ti­to».

Tra la Re­gio­ne e Tarvisio in que­sti me­si il con­fron­to è sta­to ri­pe­tu­to sul te­ma, a par­ti­re da quan­do era da­ta per pos­si­bi­le l'ospi­ta­li­tà al­la ex ca­ser­ma La­mar­mo­ra. Un'ipo­te­si de­fi­ni­ti­va­men­te sfu­ma­ta, do­po che il De­ma­nio l'ha ri­pre­sa in con­se­gna dal­la Pre­fet­tu­ra di Udine per tra­sfe­rir­la tem­po­ra­nea­men­te al Co­mu­ne. «Quel­la vol­ta ha fat­to ri­fe­ri­men­to agli in­ve­sti­men­ti pri­va­ti che al­tri­men­ti se ne sa­reb­be­ro an­da­ti, ma do­po il pas­sag­gio al Co­mu­ne del­la strut­tu­ra di que­gli in­ve­sti­to­ri non si è sa­pu­to più nul­la», di­ce Tor­ren­ti. Poi c'è sta­ta l'in­ter­lo­cu­zio­ne su «qual­sia­si si­to al­ter­na­ti­vo», quin­di «è sta­to d'ac­cor­do su Coc­cau».

Ora che si è op­ta­to per la Me­lo­ni, «più pic­co­la ri­spet­to a Coc­cau», il sin­da­co ha an­co­ra da ri­di­re e l'as­ses­so­re sbot­ta: «È ver­go­gno­so». Al pri­mo cit­ta­di­no ades­so pe­rò si ag­giun­go­no al­tre 85 fir­me, «tut­ti i re­si­den­ti at­tor­no all'ex ca­ser­ma che an­ti­ci­pa Car­lan­to­ni - mi han­no ap­pe­na con­se­gna­to una pe­ti­zio­ne con­tro». Fir­me che «non ho rac­col­to», pun­tua­liz­za, e che «l'as­ses­so­re co­mu­na­le al­la Sa­lu­te con­se­gne­rà gio­ve­dì al pre­fet­to di Udine, chie­den­do con­te­stual­men­te quan­do sa­ran­no sal­da­te le fat­tu­re per l'ac­co­glien­za dei mi­no­ri che il Co­mu­ne ha già sal­da­to e che per il so­lo 2015 am­mon­ta­no a 531mi­la eu­ro».

Car­lan­to­ni non re­tro­ce­de un mil­li­me­tro e ri­spon­de a Tor­ren­ti: «Ver­go­gno­so è piut­to­sto che tra en­ti non si co­mu­ni­chi o che per­lo­me­no un sin­da­co non sia in­for­ma­to. O l'as­ses­so­re è d'ac­cor­do su un si­mi­le mo­do di pro­ce­de­re»? Inol­tre, «l'as­ses­so­re de­ve chia­ri­re se il mo­del­lo sia quel­lo re­gio­na­le dell'ac­co­glien­za dif­fu­so o quel­lo del­le pre­fet­tu­re con le ca­ser­me». È da sa­per­si che, in­cal­za Car­lan­to­ni, «non sap­pia­mo nul­la ri­guar­do al­la Me­lo­ni, se sa­rà un cen­tro di ac­co­glien­za o di pri­ma iden­ti­fi­ca­zio­ne. Se­con­do le sue sti­me, lì po­treb­be­ro star­ci «50-60 per­so­ne» e con ciò «sa­reb­be sfo­ra­to il pa­ra­me­tro tra pre­sen­za di im­mi­gra­ti e po­po­la­zio­ne sta­bi­li­to dal mi­ni­ste­ro dell'in­ter­no», con­clu­de. Quan­to agli in­ve­sti­to­ri per la La­mar­mo­ra, «l'as­ses­so­re non è in­for­ma­to».

AC­CO­GLIEN­ZA L’ex ca­ser­ma Me­lo­ni, Gian­ni Tor­ren­ti e Re­na­to Car­lan­to­ni

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.