NON RU­BA­RE NES­SU­NO ASCOLTA

Il Gazzettino (Pordenone) - - Pordenone - Di Gior­gio Co­den

Ri­cor­da­te il pre­te nell'ora di ca­te­chi­smo? Set­ti­mo: non ru­ba­re. Pre­i­sto­ria. Og­gi ru­ba­no le ele­mo­si­ne in chie­sa e i por­ta­ce­ri nei cam­po­san­ti e si di­scu­te se sia pec­ca­to. Ri­cor­da­te il mae­stro al­le ele­men­ta­ri? Die­ci bac­chet­ta­te a chi ru­ba le ma­ti­te. Me­dioe­vo. Nell'era del web si ru­ba la pri­va­cy ai com­pa­gni più de­bo­li e, al po­sto del­la ver­ga, ar­ri­va lo psi­co­lo­go. Sa­pe­te cos'è ac­ca­du­to, che so, il 15 set­tem­bre scor­so? Cor­no di Ro­saz­zo: una ban­da di quat­tro igno­ti as­sal­ta il De­spar. San­vi­te­se: fur­ti in bar ed azien­de, cin­que ro­me­ni al­la sbar­ra. Por­de­no­ne: ten­ta­to fur­to di giub­bot­ti, con­dan­na­ti due ro­me­ni. Por­de­no­ne: sac­cheg­gio in vil­la, con­dan­na­te le due co­lom­bia­ne che fa­ce­va­no da pa­lo. Avia­no: ru­ba­ti sol­di e as­se­gni a un no­van­ten­ne da una cu­ba­na che ave­va il fo­glio di via. Pra­ta: not­te di fur­ti, sva­li­gia­te quat­tro ca­se. Bas­sa Por­de­no­ne­se: grup­po di ro­me­ni, do­po me­si di scor­ri­ban­de in azien­de e ne­go­zi, a pro­ces­so per se­que­stro di un in­for­ma­to­re. Que­sto in cro­na­ca il 15 set­tem­bre, ma pa­ri so­no il 14 o il 16. Sa­pe­te qual'è il sin­to­mo si­cu­ro dell'esi­sten­za di un pro­ble­ma? Quan­do l'au­to­ri­tà pub­bli­ca si sbrac­cia a di­re che non c'è. Sa­pe­te qual'è il se­gna­le dell'ag­gra­var­si di un pro­ble­ma? Quan­do l'au­to­ri­tà pub­bli­ca so­stie­ne che è in ca­lo. Sa­pe­te qual'è la spia che pre­an­nun­cia l'as­sue­fa­zio­ne al pro­ble­ma? Quan­do l'au­to­ri­tà pub­bli­ca non par­la più del pro­ble­ma. Qui stia­mo per ap­pro­da­re con il pro­ble­ma fur­ti, al tran-tran quo­ti­dia­no, una let­ta e via. Sì, spran­ghia­mo por­te e fi­ne­stre ed in­stal­lia­mo al­lar­mi, ma ci muo­via­mo a ti­to­lo in­di­vi­dua­le, cia­scu­no per sé e gli al­tri chi se ne im­por­ta, co­me se il la­tro­ci­nio non fos­se una ma­le si­ste­mi­co cui de­ve ri­bat­te­re la col­let­ti­vi­tà nel suo in­sie­me. Ri­cor­da­te il fur­to di bi­ci­clet­te? No, non lo ri­cor­da­te per­ché or­mai non lo con­si­de­ra­te più fur­to. Non pas­se­rà mol­to e sa­rà lo stes­so per le ru­be­rie a do­mi­ci­lio.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.