A28, i pan­nel­li che ab­ba­glia­no

Nu­me­ro­se le pro­te­ste per i di­vi­so­ri che so­no sta­ti in­stal­la­ti e crea­no pro­ble­mi La lu­ce del so­le che ri­flet­te ac­ce­ca gli au­to­mo­bi­li­sti, di­sa­gi an­che la not­te con i fa­na­li

Il Gazzettino (Pordenone) - - Pordenone - Mar­co Agru­sti

Del pro­ble­ma par­le­ran­no nel­le pros­si­me set­ti­ma­ne il pre­fet­to di Por­de­no­ne, Ma­ria Ro­sa­ria La­ga­nà, e i ver­ti­ci di Autovie Ve­ne­te. E la mag­gior par­te de­gli au­to­mo­bi­li­sti pen­se­rà una so­la co­sa: fi­nal­men­te. Sì, per­ché l'han­no no­ta­to dav­ve­ro tut­ti: i nuo­vi pan­nel­li po­si­zio­na­ti dal­la so­cie­tà con­ces­sio­na­ria che ge­sti­sce l'a28 ab­ba­glia­no chi per­cor­re­la bre­tel­la in di­re­zio­ne di Co­ne­glia­no. E si ri­schia di ri­ma­ne­re ac­ce­ca­ti per­den­do con­cen­tra­zio­ne e vi­si­bi­li­tà al­la gui­da. Un pe­ri­co­lo. Si trat­ta, nel det­ta­glio, dei pan­nel­li po­si­zio­na­ti tra una car­reg­gia­ta e l'al­tra in se­gui­to ai la­vo­ri di am­mo­der­na­men­to svol­ti nel­la pri­ma par­te del 2016: mo­del­li mo­der­ni, all'ul­ti­mo gri­do, ma con un di­fet­to re­so evi­den­te so­prat­tut­to al tra­mon­to. Quan­do il so­le si ab­bas­sa sul­la li­nea dell'oriz­zon­te, in­fat­ti, chi si tro­va in mar­cia tra Por­cia e Fon­ta­na­fred­da (è quel­lo il trat­to mag­gior­men­te col­pi­to dal fa­sti­dio­so fe­no­me­no) si ri­tro­va ab­ba­glia­to dal­la lu­ce che si ri­fran­ge sul­la su­per­fi­cie lu­cen­te dei pan­nel­li. È un ef­fet­to pun­gen­te, che non può es­se­re at­te­nua­to dal pa­ra­so­le mon­ta­to su tut­te le au­to, in quan­to il ri­fles­so in que­sto ca­so ar­ri­va dal bas­so e non dall'al­to. Or­mai la vi­cen­da è no­ta a tut­ti gli abi­tu­di­na­ri dell'a28, ma un re­si­den­te di Fon­ta­na­fred­da è an­da­to ol­tre, pre­sen­tan­do un espo­sto al­la pre­fet­tu­ra di Por­de­no­ne. Del­la vi­cen­da (e dell'espo­sto) è al cor­ren­te an­che Autovie Ve­ne­te, ma al mo­men­to la so­cie­tà che ge­sti­sce in con­ces­sio­ne la Por­to­grua­ro-co­ne­glia­no può so­la­men­te spie­ga­re la na­tu­ra dell'in­ter­ven­to svol­to in pri­ma­ve­ra: «La bar­rie­ra in­stal­la­ta spie­ga­no da Pal­ma­no­va - è dell'ul­ti­mo mo­del­lo di­spo­ni­bi­le ed è sta­ta in­stal­la­ta an­che lun­go la A34, la più gio­va­ne autostrada rea­liz­za­ta da Autovie (si trat­ta del­la bre­tel­la che col­le­ga Vil­les­se, sull'a4, al con­fi­ne ita­lo-slo­ve­no tra Go­ri­zia e No­va Go­ri­ca), sen­za che sia­no sta­ti ri­scon­tra­ti pro­ble­mi si­mi­li. Evi­den­te­men­te nel trat­to a cui si ri­fe­ri­sco­no gli au­to­mo­bi­li­sti dell'a28 c'è una lu­ce che ar­ri­va in mo­do par­ti­co­la­re. Vo­glia­mo evi­den­zia­re - pro­se­guo­no i ver­ti­ci di Autovie - co­me tut­to sia a nor­ma». In bal­lo, pe­rò, c'è una se­gna­la­zio­ne con­se­gna­ta nel­le ma­ni del pre­fet­to por­de­no­ne­se. «Stia­mo at­ten­den­do le car­te dal­la pre­fet­tu­ra - con­clu­do­no dal­la so­cie­tà con­ces­sio­na­ria - e sia­mo a co­no­scen­za dell'espo­sto. Lo va­lu­te­re­mo». Gio­ve­dì l'a28 è di­ven­ta­ta tea­tro di un in­ci­den­te mor­ta­le, av­ve­nu­to a Go­de­ga di Sant'ur­ba­no. A fi­ne lu­glio un tir era pre­ci­pi­ta­to da un via­dot­to a Fon­ta­na­fred­da, vo­lan­do per ol­tre 10 me­tri.

AUTOSTRADA A28 Pro­te­ste de­gli au­to­mo­bi­li­sti per i nuo­vi di­vi­so­ri che ri­flet­to­no trop­po con il so­le e al buio con fa­na­li.

Nel­le due fo­to in­ci­den­ti

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.