So­no con­dan­na­ti an­che i ti­gli di via Cap­puc­ci­ni

Il sin­da­co vor­reb­be par­ti­re con la ri­qua­li­fi­ca­zio­ne en­tro la fi­ne dell’an­no: giù le pian­te "se­gna­te"

Il Gazzettino (Pordenone) - - Pordenone - La­ra Za­ni

Do­po i ce­dri di lar­go San Gio­van­ni, i ti­gli di via Cap­puc­ci­ni. È quel­la in­fat­ti la se­con­da, con­tro­ver­sa vi­cen­da di al­be­ri da ab­bat­te­re il cui de­sti­no do­vreb­be es­se­re de­ci­so a bre­ve, do­po an­ni di bat­ta­glie.

In que­sto ca­so, il ta­glio de­gli al­be­ri si col­lo­ca nel qua­dro più com­ples­so de­gli in­ter­ven­ti di ri­qua­li­fi­ca­zio­ne del­la stra­da, ed è an­che al­la sor­te di quel pro­get­to che si le­ga il fu­tu­ro del­le pian­te.

Il pro­get­to di si­ste­ma­zio­ne avreb­be do­vu­to es­se­re av­via­to an­co­ra nel 2012 ma, pur con le ri­sor­se di­spo­ni­bi­li, era sta­to bloc­ca­to dal pat­to di sta­bi­li­tà, che con­sen­ti­va ogni an­no in­ve­sti­men­ti per un mas­si­mo di die­ci mi­lio­ni: cinque di que­sti era­no sta­ti im­pie­ga­ti per la nuo­va Ca­ser­ma dei ca­ra­bi­nie­ri e quel­lo che re­sta­va per pic­co­li in­ter­ven­ti ur­gen­ti. Nel set­tem­bre del­lo scor­so an­no, l'al­lo­ra as­ses­so­re ai La­vo­ri pub­bli­ci Fla­vio Mo­ro ave­va ipo­tiz­za­to che i la­vo­ri po­tes­se­ro par­ti­re nel­la se­con­da me­tà del 2016, ma con un'in­cer­tez­za le­ga­ta all'esi­to del­le pro­ce­du­re di espro­prio. L'am­mi­ni­stra­zio­ne Ci­ria­ni ha dun­que ere­di­ta­to un mu­tuo da un mi­lio­ne 223mi­la eu­ro con­trat­to nel 2012 per la­vo­ri an­co­ra da ap­pal­ta­re e sul qua­le il Co­mu­ne pa­ga gli in­te­res­si. Per que­sto, già nel­le pri­me set­ti­ma­ne del man­da­to, il sin­da­co e l'as­ses­so­re Cri­sti­na Ami­ran­te ave­va­no ipo­tiz­za­to, se ne­ces­sa­rio, una re­vi­sio­ne del pro­get­to e, nel frat­tem­po, il di­rot­ta­men­to dei fon­di at­tual­men­te di­spo­ni­bi­li su al­tri in­ter­ven­ti, nell'at­te­sa di dar cor­so a quel­lo che in­te­res­sa il quar­tie­re ol­tre il sot­to­pas­so di via Po­la, re­pe­ren­do nell'even­tua­li­tà al­tre ri­sor­se.

Al­cu­ne set­ti­ma­ne fa, tut­ta­via, lo stes­so Ales­san­dro Ci­ria­ni ave­va con­fer­ma­to di vo­ler dar cor­so en­tro il 2016 all'in­ter­ven­to, com­pre­so l'ab­bat­ti­men­to di quei ti­gli che il pro­get­to ere­di­ta­to ave­va già so­stan­zial­men­te «con­dan­na­to», even­tual­men­te do­po un in­con­tro con la po­po­la­zio­ne del quar­tie­re. Re­sta­no tut­ta­via le in­co­gni­te le­ga­te al­le ri­sor­se, dal mo­men­to che in quat­tro an­ni il qua­dro eco­no­mi­co dell'in­ter­ven­to ha pro­ba­bil­men­te su­bi­to si­gni­fi­ca­ti­ve va­ria­zio­ni e si ren­de­rà ne­ces­sa­rio ri­ve­der­lo.

Sol­di fer­mi e in­te­res­si pas­si­vi

VIA CAP­PUC­CI­NI Do­po il ta­glio dei

ce­dri di lar­go San Gio­van­ni si

av­vi­ci­na quel­lo dei ti­gli

an­che se il pro­get­to non è sta­to an­co­ra "av­va­lo­ra­to" dall’am­mi­ni­stra­zio­ne

SIN­DA­CO Ales­san­dro Ci­ria­ni con l’as­ses­so­re ai la­vo­ri pub­bli­ci ha in­ten­zio­ne

di ve­ri­fi­ca­re at­ten­ta­men­te il

pro­get­to

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.