Te­sta­co­da a Chions, ros­so­ne­ri da po­dio

Le­ni­sa: «Tut­to da per­de­re». Ca­mat­ta: «In li­nea». Union viag­gia

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport - Ro­ber­to Vicenzotto

POR­DE­NO­NE - Un te­sta­co­da co­me Chions - Man­za­ne­se, una nuo­va sfi­da per l'union con­tro una pre­ten­den­te al ver­ti­ce qual è il Lu­mi­gnac­co, men­tre Fon­ta­na­fred­da - Tri­ce­si­mo va­le uno spa­reg­gio da po­dio per la clas­si­fi­ca. La quin­ta d’ec­cel­len­za nu­tre tan­ti mo­ti­vi d’in­te­res­se.

OC­CHIO DIE­TRO - «È una di quel­le par­ti­te in cui ab­bia­mo tut­to da per­de­re», ha am­mo­ni­to in set­ti­ma­na Ales­san­dro Le­ni­sa. Per­ché il Chions pri­ma­ti­sta, ri­ce­ven­do l'ul­ti­ma an­co­ra a ze­ro, «se vin­ce ha fat­to il suo do­ve­re, al­tri­men­ti avreb­be per­so pun­ti», per dir­la con le pa­ro­le dell'al­le­na­to­re gial­lo­blù. Il Chions non ha an­co­ra pi­glia­to gol e la Man­za­ne­se ne ha se­gna­to uno so­lo, men­tre 6 so­no quel­li fat­ti dal club di Bres­san, pa­ri a quel­li su­bi­ti dai seg­gio­lai, non è esa­ge­ra­to so­ste­ne­re che sa­reb­be una sor­pre­sa la spar­ti­zio­ne del bot­ti­no.

OC­CHIO DA­VAN­TI - Giu­lio con­tro Giu­lia­no. Le pre­sta­zio­ni del­la com­pa­gi­ne di Giu­lio Ce­sa­re Fran­co Mar­tin so­no sta­te fi­no­ra sod­di­sfa­cen­ti. Quel che è man­ca­to, pe­rò, è sta­to il pre­mio in ter­mi­ni di pun­ti. La me­dia di uno a par­ti­ta è de­fi­ci­ta­ria. Il Lu­mi­gnac­co di Giu­lia­no Zo­rat­ti è uno schie­ra­men­to da pri­ma­to. Ades­so ha so­lo un pas­so di ri­tar­do, ma l'al­le­sti­men­to e l'obiet­ti­vo fi­na­li so­no chia­ri. Fra il cer­car di gal­leg­gia­re pa­sia­ne­se e l'in­ten­to di emer­ge­re al­la fi­ne di chi sta­vol­ta ospi­te­rà Bor­da & so­ci, c'è un di­va­rio che il con­fron­to di­ret­to mi­su­re­rà. Due schie­ra­men­ti aper­ti, co­me il pro­no­sti­co.

OC­CHIO DI LA­TO - Den­tro o fuo­ri sa­rà pur pre­sto per dir­lo, ma è una del­le pos­si­bi­li­tà che si svi­lup­pa­no con l'esi­to di Fon­ta­na­fred­da - Tri­ce­si­mo. «Te­nia­mo il pro­fi­lo bas­so - met­te le ma­ni avan­ti Gian­ni Ca­mat­ta - e aspet­tia­mo un even­to im­por­tan­te co­me que­sto per ri­par­ti­re con lo spi­ri­to giu­sto. Ab­bia­mo pa­ga­to pec­ca­ti di gio­ven­tù». I col­li­na­ri so­no lo spec­chio dell'equi­li­brio, con 5 gol fat­ti e al­tret­tan­ti su­bi­ti. Fuo­ri ca­sa, per lo­ro, una vit­to­ria e una scon­fit­ta. È la se­con­da sfi­da sta­gio­na­le gio­ca­ta al To­gnon per la squa­dra di Clau­dio Ot­to­ni, la pri­ma è sta­ta vin­cen­te. Il Fon­ta­na­fred­da re­sta in se­con­da fi­la? «So­no le co­raz­za­te che de­vo­no fa­re qual­co­sa di di­ver­so. Do­po la scon­fit­ta in Cop­pa Ita­lia - ri­spon­de il ds ros­so­ne­ro -, un po’ di ama­rez­za c'è. Cer­chia­mo di mi­glio­ra­re la fa­se di­fen­si­va e sba­glia­re me­no gol. Fa par­te del­la cre­sci­ta dei ra­gaz­zi, con­sa­pe­vo­li del­le dif­fi­col­tà che si pos­so­no in­con­tra­re. Fi­no­ra sia­mo in li­nea con i pro­gram­mi».

MI­STER Ales­san­dro Le­ni­sa gui­da il lea­der Chions

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.