Fi­glio ra­pi­to al pa­dre, con­dan­na­ta

In­flit­ti ot­to me­si di re­clu­sio­ne ma an­che la so­spen­sio­ne del­la po­te­stà ge­ni­to­ria­le La mam­ma è tor­na­ta in Ma­roc­co con il bam­bi­no di cir­ca 3 an­ni che da al­lo­ra è ri­ma­sto lon­ta­no

Il Gazzettino (Pordenone) - - Friuli - Ele­na Viot­to

Ave­va det­to al com­pa­gno che si sa­reb­be re­ca­ta dal­la ma­dre, in un'abi­ta­zio­ne del cen­tro cit­ta­di­no. Ma ha pre­so il fi­glio­let­to di nean­che tre an­ni ed è tor­na­ta nel suo Pae­se na­ta­le, in Ma­roc­co. E il pa­dre del bam­bi­no, un cit­ta­di­no ita­lia­no, da al­lo­ra non ha più ri­vi­sto suo fi­glio.

Il ca­so di sot­tra­zio­ne di mi­no­re, di­scus­so ie­ri in Tri­bu­na­le a Udi­ne, ri­sa­le al gen­na­io 2015. Ed è co­sta­to al­la mam­ma, una gio­va­ne don­na ma­roc­chi­na di 26 an­ni, una con­dan­na a 8 me­si di re­clu­sio­ne, con il be­ne­fi­cio del­la so­spen­sio­ne con­di­zio­na­le del­la pe­na. La don­na, di cui non ri­fe­ria­mo le ge­ne­ra­li­tà a tu­te­la del fi­glio mi­no­re, era ac­cu­sa­ta di aver sot­trat­to con l'in­gan­no il bam­bi­no al pa­dre, eser­cen­te la pa­tria po­te­stà.

Ave­va ri­fe­ri­to al ma­ri­to che si sa­reb­be re­ca­ta con il pic­co­lo dal­la ma­dre, in un'abi­ta­zio­ne in cit­tà. Ma si era al­lon­ta­na­ta da Udi­ne con il mi­no­re e lo ave­va ri­por­ta­to in nord Afri­ca, av­vi­san­do quel­lo che è di­ven­ta­to il suo ex com­pa­gno so­lo a co­se fat­te. So­lo in se­gui­to, quan­do or­mai era­no in ae­ro­por­to, gli avreb­be man­da­to un sms con il qua­le gli co­mu­ni­ca­va la par­ten­za per il Ma­roc­co.

Era la fi­ne del gen­na­io 2015. E da al­lo­ra il bim­bo non avreb­be più fat­to rien­tro in Ita­lia, co­sì co­me la mam­ma, di­fe­sa d'uf­fi­cio nel pro­ces­so dall'av­vo­ca­to Car­lo Mo­nai. Di fron­te al­la ri­chie­sta di con­dan­na avan­za­ta al­la scor­sa udien­za dal­la pub­bli­ca ac­cu­sa, il le­ga­le di­fen­so­re ha in­vo­ca­to per la sua as­si­sti­ta il mi­ni­mo del­la pe­na.

La sen­ten­za di con­dan­na è sta­ta pro­nun­cia­ta ie­ri dal giu­di­ce mo­no­cra­ti­co del tri­bu­na­le di Udi­ne Car­la Mis­se­ra che, nel con­ce­de­re la so­spen­sio­ne con­di­zio­na­le del­la pe­na, ha ap­pli­ca­to nei con­fron­ti del­la gio­va­ne mam­ma la san­zio­ne ac­ces­so­ria del­la so­spen­sio­ne dell'eser­ci­zio del­la pa­tria po­te­stà. Il pa­dre del bam­bi­no non si era co­sti­tui­to par­te ci­vi­le.

Epi­so­di co­me que­sti, di ma­dri o pa­dri che sot­trag­go­no i pro­pri fi­gli all'al­tro ge­ni­to­re, ri­por­tan­do­li nel lo­ro Pae­se d'ori­gi­ne, seb­be­ne non sia­no fre­quen­tis­si­mi si re­gi­stra­no an­che in Friu­li, spes­so tra cop­pie che ap­par­ten­go­no a di­ver­se na­zio­na­li­tà.

In­ve­ce che dal­la non­na era an­da­ta all’ae­ro­por­to

FI­GLI CON­TE­SI Non man­ca­no ca­si di que­sto ge­ne­re an­che in ter­ra friu­la­na

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.