Il Pon­te sul­lo Stret­to? Fac­cia­mo una scom­mes­sa

Il Gazzettino (Pordenone) - - Lettere & Opinioni - RO­BER­TO PAPETTI

Egre­gio di­ret­to­re,

mol­ti an­ni fa so­no an­da­to al ma­re a Pal­mi in Ca­la­bria. Nel­le au­le di un isti­tu­to han­no fat­to una mo­stra dei pro­get­ti per il Pon­te sul­lo stret­to e an­che del tun­nel, con i re­la­ti­vi mo­del­li­ni. Un si­gno­re che era pre­sen­te, pro­ba­bil­men­te un in­ge­gne­re o un pro­get­ti­sta, da­va dei chia­ri­men­ti ai vi­si­ta­to­ri.

Il pro­get­to del tun­nel, spin­to da­gli eco­lo­gi­sti, era sta­to su­bi­to scar­ta­to per­chè è ri­sa­pu­to che la Si­ci­lia si spo­sta len­ta­men­te dal­la co­sta ca­la­bra. E an­che i pro­get­ti fi­no­ra pre­sen­ta­ti non ga­ran­ti­sco­no che il pon­te sia in gra­do di re­si­ste­re a un ter­re­mo­to co­me quel­lo che ha col­pi­to Mes­si­na all’ini­zio del No­ve­cen­to.

Se io ha rac­col­to que­ste in­for­ma­zio­ni, mi sem­bra stra­no che il pre­si­den­te Ren­zi con­ti­nui a pro­met­te­re il pon­te. Pen­so che il pon­te ser­va so­lo ai po­li­ti­ci, pri­ma a Ber­lu­sco­ni e ora a Ren­zi per far­si cam­pa­gna elet­to­ra­le.

Emi­lio Tof­fo­li

Pie­ve di Ca­do­re (Bl) Ca­ro let­to­re, so­no pron­to a scommettere che il Pon­te sul­lo Stret­to non si fa­rà mai. Ma so­no al­tret­tan­to con­vin­to che ci sa­ran­no al­tri pre­si­den­ti del con­si­glio o mi­ni­stri che, in fu­tu­ro, ne pro­met­te­ran­no la rea­liz­za­zio­ne. Per­chè il Pon­te è la ve­ra Ara­ba fe­ni­ce del­le no­stre cam­pa­gne elet­to­ra­li: pron­ta a ri­sor­ge­re dal­le pro­prie ce­ne­ri e a in­fiam­ma­re il di­bat­ti­to, sal­vo poi eclis­sar­si di nuo­vo.

Il Pon­te sul­lo Stret­to è un'ope­ra

sug­ge­sti­va, che ac­cen­de la fan­ta­sia dei go­ver­nan­ti di ogni co­lo­re ma è ec­ces­si­va­men­te co­sto­sa ( 10 mi­liar­di di eu­ro se­con­do le sti­me at­tua­li) e non è un in­ter­ven­to prio­ri­ta­rio. Nem­me­no per il Sud del Pae­se.

Pri­ma di pen­sa­re di co­strui­re il Pon­te sa­reb­be in­fat­ti op­por­tu­no do­ta­re il Me­ri­dio­ne di in­fra­strut­tu­re stra­da­li e su ro­ta­ia de­gne di que­sto no­me e rea­liz­za­re in Si­ci­lia una re­te fer­ro­via­ria ade­gua­ta ai tem­pi. Ma se già pro­get­ta­re que­ste ope­re si ri­ve­la un'im­pre­sa al li­mi­te del pos­si­bi­le, co­me si può im­ma­gi­na­re di fa­re il Pon­te?

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.