UN "BAM­BI" TUT­TO BIAN­CO FRA I CAPRIOLI IN CAM­PA­GNA

Il Gazzettino (Pordenone) - - Il Taccuino -

Fac­cio una pre­mes­sa: io so­no un cac­cia­to­re, in al­tri tem­pi ero un uc­cel­la­to­re; ma le co­se cam­bia­no. In una del­le scor­se mat­ti­na­te, pe­rò, ho po­tu­to as­si­ste­re ad uno spet­ta­co­lo bel­lis­si­mo, che non di­men­ti­che­rò mai e che, spe­ro, ven­ga con­di­vi­so e ri­spet­ta­to an­che da tut­ti i miei col­le­ghi cac­cia­to­ri e che non ven­ga da qual­cu­no in al­cun mo­do pro­fa­na­to. Mi so­no re­ca­to in via Pars, strada in­ter­po­de­ra­le che di­vi­de Mor­sa­no al Ta­glia­men­to da Te­glio Ve­ne­to, al­la fi­ne del­la strada, in mez­zo agli al­le­va­men­ti in­ten­si­vi di tac­chi­ni, c'e un bo­schet­to. Qui, all'im­prov­vi­so, ve­do ap­pa­ri­re un ca­prio­lo adul­to (pre­su­mi­bil­men­te una fem­mi­na) con due pic­co­li. Fin qui tut­to "qua­si" nor­ma­le, se non fos­se che uno dei due è com­ple­ta­men­te bian­co: un al­bi­no to­ta­le! Chia­mo il mio ami­co Tar­ci­sio, che la­vo­ra là per ave­re qual­che no­ti­zia in più: mi rac­con­ta che so­no na­ti lì e che li ha vi­sti cre­sce­re. As­sie­me pas­sia­mo un buon quar­to do­ra a ve­der­li gio­ca­re e rin­cor­rer­si lun­go i bor­di del bo­schet­to. So che un ca­prio­lo bian­co è con­si­de­ra­to un "ano­ma­lo", so an­che che Mor­sa­no ha, nei suoi pia­ni fau­ni­sti­ci, la cac­cia di se­le­zio­ne, ma da cac­cia­to­re vor­rei ve­de­re piut­to­sto in un par­co (pub­bli­co o pri­va­to che sia) cor­re­re quel­lo splen­di­do ani­ma­le, piut­to­sto che sa­per­lo uc­ci­so, per­ché non con­for­me al­lo stan­dard. Vor­rei, tra­mi­te "Il Gaz­zet­ti­no", pen­sa­re che si pos­sa in­te­res­sa­re opi­nio­ne pub­bli­ca e gli or­ga­ni com­pe­ten­ti af­fin­chè que­sta ra­ri­tà non ven­ga pro­fa­na­ta. Gior­gio Bas­so Mal­va­ni

Cor­do­va­do

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.