Grup­pi Wha­tsapp ge­ni­to­ri-in­se­gnan­ti Il "Man­zi" fre­na

Il Gazzettino (Pordenone) - - Cordenons -

COR­DE­NONS - (m.a.) A Cor­de­nons ac­ca­de qua­si in ogni clas­se, sia al­le me­die che al­le ele­men­ta­ri: i ge­ni­to­ri si co­no­sco­no, si scam­bia­no i nu­me­ri di cel­lu­la­re e do­po po­chis­si­mo tem­po crea­no un grup­po Wha­tsapp nel qua­le con­di­vi­de­re no­ti­zie ed espe­rien­ze le­ga­te al mon­do del­la scuo­la, ma più nel­lo spe­ci­fi­co al­la clas­se fre­quen­ta­ta dai fi­gli. Un fe­no­me­no che ne­gli ul­ti­mi gior­ni è sa­li­to al­la ri­bal­ta na­zio­na­le, stig­ma­tiz­za­to da al­cu­ni di­ri­gen­ti sco­la­sti­ci che l'han­no de­fi­ni­to po­ten­zial­men­te dan­no­so per l'at­ti­vi­tà di­dat­ti­ca. E an­che all'isti­tu­to com­pren­si­vo "Man­zi" ar­ri­va­no i con­si­gli (per ora non le re­go­le fer­ree) del­la di­ri­gen­te Si­mo­net­ta Pol­mo­na­ri, che spo­sa in to­to l'esi­sten­za del­le chat di grup­po tra ge­ni­to­ri ma cer­ca di por­re un fre­no al­la par­te­ci­pa­zio­ne de­gli in­se­gnan­ti al­le con­ver­sa­zio­ni 2.0 tra scuo­la e fa­mi­glia. «Qual­sia­si stru­men­to - esor­di­sce - può es­se­re uti­liz­za­to be­ne o ma­le, di­ven­tan­do uti­le o dan­no­so. Nel­la mia scuo­la, pe­rò, le co­mu­ni­ca­zio­ni tra scuo­la e ge­ni­to­ri do­vran­no ri­ma­ne­re all'in­ter­no dei ca­na­li tra­di­zio­na­li. Chi ri­spon­de dei fat­ti che ac­ca­do­no all'in­ter­no del­le mu­ra sco­la­sti­che, in­fat­ti, non è il sin­go­lo in­se­gnan­te, ben­sì il team che com­po­ne il col­le­gio. Per­tan­to la par­te­ci­pa­zio­ne a grup­pi chiu­si che com­pren­da­no so­lo un in­se­gnan­te e i ge­ni­to­ri di una clas­se non fa­ci­li­te­reb­be­ro la ri­so­lu­zio­ne dei pro­ble­mi». An­zi, ri­schie­reb­be­ro di crea­re equi­vo­ci. Non, quin­di, un di­vie­to agli in­se­gnan­ti di far par­te di grup­pi "mi­sti", ma la rac­co­man­da­zio­ne è chia­ra.

WHA­TSAPP È sem­pre più dif­fu­so il suo per crea­re grup­pi tra ge­ni­to­ri di al­lie­vi di una stes­sa clas­se

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.