Si ri­met­te ma­no all’eco­piaz­zo­la ac­co­glie­rà ogni ti­po di ma­te­ria­le

Il Gazzettino (Pordenone) - - Azzanese - Mar­co Agrusti

AG­GRA­VIO DI CO­STI

Per i re­si­den­ti un eu­ro all’an­no

PASIANO - (m.a.) L'am­mi­ni­stra­zio­ne met­te an­co­ra ma­no al­la piaz­zo­la eco­lo­gi­ca, do­po i la­vo­ri di am­plia­men­to e am­mo­der­na­men­to con­clu­si al­cu­ni me­si fa. Ad an­nun­ciar­lo è sta­to il sin­da­co Edi Pic­ci­nin. L'in­ter­ven­to è vol­to all'ac­co­gli­men­to nel si­to de­gli iner­ti e del ma­te­ria­le de­ri­va­to dal­lo spaz­za­men­to stra­da­le, che pri­ma do­ve­va es­se­re tra­spor­ta­to a Bru­gne­ra.

All'in­ter­no dell'eco­piaz­zo­la am­plia­ta, gra­zie ai nuo­vi cas­so­ni e al recupero di al­cu­ni spa­zi, sa­rà pos­si­bi­le con­fe­ri­re pra­ti­ca­men­te ogni ti­po di ma­te­ria­le. I la­vo­ri cau­sa­no un leg­ge­ro ag­gra­vio dei co­sti, ma la quo­ta-par­te riservata ai re­si­den­ti non au­men­te­rà di più di un eu­ro l'an­no. «Ul­ti­ma­re i la­vo­ri - ha det­to Pic­ci­nin - si­gni­fi­ca mi­glio­ra­re il ser­vi­zio e per noi que­sto è quel­lo che con­ta di più. Que­sta am­mi­ni­stra­zio­ne è per la tol­le­ran­za ze­ro e per le pu­ni­zio­ni se­ve­re nei con­fron­ti di chi ab­ban­do­na i ri­fiu­ti, ma è an­che ve­ro che noi per pri­mi dob­bia­mo da­re l'esem­pio of­fren­do spa­zi e ser­vi­zi ef­fi­cien­ti ed ef­fi­ca­ci. La con­clu­sio­ne dei la­vo­ri per­met­te­rà an­che agli ope­ra­to­ri di non do­ver fa­re 10 chi­lo­me­tri per svuo­ta­re i ri­fiu­ti. Un mi­glio­ra­men­to ope­ra­ti­vo che può au­men­ta­re ul­te­rior­men­te l'ef­fi­cien­za. La scel­ta - pro­se­gue il sin­da­co - di af­fi­da­re ad un tec­ni­co la con­clu­sio­ne dei la­vo­ri te­sti­mo­nia la vo­lon­tà dell'am­mi­ni­stra­zio­ne di ter­mi­na­re i pro­get­ti ini­zia­ti in mo­do ra­pi­do e de­fi­ni­ti­vo ol­tre che di­mo­stra­re an­co­ra una vol­ta l'at­ten­zio­ne e la sen­si­bi­li­tà nei con­fron­ti dell'am­bien­te. L'am­plia­men­to del si­to è sta­to de­ci­so nel 2015 ed ora pos­so­no ac­ce­de­re al cen­tro an­che le at­ti­vi­tà com­mer­cia­li e pro­dut­ti­ve. Suc­ces­si­va­men­te è sta­to an­che ap­pro­va­to un nuo­vo re­go­la­men­to che di­sci­pli­na e re­go­la il ser­vi­zio. Si trat­ta di una de­ci­sio­ne stra­te­gi­ca - ha con­clu­so Edi Pic­ci­nin -, an­che per il tes­su­to eco­no­mi­co lo­ca­le, che ha un luo­go per smal­ti­re i ri­fiu­ti. Il ne­go­zian­te che pri­ma non po­te­va con­fe­ri­re pic­co­le quan­ti­tà di ri­fiu­ti gra­zie all'am­plia­men­to ora lo può fa­re».

RI­FIU­TI Il nuo­vo in­ter­ven­to con­sen­ti­rà di con­fe­ri­re nel­la piaz­zo­la eco­lo­gi­ca an­che gli iner­ti e il ma­te­ria­le de­ri­van­te dal­lo spaz­za­men­to stra­da­le

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.