L’or­so di Asia­go cat­tu­ra­to in Carnia

Na­to in Tren­ti­no, si sta­va spo­stan­do ver­so Est. Do­ta­to di ra­dio­col­la­re, sa­rà se­gui­to in tut­ti gli spo­sta­men­ti

Il Gazzettino (Rovigo) - - Nord Est - Da­vid Za­ni­ra­to

Dall'al­ti­pia­no di Asia­go, do­ve nel 2014 ave­va pre­da­to ol­tre 29 tra vi­tel­li e man­ze, por­tan­do gli al­le­va­to­ri all'esa­spe­ra­zio­ne, l'or­so M4, all'epo­ca so­pran­no­mi­na­to Ge­nè o "il bion­do" per la sua pel­lic­cia chia­ra, si è ri­fat­to vi­vo in Carnia, nel­la zo­na del Mon­te Lo­vin­zo­la, in co­mu­ne di Ver­ze­gnis, do­ve sa­ba­to è sta­to cat­tu­ra­to da un team dell'uni­ver­si­tà di Udi­ne, da agen­ti del­la Po­li­zia del­la Pro­vin­cia di Udi­ne e da volontari dell'as­so­cia­zio­ne "Il Vil­lag­gio de­gli or­si", con il sup­por­to del Cor­po Fo­re­sta­le e del­la ri­ser­va di cac­cia di Ven­zo­ne.

Il plan­ti­gra­do, un in­di­vi­duo­di 189 chi­li, era sta­to av­vi­sta­to l'ul­ti­ma vol­ta lo scor­so an­no in Val­su­ga­na, poi fe­ce di nuo­vo per­de­re le trac­ce, tan­to che mol­ti ipo­tiz­zar­ro­no che fos­se sta­to uc­ci­so dai brac­co­nie­ri.

Ne­gli ul­ti­mi me­si in­ve­ce nuo­vi in­di­zi: mol­te ar­nie di api­col­to­ri del luo­go era­no sta­te "vi­si­ta­te" dall'ani­ma­le, fi­no al­la de­ci­sio­ne di ten­tar­ne la cattura. "Fran­ce­sco" così è sta­to ri­bat­tez­za­to l’or­so se­con­do una con­sue­tu­di­ne dell’uni­ver­si­tà di Udi­ne, ver­so le 22 di sa­ba­to è en­tra­to nel­la gab­bia che era sta­ta pre­di­spo­sta nel­la zo­na. I fo­re­sta­li poi lo han­no im­me­dia­ta­men­te se­da­to e il team dei ricercatori lo ha sot­to­po­sto a va­ri pre­lie­vi bio­lo­gi­ci e esa­mi mor­fo­lo­gi­ci, pri­ma diap­pli­car­gli un ra­dio­col­la­re. Ver­so l'una del mat­ti­no l'ani­ma­le si è ri­sve­glia­to e ha co­min­cia­to a met­ter­si in cam­mi­no: all'al­ba di do­me­ni­ca si tro­va­va nel ver­san­te ove­st ad ol­tre 1.600 me­tri di quo­ta sul Lo­vin­zo­la nel­la Val di Preo­ne, do­ve, in un luo­go ri­pa­ra­to, ha tra­scor­so la gior­na­ta. «La do­ta­zio­ne del col­la­re con si­ste­ma di ri­le­va­men­to Gps - ha spie­ga­to Ste­fa­no Fi­la­cor­da, ri­cer­ca­to­re dell'uni­ver­si­tà di Udi­ne e re­spon­sa­bi­le del team di cattura - per­met­te­rà di mo­ni­to­ra­re M4 (o, se al­tri­men­ti con­fer­ma­to dal­la ge­ne­ti­ca, suo fra­tel­lo M3) per un pe­rio­do mas­si­mo di 18 me­si. In que­sto mo­do si cer­che­rà di ca­pi­re e co­no­sce­re le abi­tu­di­ni di que­sto in­di­vi­duo, an­che per pre­ve­ni­re even­tua­li dan­ni al patrimonio zoo­tec­ni­co». Si trat­ta del se­sto or­so che vie­ne cat­tu­ra­to dall'uni­ver­si­tà di Udi­ne in col­la­bo­ra­zio­ne con la Pro­vin­cia. Due era­no sta­ti pre­si nel 2007, e poi suc­ces­si­va­men­te dal 2013 uno per an­no: l'or­so Ma­di lun­go il gran Mon­te; il plan­ti­gra­do Ales­san­dro nel 2014 e nel 2015 Ma­di era sta­to ri­cat­tu­ra­to sul­le pen­di­ci del Can­si­glio.

ESA­MI Do­po aver ap­pli­ca­to il ra­dio­col­la­re sa­tel­li­ta­re esper­ti zoo­lo­gi e ve­te­ri­na­rio esa­mi­na­no il cor­po dell’or­so pre­le­van­do cam­pio­ni bio­lo­gi­ci e ef­fet­tuan­do mi­su­re mor­fo­lo­gi­che

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.