DO­ME­NI­CO PELLEGRINO

il Giornale del Turismo Magazine - - PROTAGONISTI DEL TURISMO -

Dal ti­mo­ne idea­le di una Com­pa­gnia di cro­cie­re di cui ha con­tri­bui­to al­le for­tu­ne, al ti­mo­ne al­tret­tan­to idea­le di una del­le azien­de sto­ri­che del tu­ri­smo ita­lia­no che Fra­n­jo Lju­l­j­d­ju­raj gli ha vo­lu­to af­fi­da­re. Ri­trat­to di un ma­na­ger che ci­ta Eduar­do per­ché ha an­co­ra vo­glia di cre­sce­re

Era un po­me­rig­gio di fi­ne in­ver­no, quin­di nem­me­no tan­te set­ti­ma­ne fa, quan­do le agen­zie spe­cia­liz­za­te del tu­ri­smo ri­lan­cia­va­no la no­ti­zie che, se­con­do fon­ti ben in­for­ma­te, il di­ret­to­re ge­ne­ra­le di MSC Cro­cie­re Do­me­ni­co Pellegrino sta­va la­scian­do il suo in­ca­ri­co in se­no al­la Com­pa­gnia dell’ar­ma­to­re Gian­lui­gi Apon­te, per as­su­me­re la gui­da del­la nuo­va Val­tur. Se si fos­se trat­ta­to di un cal­cia­to­re, si sa­reb­be par­la­to di tra­sfe­ri­men­to di top player e per que­sto la no­ti­zia ha fat­to un cer­to ef­fet­to, so­prat­tut­to quan­do il top player in que­stio­ne è al cen­tro dell’at­tac­co del­la sua squa­dra da 20 an­ni. L’uf­fi­cia­liz­za­zio­ne dell’ac­qui­sto da par­te di Fra­n­jo Lju­l­j­d­ju­raj è giun­ta ad ini­zio mag­gio e da lì per Do­me­ni­co Pellegrino è ini­zia­to il nuo­vo per­cor­so pro­fes­sio­na­le, di cui lui stes­so ci parla, con lo sguar­do al fu­tu­ro e senza di­men­ti­ca­re il pas­sa­to.

Ri­na­sce Val­tur e al ti­mo­ne tro­via­mo un di­ret­to­re ge­ne­ra­le… che ar­ri­va dal­le cro­cie­re! Co­me è sta­to l’ap­proc­cio con que­sto nuo­vo mon­do?

Non è pro­prio nuo­vo. La mia car­rie­ra pro­fes­sio­na­le è ini­zia­ta pro­prio in Val­tur nel 1989. La lun­ga espe­rien­za nel­le cro­cie­re mi ha per­mes­so di co­no­sce­re e svi­lup­pa­re una di­men­sio­ne del bu­si­ness in cui esi­sto­no, ri­ten­go, im­por­tan­ti fat­to­ri evo­lu­ti­vi del mon­do dei vil­lag­gi tu­ri­sti­ci nei pros­si­mi an­ni.

Ora do­vrà ri­por­ta­re nei vil­lag­gi quei clien­ti che ne­gli an­ni scor­si ha fat­to in mo­do che si im­bar­cas­se­ro…

Ten­dia­mo spes­so a chiu­de­re i no­stri ospi­ti in re­cin­ti com­por­ta­men­ta­li, in sche­mi di mar­ke­ting. La ve­ri­tà è che esi­sto­no più tu­ri­smi e che le so­lu­zio­ni di va­can­za, se qua­li­ta­ti­ve, ge­ne­ra­no cir­cui­ti vir­tuo­si nei con­su­ma­to­ri , quin­di, nel mercato.

Lei ha fat­to par­te in que­sti an­ni di squa­dra di go­ver­no di un’azien­da com­ples­sa che per que-

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.