Co­sta Dia­de­ma, è ar­ri­va­ta la Re­gi­na

An­to­nio Del Pia­no

il Giornale del Turismo Magazine - - SOMMARIO - An­to­nio Del Pia­no

Il Me­di­ter­ra­neo ha la sua Re­gi­na. È Co­sta Dia­de­ma, la nuo­va am­mi­ra­glia di Co­sta Cro­cie­re bat­tez­za­ta a Ge­no­va con una ma­dri­na d’ec­ce­zio­ne, Ca­ro­li­na Mi­ce­li, agen­te di viag­gi si­ci­lia­na scel­ta fra tan­te can­di­da­te in­sie­me a quat­tro da­mi­gel­le pro­ve­nien­ti da Fran­cia, Ger­ma­nia, Spa­gna e Ci­na. La nuo­va uni­tà del­la Com­pa­gnia ge­no­ve­se ha una staz­za di 132.500, è lun­ga più di 300 me­tri, di­spo­ne di 1.862 ca­bi­ne per gli ospi­ti, ed è sta­ta co­strui­ta pres­so lo sta­bi­li­men­to Fin­can­tie­ri di Mar­ghe­ra, con un in­ve­sti­men­to to­ta­le di 550 mi­lio­ni di eu­ro. “Co­sta Dia­de­ma è la no­stra nuo­va am­mi­ra­glia. Sta­bi­li­rà nuo­vi stan­dard di qua­li­tà nell’in­du­stria del­le cro­cie­re eu­ro­pea e raf­for­ze­rà ul­te­rior­men­te la no­stra lea­der­ship in Eu­ro­pa – ha di­chia­ra­to in oc­ca­sio­ne del­la ce­ri­mo­nia di bat­te­si­mo l’Am­mi-

Va­ra­ta la nuo­va am­mi­ra­glia di Co­sta

Cro­cie­re, uni­tà dal lay­out innovativo e sor­pren­den­te e una pro­me­na­de di 500

me­tri sul ma­re

ni­stra­to­re De­le­ga­to di Co­sta Cro­cie­re S.p.A, Mi­chael Thamm – Rap­pre­sen­ta la mi­glior espres­sio­ne del no­stro nuo­vo po­si­zio­na­men­to di brand, ba­sa­to sul con­cet­to di of­fri­re il me­glio dell’Ita­lia. Va­le a di­re pas­sio­ne, sti­le di vi­ta ita­lia­no con­tem­po­ra­neo, ospi­ta­li­tà ed ele­gan­za”. E per dar più for­za al con­cet­to ha ag­giun­to: “Que­sta na­ve fa­rà fe­li­ce mol­ta gen­te ed è l’am­ba­scia­tri­ce del me­glio dell’Ita­lia”. Com­men­tan­do le li­nee del­la mis­sion del­la Com­pa­gnia, Thamm ha vo­lu­to ri­co­no­sce­re nel la­vo­ro del suo pre­de­ces­so­re, Lui­gi Fo­schi, un mo­men­to fon­da­men­ta­le per la cre­sci­ta di Co­sta: “il la­vo­ro di chi ope­ra nel set­to­re del­le cro­cie­re è quel­lo di ren­de­re fe­li­ci le per­so­ne. E noi og­gi rac­co­glia­mo i frut­ti del la­vo­ro fat­to da Fo­schi che que­sto ha por­ta­to avan­ti ne­gli an­ni scor­si”.

All’even­to ha par­te­ci­pa­to il ceo di Car­ni­val, Do­nald Ar­nold, che ha sot­to­li­nea­to lo stret­to le­ga­me che uni­sce il co­los­so ame­ri­ca­no a Fin­can­tie­ri, che ha co­strui­to ol­tre la me­tà del­la flot­ta Car­ni­val e si è con­gra­tu­la­to a no­me del suo Grup­po per i ri­sul­ta­ti rag­giun­ti. In se­de di pre­sen­ta­zio­ne, l’head Neil Pa­lom­ba ha il­lu­stra­to le ca­rat­te­ri­sti­che di Co­sta Dia­de­ma, una na­ve dav­ve­ro par­ti­co­la­re, che met­te da par­te il cli­ché del­le na­vi da cro­cie­re cui sia­mo sta­ti abi­tua­ti in que­sti an­ni. Gran­de ma con una di­ver­sa di­vi­sio­ne de­gli spa­zi, una se­rie di scel­te per il cro­cie­ri­sta. Nuo­ve ca­bi­ne pre­mium, for­ni­te di 4 o 5 let­ti, e di due ba­gni, un nuo­vo lay­out con gran­di am­bien­ti su più li­vel­li, af­fac­cia­ti sul ma­re. Fra que­sti, la gran­de no­vi­tà che dif­fe­ren­zia Dia­de­ma da al­tre na­vi: una pro­me­na­de sul ma­re di 500 me­tri al pon­te 5, una ter­raz­za sul ma­re che va da pop­pa a prua con bar e ri­sti­ran­ti che af­fac­cia­no di­ret­ta­men­te sul ma­re, per far vi­ve­re agli ospi­ti le sen­sa­zio­ni pos­si­bi­li so­lo sul­la ri­vie­ra ita­lia­na. Ita­lia­na sa­rà la ri­sto­ra­zio­ne di bor­do. Ri­sto­ran­ti a la car­te ma an­che la piz­ze­ria, la ge­la­te­ria e la pa­stic­ce­ria che già nel­la cro­cie­ra di ver­nis­sa­ge han­no stu­pi­to gli ospi­ti. Ci so­no poi an­che il Ri­sto­ran­te Tep­pa­nya­ki do­ve è pos­si­bi­le as­sa­po­ra­re cu­ci­na eso­ti­ca e fu­sion e il ri­sto­ran­te più equi­li­bra­to del Sam­sa­ra Club. Sti­le ita­lia­no quin­di al­la ba­se di una vi­ta in cro­cie­ra per­chè, ha evi­den­zia­to Pa­lom­ba, quel­la che si vuol da­re all’ospi­te è la pos­si­bi­li­tà di vi­ve­re a bor­do se­con­do i cri­smi del­la Dol­ce Vi­ta, lo stes­so sti­le che, ha ag­giun­to, “in tan­ti cer­ca­no di imi­ta­re”.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.