Ko­rean Air gio­ca d’an­ti­ci­po

il Giornale del Turismo Magazine - - SOMMARIO - Cri­sti­na Ne­rel­li

Il mer­ca­to italiano è un’oc­ca­sio­ne da non per­de­re e per que­sto Ko­rean Air lan­cia vo­li di­ret­ti sia da Mi­la­no che da Ro­ma sul suo hub di Seoul, in luogo del pre­ce­den­te vo­lo cir­co­la­re tra le tre cit­tà. La Com­pa­gnia ci cre­de a tal pun­to da an­ti­ci­pa­re l’av­vio di questi nuo­vi vo­li ini­zial­men­te pre­vi­sti con l’orario esti­vo:“Il Mi­la­no-Seoul par­ti­rà con tre vo­li al­la settimana il 25 feb­bra­io, e ver­rà ope­ra­to con un A330-200 con­fi­gu­ra­to con 6 po­sti in first, 24 in bu­si­ness e 188 in eco­no­my, vo­lo que­sto che pas­se­rà a quat­tro fre­quen­ze set­ti­ma­na­li dal 29 mar­zo, con in più un au­men­to di ca­pien­za gra­zie all’in­tro­du­zio­ne di un B777-200 con 8 po­sti in first, 28 in bu­si­ness e 212 in eco­no­my – spie­ga il re­spon­sa­bi­le com­mer­cia­le Nord Ita­lia del vet­to­re G. An­to­nel­lo Piz­zol­la –. Da Ro­ma ri­mar­ran­no tre le fre­quen­ze che par­ti­ran­no il 25 feb­bra­io, ma an­che qui ci sa­rà un au­men­to di ca­pa­ci­tà dal 29 mar­zo; da un B777 con 8 po­sti in first, 56 in bu­si­ness e 227 in eco­no­my pas­se­re­mo a un B747-400, con 12 in first, 45 in bu­si­ness e 308 in eco­no­my”. Un for­te im­pe­gno sul mer­ca­to tricolore sot­to­li­nea­to an­che dal re­gio­nal ma­na­ger Nord Ita­lia del­la com­pa­gnia Edward Koh:“Ad og­gi sul­le rot­te Co­rea-Ita­lia la clien­te­la è al 90% asia­ti­ca. Con questi nuo­vi vo­li, e la nuo­va ca­pa­ci­tà, pun­tia­mo ad ar­ri­va­re al 30% di clien­te­la ita­lia­na. Che ha come de­sti­na­zio­ne per il 70/80% la Co­rea, ma con un 20/30% che va ol­tre Seoul, per de­sti­na­zio­ni qua­li il Giap­po­ne, la Ci­na, la Nuo­va Ze­lan­da, ma an­che le in­so­li­te Fi­gi, Pa­lau o le Fi­lip­pi­ne nel Pa­ci­fi­co o, an­co­ra, Ulan Ba­tor in Mon­go­lia”. Una cre­sci­ta sul mer­ca­to italiano ine­vi­ta­bi­le per man­te­ne­re il load fac­tor agli ot­ti­mi li­vel­li di og­gi, ov­ve­ro a ol­tre l’80%,“an­che per­ché le prime previsioni per l’Ex­po par­la­va­no di 300 mi­la ar­ri­vi dal­la Co­rea ora in­ve­ce si è sui 100/120 mi­la, an­che a cau­sa del prezzo de­gli al­ber­ghi – spie­ga Koh –. An­che se so­no con­vin­to che ba­ste­rà che i pri­mi vi­si­ta­to­ri tor­ni­no in pa­tria par­lan­do be­ne del­la ma­ni­fe­sta­zio­ne che si po­tran­no riac­cen­de­re gli en­tu­sia­smi. Noi ci spe­ria­mo”. Ita­lia­ni che per il 70% vo­la­no in Co­rea per mo­ti­vi di bu­si­ness e per il 30% per lei­su­re: “Con­tia­mo di cre­sce­re an­che sul tu­ri­smo pu­ro e per que­sto fac­cia­mo ini­zia­ti­ve con l’en­te del tu­ri­smo na­zio­na­le, il Kto, che ha se­de a Pa­ri­gi, qua­li road­show in va­rie cit­tà ita­lia­ne con i tour ope­ra­tor e con cui or­ga­niz­ze­re­mo un gran­de stand con show cooking al­la Bit di Mi­la­no – spie­ga Koh –. Gli ita­lia­ni poi non di­sde­gna­no di uti­liz­za­re an­che i no­stri al­tri no­ve sca­li eu­ro­pei per vo­la­re con noi, tra cui quel­lo più get­to­na­to è Pa­ri­gi, do­ve ope­ria­mo con uno dei no­stri 8 A380 in flot­ta, con la mi­glio­re con­fi­gu­ra­zio­ne del mer­ca­to, con so­li 407 po­sti, in me­dia con un cen­ti­na­io di po­sti in me­no di me­dia ri­spet­to al­la con­cor­ren­za, con 12 po­sti in first, 94 in bu­si­ness e so­li 301 in eco­no­my”. Eco­no­my con tan­to spa­zio tra i se­di­li, tan­to che Ko­rean “non ha in­ten­zio­ne di va­ra­re nes­su­na eco­no­my premium”che tan­ti al­tri vet­to­ri stan­no lan­cian­do, tra cui mol­ti in Skyteam, l’al­lean­za di cui la com­pa­gnia asia­ti­ca fa par­te.

Par­ti­ran­no già a fi­ne feb­bra­io i vo­li del vet­to­rie asia­ti­co

da Mi­la­no e da Ro­ma per Seoul

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.