Per un Mu­ra da so­gno uno Zam­bel­li da incubo

OSTAR/Un sus­se­guir­si di tem­pe­ste ha de­ci­ma­to la flot­ta della OSTAR, la tran­sa­tlan­ti­ca in so­li­ta­rio, in una del­le edi­zio­ni più im­pe­gna­ti­ve di sem­pre. Gran­de vit­to­ria di An­drea Mu­ra (la se­con­da) con il suo Ven­to di Sar­de­gna, sfor­tu­nac­cia ne­ra per Mi­che­le Za

Il Giornale della Vela - - Le regate lug17 - Mau­ro Giuf­frè

La OSTAR è una re­ga­ta in so­li­ta­rio du­ris­si­ma. Lo ri­pe­te­va­no gli skip­per al­la vi­gi­lia co­me un man­tra, qua­si a vo­le­re scon­giu­ra­re che si tra­sfor­mas­se ve­ra­men­te in un’edi­zio­ne mol­to dif­fi­ci­le. Il ten­ta­ti­vo di al­lon­ta­na­re il mal­tem­po è sta­to va­no, per­ché il Nord Atlan­ti­co in­di­pen­den­te­men­te dal­la sta­gio­ne ra­ra­men­te è tran­quil­lo per tut­ta la sua esten­sio­ne e bec­ca­re del­le de­pres­sio­ni è as­sai pro­ba­bi­le. Co­sì è sta­to, con di­ver­se bas­se pres­sio­ni a mo­vi­men­to ci­clo­ni­co che si so­no sus­se­gui­te a bre­ve di­stan­za, de­ci­man­do la flot­ta.

IL TRION­FO DI MU­RA No­no­stan­te le im­por­tan­ti ava­rie, in par­ti­co­la­re al mo­to­re della chi­glia ba­scu­lan­te, An­drea Mu­ra ha con­dot­to Ven­to di Sar­de­gna al tra­guar­do, an­dan­do a vin­ce­re la re­ga­ta in tempo rea­le con il tempo di 17 gior­ni 4 ore 6 mi­nu­ti e 19 se­con­di. Ol­tre al ri­sul­ta­to spor­ti­vo, a es­se­re di gran­de va­lo­re è l’im­pre­sa da na­vi­ga­to­re e ma­ri­na­io del­lo skip­per sar­do. Una resistenza stoi­ca in con­di­zio­ni me­teo dan­te­sche, un’im­pre­sa per po­chi, un suc­ces­so da gran­di, di quel­li che me­ri­te­reb­be­ro il Ven­dée Glo­be. An­drea Mu­ra è il re dell’Atlan­ti­co: a di­re la ve­ri­tà sa­reb­be il suo ter­zo trion­fo sul per­cor­so di 2.800 mi­glia che se­pa­ra­no Ply­mou­th da New­port, da­to che ha vinto an­che la Two­star in cop­pia Ric­car­do Apol­lo­ni nel 2012, se­gui­ta dal­la OSTAR del 2014. Il pro­ble­ma al­la chi­glia do­po la tem­pe­sta lo ha ob­bli­ga­to ad una dop­pia so­sta ad Ha­li­fax, che con ogni pro­ba­bi­li­tà gli ha tol­to la pos­si­bi­li­tà di vin­ce­re la re­ga­ta an­che in tempo com­pen­sa­to.

CRO­NA­CA DI UN DI­SA­STRO Su 21 im­bar­ca­zio­ni par­ti­te da Ply­mou­th ben 13 si so­no ri­ti­ra­te: tra que­ste si se­gna­la­no due di­sal­be­ra­te, una af­fon­da­ta (Il Luf­fe 37 Fu­ria), il Class 950 di Zam­bel­li ab­ban­do­na­to, e cin­que in­ter­ven­ti dell’eli­soc­cor­so per re­cu­pe­ra­re gli equi­pag­gi. Tut­te bar­che di se­rie ed skip­per “ama­to­ri” (a par­te ov­via­men­te Zam­bel­li ed Il­lu­mia). La re­ga­ta si cor­re nel Nord Atlan­ti­co, in un pe­rio­do che, con i cam­bia­men­ti cli­ma­ti­ci in cor­so, espo­ne gli skip­per a vio­len­te de­pres­sio­ni. Da­to il li­vel­lo della flot­ta (bar­che di ogni ge­ne­re e skip­per an­che non pro­fes­sio­ni­sti) sa­reb­be au­spi­ca­bi­le una par­ten­za in un pe­rio­do esti­vo più avan­za­to, con la pos­si­bi­li­tà di in­con­tra­re con­di­zio­ni più mi­ti.

An­drea Mu­ra a si­ni­stra e Mi­che­le Zam­bel­li a de­stra. Sot­to il re­cu­pe­ro di Zam­bel­li che ha do­vu­to ab­ban­do­na­re il Class 950 Il­lu­mia. A de­ter­mi­na­re l’ab­ban­do­no bar­ca è sta­ta la col­li­sio­ne con un og­get­to non iden­ti­fi­ca­to che ha cau­sa­to il di­stac­co della chi­glia.

Nel pros­si­mo nu­me­ro tutti i se­gre­ti di Ven­to di Sar­de­gna gra­zie a qua­li An­drea Mu­ra ha vinto la OSTAR.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.