UN’ELI­CA MI­GLIO­RE

Il Giornale della Vela - - Sommarioago17 -

Qua­le sce­glie­re per la vo­stra bar­ca e per­ché

eli­ca è una del­le com­po­nen­ti vi­ta­li della no­stra bar­ca. A lei af­fi­dia­mo i no­stri spo­sta­men­ti a mo­to­re e da lei di­pen­do­no in ma­nie­ra de­ci­si­va an­che le per­for­man­ce a ve­la. La do­man­da fon­da­men­ta­le da ap­pli­ca­re an­che all’eli­ca è: co­sa vo­glio far­ci con la bar­ca e quan­to vo­glio spen­de­re per l’ac­qui­sto dell’eli­ca? Ogni mo­del­lo ha in­fat­ti dei pun­ti de­bo­li e dei pun­ti for­ti: le eliche in com­mer­cio si dif­fe­ren­zia­no tra lo­ro in ma­nie­ra so­stan­zia­le per le per­for­man­ce a ve­la, a mo­to­re e per i re­la­ti­vi co­sti. Le gran­di fa­mi­glie tra le qua­li pos­sia­mo sce­glie­re sono tre: quel­le a pal­le fis­se, ab­bat­ti­bi­li o orien­ta­bi­li. Ov­via­men­te den­tro que­sti tre grup­pi esi­sto­no va­rie sfu­ma­tu­re e mo­del­li dif­fe­ren­ti per for­ma e nu­me­ro di pa­le. In li­nea teo­ri­ca pos­sia­mo af­fer­ma­re che le per­for­man­ce mi­glio­ri a mo­to­re sono

ga­ran­ti­te dalle eliche a pa­le fis­se (an­che se a mar­cia in­die­tro la lo­ro ef­fi­cien­za di­mi­nui­sce a causa della for­ma pen­sa­ta prin­ci­pal­men­te per la pro­pul­sio­ne in avan­ti), mentre il top a ve­la lo dan­no le ab­bat­ti­bi­li. Un com­pro­mes­so, ma più co­sto­so, è quel­lo del­le pa­le orien­ta­bi­li e tra que­ste ci sono quel­le a pas­so mo­di­fi­ca­bi­le. La scel­ta dell’eli­ca è tutt’al­tro che ca­sua­le e va stu­dia­ta nei mi­ni­mi det­ta­gli con un tec­ni­co o con il can­tie­re della no­stra bar­ca. Il di­men­sio­na­men­to (dia­me­tro), è fon­da­men­ta­le per con­sen­ti­re al mo­to­re di svi­lup­pa­re tut­to il suo po­ten­zia­le. Un er­ro­re in que­sta scel­ta ci ren­de­rà la vi­ta dif­fi­ci­le so­prat­tut­to in cro­cie­ra per gli spo­sta­men­ti a mo­to­re. Un pa­ra­me­tro su cui ra­gio­na­re, ol­tre ad ave­re chia­ro il ti­po di uti­liz­zo del no­stro mezzo, sono i ca­val­li. A pa­ri­tà di lun­ghez­za della bar­ca va va­lu­ta­ta la po­ten­za del mo­to­re per

in­di­vi­dua­re il mo­del­lo più adat­to. Una buo­na eli­ca mon­ta­ta in cop­pia con un mo­to­re “sba­glia­to” dà dei pes­si­mi ri­sul­ta­ti. Ol­tre a que­sto va poi con­si­de­ra­ta la lun­ghez­za della bar­ca ed il suo di­slo­ca­men­to, sen­za di­men­ti­ca­re la di­scri­mi­nan­te li­nea d’as­se/S-dri­ve. In de­fi­ni­ti­va la scel­ta di un’eli­ca non è fa­ci­le e van­no con­si­de­ra­ti nu­me­ro­si fat­to­ri, tut­ti ri­le­van­ti. Da pro­dut­to­re a pro­dut­to­re pos­so­no es­ser­ci an­che al­tre dif­fe­ren­ze: per esem­pio un mo­del­lo di una ca­sa di una de­ter­mi­na­ta mi­su­ra può an­da­re be­ne per una cer­ta bar­ca, l’equi­va­len­te mi­su­ra di un al­tro pro­dut­to­re no. Que­sto per­ché le for­me e l’in­ge­gne­riz­za­zio­ne cam­bia­no in ba­se al­le azien­de. An­dia­mo a ve­de­re, sul seg­men­to di mo­to­ri tra i 20 e gli 80 hp, le for­bi­ci di prez­zo del mer­ca­to e le ca­rat­te­ri­sti­che ge­ne­ra­li dei va­ri mo­del­li, con al­cu­ni con­si­gli uti­li su co­me te­ne­re pu­li­ta l’eli­ca.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.