Ec­co la de­ri­va.. se­con­do Ma­nuard

Il Giornale della Vela - - Magazine -

Ver­sa­ti­li­tà. Que­sta è la pri­ma ca­rat­te­ri­sti­ca che si ri­co­no­sce os­ser­van­do i di­se­gni del nuo­vo Sea­sca­pe 14. Que­sta nuova im­bar­ca­zio­ne del can­tie­re slo­ve­no, che per la pri­ma vol­ta nel­la sua sto­ria lan­cia sul mer­ca­to una de­ri­va, è in­fat­ti pen­sa­ta per es­se­re por­ta­ta sia in dop­pio che in sin­go­lo. Ma non so­lo: si è vo­lu­to an­che ren­der­la sem­pli­ce e fa­ci­le per i prin­ci­pian­ti pro­po­nen­do due di­ver­se con­fi­gu­ra­zio­ni del pia­no ve­li­co. Il pia­no ve­li­co com­ple­to di fioc­co, ran­da e gen­na­ker su bom­pres­so re­trat­ti­le, può tra­sfor­mar­si con due sem­pli­ce mos­se nel­la con­fi­gu­ra­zio­ne so­lo ran­da, rol­lan­do il fioc­co e spo­stan­do la de­ri­va nel­la cas­sa più a pop­pa (la bar­ca è in­fat­ti do­ta­ta di due cas­se per la de­ri­va). Que­sta im­bar­ca­zio­ne va a in­fi­lar­si in un mer­ca­to del­le de­ri­ve mol­to af­fol­la­to do­ve tro­via­mo co­me com­pe­ti­tors sca­fi di gran­de suc­ces­so sia sin­go­li che dop­pi co­me il Mel­ges 14, il 29er, il La­ser, il 420, l’RS Ae­ro. Il pro­get­to del­lo sca­fo è di Sam Ma­nuard che ha di­se­gna­to una bar­ca sta­bi­le e per­for­man­te ma an­che fa­ci­le da ge­sti­re. Il Sea­sca­pe 14 fa poi del­la leg­ge­rez­za (67 kg) uno dei suoi pun­ti for­ti. Lft, 4,3 m; larg. 1,7 m. in­fo@sea­sca­pei­ta­lia.it

Il pia­no ve­li­co pen­sa­to per il dop­pio può tra­sfor­mar­si con due sem­pli­ci mos­se nel­la con­fi­gu­ra­zio­ne so­lo ran­da, per equi­pag­gi sin­go­li.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.