Dzeko-Mertens

Il gi­gan­te e il pic­co­let­to bom­ber da Pal­lo­ne d’oro

Il Mattino (Avellino) - - Sport -

gli al­lun­ga la vi­ta da at­tac­can­te, o me­glio lo tra­sfor­ma in bom­ber co­me non lo era mai sta­to in car­rie­ra. Da pun­ta cen­tra­le nel tri­den­te leg­ge­ro con Cal­le­jon e In­si­gne ai la­ti è di­ven­ta­to ine­so­ra­bi­le, im­pla­ca­bi­le di fron­te al por­tie­re av­ver­sa­rio. Ra­pi­do e in­ci­si­vo, un pic­co­let­to im­pren­di­bi­le per i di­fen­so­ri, pro­ta­go­ni­sta as­so­lu­to l’anno scor­so nel­la vit­to­ria del Na­po­li all’Olim­pi­co: la sua dop­piet­ta lan­ciò gli az­zur­ri che vin­se­ro 2-1.

Mertens met­te­rà in cam­po tut­ta la sua ve­lo­ci­tà per sor­pren­de­re al cen­tro la di­fe­sa gial­lo­ros­sa, un po’ co­me av­ven­ne l’anno scor­so sul suo pri­mo go­lall’Olim­pi­co con­tro la Ro­ma quan­do sfrut­tò al me­glio la ver­ti­ca­liz­za­zio­ne di Ham­sik.La­pre­sen­za­diD­ze­koin­ve­ce è pe­ri­co­lo­sis­si­ma nell’area di ri­go­re: se­gnò una dop­piet­ta nel 3-1 dei gial­lo­ros­si al San Pao­lo, sul pri­mo gol si smar­cò in area di ri­go­re, sul se­con­do col­pì di te­sta, la sua spe­cia­li­tà. Te­ner­lo il più lon­ta­no pos­si­bi­le dal­la zo­na cal­da è il pri­mo obiet­ti­vo de­gli az­zur­ri pro­prio per li­mi­ta­re la pe­ri­co­lo­si­tà del gi­gan­te bo­snia­co.

La sfi­da.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.