«Rosy Aba­te» vin­ce la sfi­da de­gli ascol­ti

Il Mattino (Napoli) - - Da Prima Pagina -

non spun­ta mai il so­le.

Pie­tro Sa­va­sta­no vie­ne se­pol­to di not­te, nel­la stes­sa cap­pel­la do­ve ave­va tro­va­to la mor­te; Ci­ro ha vi­sto uc­ci­de­re la fi­glia, vit­ti­ma del­la sua am­bi­zio­ne cri­mi­na­le, e por­ta il pe­so del­le sue col­pe fi­no in Bul­ga­ria; Gen­ny è di­ven­ta­to ca­po del clan e pa­dre, vi­ve a Ro­ma e de­ve fa­re i con­ti con il sen­so di iso­la­men­to che na­sce dal po­te­re. Scia­nèl è fi­ni­ta die­tro le sbar­re, Patrizia (Cri­stia­na Dell’An­na), do­po la mor­te di Pie­tro cer­ca un ruo­lo nel mon­do di cui si tro­va a far par­te, e tutt’e due so­no pron­te a ri­pren­der­si con le buo­ne o con le cat­ti­ve un po­sto da pro­ta­go­ni­ste. Di­ce la co­sce­neg­gia­tri­ce Mad­da­le­na Ra­va­gli: «Co­me nel “mon­do di so­pra”, an­che in quel­lo “di sot­to” la po­si­zio­ne del­le don­ne sta cam­bian­do, noi non fac­cia­mo che se­gui­re l’evo­lu­zio­ne del­la real­tà sul ter­ri­to­rio». Sin­te­tiz­za Cri­sti­na Do­na­dio: «Scia­nèl è una je­na ferita e mor­te, ma non ha per­so la ca­pa­ci­tà di ela­bo­ra­re stra­te­gie, si ri­pren­de­rà».

Se tut­to ciò che è lo­ca­le di­ven­ta glo­ba­le, se­con­do una vec­chia re­go­la del­la co­mu­ni­ca­zio­ne, «Go­mor­ra is the new­glo­bal»,spie­ga sod­di­sfat­to Nils Hart­mann, di­ret­to­re del­le pro­du­zio­ni ori­gi­na­li di Sky Ita­lia: «Sen­ti­re i miei cu­gi­ni che in Ger­ma­nia se­guo­no “Go­mor­ra” dop­pia­ta in te­de­sco è sta­to qua­si un trip li­ser­gi­co». Agli Scree­nings di Los An­ge­les i gran­di stu­dios par­la­va­no di se­rie cri­me «nel sol­co di “Go­mor­ra”» ri­cor­da il vi­ce­pre­si­den­te di Sky Ita­lia An­drea Scro­sa­ti, «il se­gno che ab­bia­mo cen­tra­to l’obiet­ti­vo». Pun­ta­re sul­le pro­du­zio­ni di ge­ne­re co­me nei glo­rio­si an­ni Set­tan­ta si è ri­ve­la­ta una mos­sa vin­cen­te per l’in­te­ro com­par­to. Ric­car­do Toz­zi di Cat­tleya: «Con la sua dif­fu­sio­ne in 190 pae­si “Go­mor­ra” è la se­rie ita­lia­na più espor­ta­ta e re­cu­pe­ra sul mer­ca­to este­ro dal 60 all’80 per cen­to dei co­sti, una co­sa im­pen­sa­bi­le per una fic­tion ita­lia­na qual­che an­no fa».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.