Ge­no­va, dik­tat di Grillo: io ga­ran­te, ri­bel­li fuo­ri

Di Ma­io: non avre­mo il 40%? Nes­su­na pre­clu­sio­ne da do­ve ar­ri­ve­ran­no i vo­ti per go­ver­na­re

Il Mattino (Salerno) - - Primo Piano - Ste­fa­nia Pi­ras

RO­MA. Per Grillo la li­nea vin­cen­te è quel­la in­car­na­ta da Lui­gi Di Ma­io. Si è vo­lu­to se­de­re ac­can­to a lui quan­do ha fat­to il suo in­gres­so al con­ve­gno or­ga­niz­za­to a Mon­te­ci­to­rioe­dè­lui­che­ha­vo­lu­to in­con­tra­re ie­ri se­ra in so­li­ta­ria. «The pla­ce to be» per il ga­ran­te è quel­lo ac­can­to al vi­ce­pre­si­den­te del­la Ca­me­ra a cui Grillo ha da­to una de­le­ga in bian­co sull’in­ter­pre­ta­zio­ne del­la li­nea po­lit­ca del M5S, an­che sul te­ma alleanze per­ché Di Ma­io ie­ri ha po­tu­to di­re in sciol­tez­za che se M5S vin­ce­rà le ele­zio­ni sen­za rag­giun­ge­re il 40% «noi non ab­bia­mo pre­clu­sio­ni sul­la pro­ve­nien­za dei vo­ti».

Il ca­so Ge­no­va in­tan­to è tutt’al­tro che chiu­so. A Grillo in­fat­ti la ba­se pen­ta­stel­la­ta da gior­ni chie­de spie­ga­zio­ni sul car­tel­li­no ros­so agi­ta­to ver­so Ma­ri­ka Cas­si­ma­tis. Ma lui non ha con­ces­so mol­ti spa­zi di con­fron­to: «Una de­mo­cra­zia sen­za re­go­le non è una de­mo­cra­zia, noi ab­bia­mo le no­stre re­go­le. Io so­no il ga­ran­te e le fac­cio ri­spet­ta­re, chi non è d’ac­cor­do si fac­cia un al­tro par­ti­to». Il pun­to è che a Ge­no­va si è ma­te­ria­liz­za­ta quel­la guerra tra ban­de che agi­ta an­che al­tri ter­ri­to­ri e di cui ha più vol­te par­la­to il de­pu­ta­to sa­vo­ne­se Mat­teo Man­te­ro che non va per il sot­ti­le: «Chi ha por­ta­to Ge­no­va a que­sta si­tua­zio­ne de­ve far­si un esa­me di co­scien­za e as­su­mer­si le sue re­spon­sa­bi­li­tà. Ali­ce Sal­va­to­re? È si­cu­ra­men­te tra i re­spon­sa­bi­li».

In­sie­me a Man­te­ro ci so­no una tren­ti­na di par­la­men­ta­ri per cui il ca­so Ge­no­va è una di­mo­stra­zio­ne lam­pan­te di in­ca­pa­ci­tà po­li­ti­ca. Lo ha fat­to ca­pi­re Lui­gi Gal­lo, de­pu­ta­to del­la com­mis­sio­ne Istru­zio­ne che so­ste­ne­va la pro­fes­so­res­sa Cas­si­ma­tis. C’è Mim­mo Pi­sa­no che ha com­men­ta­to l’an­nul­la­men­to del­le vo­ta­zio­ni on­li­ne con un iro­ni­co «Puf­fe­te! Do­ve so­no i pen­ta­ba­si­ti? c’è fi­du­cia!». Si fa sen­ti­re la se­na­tri­ce Eli­sa Bul­ga­rel­li, an­che lei mol­to cri­ti­ca sul ruo­lo del­la fe­de­lis­si­ma di Grillo Ali­ce Sal­va­to­re. La con­si­glie­ra li­gu­re era nel mi­ri­no di una par­te con­si­sten­te de­gli at­ti­vi­sti ge­no­ve­si tra cui al­cu­ni can­di­da­ti con­si­glie­ri del­la ere­ti­ca li­sta Cas­si­ma­tis ma que­sto non è ba­sta­to a de­tro­niz­zar­la.

La vi­si­ta ro­ma­na di Grillo ave­va lo sco­po di cal­ma­re gli ani­mi e a ri­ba­di­re che ba­sta fi­dar­si come ha det­to an­che Di Ma­io. In mat­ti­na­ta Grillo ha in­con­tra­to Elio Lan­nut­ti, pre­si­den­te Adu­sbef che ha pro­mes­so un aiu­to con­cre­to al pro­gram­ma elet­to­ra­le del M5S a cui sta già la­vo­ran­do con il de­pu­ta­to Daniele Pe­sco. Ma è sul fron­te più on­ni­com­pren­si­vo dell’Eu­ro­pa che il M5S pro­ve­rà a ri­lan­cia­re una li­nea po­li­ti­ca più mor­bi­da, dia­lo­gan­te, go­ver­ni­sta. Ver­rà al­lo sco­per­to gio­ve­dì quan­do sa­rà pre­sen­ta­to il «Li­bro a 5 Stel­le dei cit­ta­di­ni per l’Eu­ro­pa», una con­tro­pro­po­sta ela­bo­ra­ta dal Mo­vi­men­to, in vi­sta del vertice di Ro­ma, al Li­bro Bian­co re­dat­to dal­la com­mis­sio­ne eu­ro­pea. Per l’eu­ro­de­pu­ta­to Da­vid Bor­rel­li si trat­ta «dell’ ul­ti­mo ten­ta­ti­vo per rea­liz­za­re una ca­sa che sia dav­ve­ro l’Eu­ro­pa dei po­po­li».

Noi sia­mo per usci­re dall’eu­ro, si chie­do­no i ver­ti­ci gril­li­ni nel cor­so del­la ela­bo­ra­zio­ne del pro­gram­ma elet­to­ra­le? «Il te­ma è un al­tro. C’è il ri­schio che non ab­bia­mo un pia­no al­ter­na­ti­vo all’usci­ta dall’eu­ro. Io non fac­cio il tifo per Le Pen ma se in Francia do­ves­se vin­ce­re stac­che­rà la spi­na all’eu­ro pri­ma di noi e l’Ita­lia non sta di­scu­ten­do un pia­no B».

Lo af­fer­ma al­la tra­smis­sio­ne «Cartabianca» Lui­gi Di Ma­io ri­ba­den­do come il M5S non vo­glia usci­re dall’Ue ma «vo­glia­mo met­te­re in di­scus­sio­ne i suoi pa­ra­me­tri, e 20 mi­liar­di all’an­no che dia­mo all’Eu­ro­pa so­no un buon po­te­re con­trat­tua­le per di­scu­te­re a Bruxelles». Gio­ve­dì, tra l’al­tro, il M5S pre­sen­te­rà al­la Stampa Este­ra il pro­gram­ma di po­li­ti­ca este­ra. Al­la pre­sen­ta­zio­ne sa­ran­no pre­sen­ti, tra gli al­tri, lo stes­so Di Ma­io e Ric­car­do Frac­ca­ro

Il lea­der Grillo ha par­te­ci­pa­to a Ro­ma al­la con­fe­ren­za sull’ac­qua pub­bli­ca

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.