Fe­no­me­no Volk­swa­gen

Il Mattino (Salerno) - - Macro - Gior­gio Ur­si­ci­no

non ver­rà rin­no­va­ta per­ché non più ne­ces­sa­ria. La co­sa più im­pres­sio­nan­te, pe­rò, è quan­to Volk­swa­gen ha fat­to per rior­ga­niz­zar­si, ri­di­se­gna­re il suo pro­fi­lo e pro­gram­ma­re un fu­tu­ro ric­co d’in­no­va­zio­ne e pro­fon­da­men­te di­ver­so. Al­la vi­gi­lia di una ri­vo­lu­zio­ne si de­ve cambiare ve­lo­ce­men­te se si vuo­le re­sta­re fra i lea­der e il co­strut­to­re te­de­sco si è po­sto obiet­ti­vi da pri­mo del­la clas­se. Ha mes­so a pun­to e av­via­to il pia­no “To­ge­ther-Stra­te­gy 2025” e crea­to una nuo­va azien­da all’in­ter­no del grup­po (Mo­ia è il no­me, ha se­de a Berlino, ma avrà ra­mi­fi­ca­zio­ni in tut­ti i con­ti­nen­ti) che si oc­cu­pe­rà di for­mu­la­re, ven­de­re e ge­sti­re i servizi di mo­bi­li­tà.

AVVENIRISTICHE ID E SEDRIC

Muel­ler e il board, con l’ap­pro­va­zio­ne dei con­si­glio di sor­ve­glian­za, han­no pun­ta­to for­te sul­la mo­bi­li­tà so­ste­ni­bi­le e vo­glio­no la lea­der­ship nell’elet­tri­fi­ca­zio­ne: nel bien­nio 2017-2018 ci sa­ran­no 10 vei­co­li to­tal­men­te elet­tri­ci che di­ven­te­ran­no 30 nel 2025 (la ID e Sedric so­no due esem­pi lam­pan­ti). Pri­mi fra i gran­di an­che per la gui­da autonoma con una spe­cia­le di­vi­sio­ne ge­sti­ta da Au­di. Poi le alleanze. Non c’è sta­to il tem­po di pen­sa­re a quel­le stra­te­gi­che, ma so­no sta­ti rag­giun­ti ac­cor­di lo­ca­li con Ta­ta Mo­tors in In­dia e con FAW e JAC in Ci­na per pro­dur­re vei­co­li eco­no­mi­ci. Il tut­to con una gran­de at­ten­zio­ne al ri­spet­to am­bien­ta­le, al­la si­cu­rez­za e all’in­te­gri­tà. «Il grup­po Volk­swa­gen sa­rà più in­ter­na­zio­na­le, più de­cen­tra­to e più fem­mi­ni­le - ha con­clu­so Muel­ler - dob­bia­mo mi­glio­ra­re an­co­ra le si­ner­gie re­cu­pe­ran­do ri­sor­se per gli in­ve­sti­men­ti. E que­sto si può fare an­che sen­za de­ci­de­re tut­to a Wol­fsburg».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.