Pjanic gra­zia­to da Ta­glia­ven­to: a Na­po­li ci sa­rà

Stret­ta di ma­no do­po il «giallo» man­ca­to

Il Mattino (Salerno) - - Sport - Bru­no Ma­jo­ra­no

Ju­ve an­co­ra nel­la bu­fe­ra il bo­snia­co era dif­fi­da­to i so­cial si sca­te­na­no

Ri­cor­da­te l’ab­brac­cio ga­leot­to tra Buf­fon e Ta­glia­ven­to? L’ar­bi­tro di Ter­ni c’è ca­sca­to an­co­ra, ma que­sta vol­ta con Pjanic.

Non più un ab­brac­cio, ma una ve­ra e pro­pria stret­ta di ma­no. È quel­lo che è suc­ces­so do­me­ni­ca po­me­rig­gio al Fer­ra­ris di Ge­no­va du­ran­te la ga­ra tra Samp­do­ria e Ju­ven­tus. Il ge­sto del cen­tro­cam­pi­sta ju­ven­ti­no non è sfug­gi­to all’oc­chio dei te­le­spet­ta­to­ri che pron­ta­men­te han­no se­gna­la­to il fra­me e han­no ini­zia­to a po­star­lo in ma­nie­ra vi­ra­le sui so­cial.

Ma non è tut­to, per­ché ad agi­ta­re ul­te­rior­men­te le ac­que è sta­to l’in­ter­ven­to di Pjanic su Li­net­ty: un fal­lo che per i ti­fo­si del Na­po­li avreb­be me­ri­ta­to un car­tel­li­no giallo. L’ar­bi­tro Ta­glia­ven­to in­ve­ce ha op­ta­to per una sem­pli­ce pu­ni­zio­ne a fa­vo­re dei pa­dro­ni di ca­sa sen­za al­cu­na san­zio­ne nei con­fron­ti del cen­tro­cam­pi­sta bo­snia­co. Tut­to nor­ma­le, se so­lo Pjanic non fos­se dif­fi­da­to, ed in ca­so di giallo avreb­be sal­ta­to la ga­ra dei bian­co­ne­ri al ri­tor­no dal­la so­sta per le na­zio­na­li, ov­ve­ro Na­po­li-Ju­ven­tus del 2 apri­le al­le 20.45.

Do­po l’in­ter­ven­to del bo­snia­co c’è sta­to il cen­no di in­te­sa - ri­pre­so dal­le te­le­ca­me­re - e la bu­fe­ra so­cial che ne è ve­nu­ta fuo­ri.

Al­la me­mo­ria dei na­po­le­ta­ni è tor­na­to su­bi­to l’ab­brac­cio ga­leot­to tra Buf­fon e (il so­li­to) Ta­glia­ven­to du­ran­te la ga­ra tra Ju­ven­tus e La­zio di qual­che me­se fa. All’epo­ca la po­le­mi­ca di­ven­ne su­bi­to vi­ra­le con le fo­to del por­tie­re bian­co­ne­ro e l’ar­bi­tro ri­pre­si da ogni an­go­la­zio­ne. Og­gi, in­ve­ce, è il tur­no di Pjanic che a dif­fe­ren­za del suo nu­me­ro 1 e ca­pi­ta­no, si è li­mi­ta­to a strin­ge­re la ma­no a Ta­glia­ven­to con un vi­sto­so ge­sto di in­te­sa. «Un fal­lo da giallo, se non di più», scri­ve qual­cu­no su Twit­ter, po­stan­do pun­tua­le la fo­to del cen­no d’in­te­sa tra l’ar­bi­tro e il cen­tro­cam­pi­sta bian­co­ne­ro. Non man­ca nean­che chi fa un po’ di sa­na iro­nia e scri­ve «Gli ha da­to il piz­zi­no». Per­ché il web è bel­lo an­che co­sì: fat­to di ti­fo­si di cuo­re e tan­ta iro­nia. Poi è chia­ro che il pen­sie­ro non pos­sa che non an­da­re al­la dop­pia sfi­da tra Na­po­li e Ju­ven­tus che è in pro­gram­ma per i pri­mi di apri­le. Pri­ma in campionato e poi in Coppa Ita­lia: en­tram­be al­lo sta­dio San Paolo, do­ve gli az­zur­ri pro­ve­ran­no a ri­bal­ta­re il ri­sul­ta­to ma­tu­ra­to al­lo Ju­ven­tus Sta­dium (3-1) nel­la ga­ra di an­da­ta.

Ma in­tan­to la po­le­mi­ca non sten­ta cer­to a di­mi­nui­re di in­ten­si­tà, an­che per­ché sui so­cial ba­sta un at­ti­mo per fare il gi­ro del web e del mon­do. E al­lo­ra i ti­fo­si di tut­ta Ita­lia si so­no su­bi­to schie­ra­ti da una par­te o dall’al­tra. C’è an­che chi si met­te dal­la par­te del­la Ju­ven­tus ed in­vo­ca il vit­ti­mi­smo dei ti­fo­si del Na­po­li, «ri­dot­ti» a que­sti «mez­zuc­ci» per scre­di­ta­re l’im­ma­gi­ne dei bian­co­ne­ri e pro­va­re a re­cu­pe­ra­re qual­co­sa nei con­fron­ti dei ri­va­li di To­ri­no.

Una co­sa è cer­ta: la sfi­da tra Na­po­li e Ju­ven­tus è pra­ti­ca­men­te già ini­zia­ta. No­no­stan­te da qui al 2 apri­le ci vo­glio­no an­co­ra due set­ti­ma­ne. Un pe­rio­do di tem­po du­ran­te il qua­le dif­fi­cil­men­te in cit­tà si riu­sci­rà a pen­sa­re e a par­la­re di al­tro. An­che per­ché il dop­pio in­con­tro rav­vi­ci­na­to con i bian­co­ne­ri è qual­co­sa di sto­ri­co. Il tut­to con­di­to, ov­via­men­te, dall’at­te­sa per il ri­tor­no al San Paolo di Gon­za­lo Hi­guain, l’uo­mo dei 36 gol in az­zur­ro una sta­gio­ne fa, e ac­cu­sa­to di tra­di­men­to in esta­te per aver scel­to di spo­sa­re la cau­sa del­la Ju­ven­tus. Sa­rà de­ci­sa­men­te la sua par­ti­ta, an­che per­ché do­po il gol (con man­ca­ta esul­tan­za) nel­la ga­ra del gi­ro­ne di an­da­ta in campionato, ha ag­giun­to ul­te­rio­re pe­pe in vi­sta del suo ri­tor­no a Fuo­ri­grot­ta. Chis­sà co­sa si in­ven­te­ran­no i ti­fo­si sul web per la not­te del 2 apri­le: co­ri, stri­scio­ni e cer­ta­men­te qual­che al­tra sor­pre­sa. In­tan­to l’at­ten­zio­ne è ri­vol­ta sul web: agli ab­brac­ci ga­leot­ti e a quel­le stret­te di ma­no tra ar­bi­tri e gio­ca­to­ri del­la Ju­ve che fan­no tan­to di­scu­te­re.

Il ge­sto del cam­pio­ne Pjanic in azio­ne con­tro la Samp­do­ria, in bas­so men­tre dà il “cin­que” all’ar­bi­tro Ta­glia­ven­to do­po un in­ter­ven­to scor­ret­to non san­zio­na­to: lo ju­ven­ti­no, dif­fi­da­to, in ca­so di am­mo­ni­zio­ne avreb­be sal­ta­to Na­po­li-Ju­ve. In bas­so l’ab­brac­cio di Buf­fon sem­pre a Ta­glia­ven­to, ar­bi­tro ad­di­zio­na­le di Ju­ven­tus-La­zio il 22 gen­na­io. A de­stra Riz­zo­li du­ran­te una con­ci­ta­ta fa­se del­la re­cen­te sfi­da dei ve­le­ni tra Ju­ven­tus e In­ter

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.