Web, 69 mi­liar­di in 5 an­ni ec­co le tas­se elu­se dai big

Il Mattino (Salerno) - - Economia -

Ri­ca­vi e uti­li cre­sco­no, ma nes­su­no rie­sce a fer­ma­re l’enor­me elu­sio­ne fi­sca­le dei gi­gan­ti del web e del soft­ware. Cifre pre­ci­se ven­go­no dal rap­por­to sul set­to­re di Ri­cer­che&Stu­di di Me­dio­ban­ca: in cin­que an­ni, tra il 2012 e il 2016, gli over the top han­no evi­ta­to di pa­ga­re nel mon­do in to­ta­le 46 mi­liar­di di eu­ro, che di­ven­ta­no 69 se si ag­giun­ge Ap­ple, che ge­ne­ra la mag­gior par­te del fat­tu­ra­to nell’hard­ware. È una mas­sa che va­le ol­tre tre vol­te la ma­no­vra eco­no­mi­ca che sta ap­pron­tan­do l’Ita­lia, un ri­spar­mio che av­vie­ne es­sen­zial­men­te at­tra­ver­so l’uti­liz­zo dei pa­ra­di­si fi­sca­li (in Eu­ro­pa so­prat­tut­to Ir­lan­da, Olan­da e Lus­sem­bur­go) con ca­si li­mi­te: Fa­ce­book sull’uti­le pri­ma del­le im­po­ste ge­ne­ra­to dal­le at­ti­vi­tà al di fuo­ri de­gli Sta­ti Uni­ti ha un “tax ra­te” dell’1%. La chia­ve per tut­te le mul­ti­na­zio­na­li e per quel­le del set­to­re “web­soft” in par­ti­co­la­re (in or­di­ne di ca­pi­ta­liz­za­zio­ne di Bor­sa Goo­gle, Mi­cro­soft, Ama­zon e Fa­ce­book, ol­tre ad Ap­ple) è che gran par­te de­gli uti­li vie­ne tas­sa­to in Pae­si do­ve la pres­sio­ne fi­sca­le è mol­to bas­sa. Me­ri­to de­gli ac­cor­di fra la ca­po­grup­po e le con­trol­la­te con se­di di­ver­se, con un vor­ti­co­so gi­ro di con­ti.

Tut­ti i gi­gan­ti ci­ne­si, per non sba­gliar­si, a co­min­cia­re da Ali­ba­ba e Ten­cent, han­no se­de di­ret­ta­men­te nel­le iso­le Cay­man. E, se­con­do quan­to ri­sul­ta nei bi­lan­ci azien­da­li con­sul­ta­ti da R&S Me­dio­ban­ca, tut­te ave­va­no la se­de off sho­re già pri­ma del­la quo­ta­zio­ne in Bor­sa, mol­te già dal­la lo­ro co­sti­tu­zio­ne. Il trend dell’elu­sio­ne è cre­scen­te (nel so­lo 2016 il set­to­re ha ri­spar­mia­to ol­tre 11 mi­liar­di di im­po­ste, con­tro i 7 del 2012) ma queste mul­ti­na­zio­na­li so­no an­che le uni­che a crea­re oc­cu­pa­zio­ne, con un boom dell’88% dei lo­ro di­pen­den­ti in cin­que an­ni: una cre­sci­ta mol­to più ele­va­ta del­le tlc (+2,5%), men­tre nel­la ma­ni­fat­tu­ra l’oc­cu­pa­zio­ne è fer­ma, nell’ener­gia è di­mi­nui­ta (-2%) e nel­le uti­li­ties è crol­la­ta (-12%).

Nel 2016 il fat­tu­ra­to dei gi­gan­ti “soft­web” è cre­sciu­to del 20% e ne­gli ul­ti­mi cin­que an­ni è più che rad­dop­pia­to (+125%), con Ama­zon che ha raf­for­za­to la lea­der­ship. La red­di­ti­vi­tà re­sta al­tis­si­ma, in ge­ne­re il dop­pio de­gli al­tri set­to­ri: la me­dia del rap­por­to tra uti­li e ri­ca­vi è in­fat­ti del 14,3%, con Fa­ce­book che ar­ri­va al­lo spa­ven­to­so li­vel­lo del 36%. Nei pri­mi sei me­si di que­st’an­no i fat­tu­ra­ti del set­to­re con­ti­nua­no a cor­re­re (+21%), con so­lo una li­ma­tu­ra del rap­por­to tra mar­gi­ne ope­ra­ti­vo e ri­ca­vi, pas­sa­to dal 19,3% dell’an­no scor­so all’at­tua­le 18%.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.