Al Con­cer­to­ne anche Mor­ri­co­ne Ne­go­zi aper­ti, è sem­pre scon­tro

Il Mattino - - PRIMO PIANO -

Pri­mo maggio dav­ve­ro spe­cia­le quel­lo di que­st’an­no, che a Ro­ma ve­drà ol­tre al con­cer­to­ne - mol­to ric­co - anche i fe­steg­gia­men­ti per la bea­ti­fi­ca­zio­ne di Pa­pa Woy­ti­la. Ma sa­rà anche il Pri­mo maggio delle po­le­mi­che: sul la­vo­ro che non c’è, sul­la con­flit­tua­li­tà tra i sin­da­ca­ti (in­sie­me sta­ma­ni a Mar­sa­la). E per la pri­ma vol­ta for­se con uno scio­pe­ro: quel­lo delle com­mes­se e dei bar­man, per pro­te­sta­re contro la de­ci­sio­ne di al­cu­ni sin­da­ci di gran­di cit­tà di per­met­te­re ai ne­go­zi di sta­re aper­ti. Una po­le­mi­ca, que­st’ul­ti­ma, che si tra­sci­na or­mai da gior­ni, con ca­po­fi­la da una par­te (fa­vo­re­vo­le all’aper­tu­ra) il sin­da­co di Fi­ren­ze, Matteo Ren­zi, e dall’al­tra la Cgil di Su­san­na Ca­mus­so.

Sul con­cer­to­ne a Piaz­za San Gio­van­ni, il ri­schio piog­gia. Ma gli or­ga­niz­za­to­ri non han­no dub­bi: sa­rà un’edi­zio­ne uni­ca e di gran­de qua­li­tà. Si ce­le­bre­rà il la­vo­ro, ma anche l’Uni­tà di Ita­lia. L’In­no di Ma­me­li apri­rà e chiu­de­rà l’even­to, che ve­drà anche due ver­sio­ni di ”Bel­la ciao”. Gi­no Pao­li in­to­ne­rà il Và pen­sie­ro, e pa­tria e Co­sti­tu­zio­ne sa­ran­no al cen­tro dei tan­ti in­ter­ven­ti. Com­pre­si quel­li del con­dut­to­re Ne­ri Mar­co­rè, che fa­rà sa­ti­ra nel ri­spet­to del­la par con­di­cio. Il mo­men­to più at­te­so è ”L’ele­gia per l’Ita­lià”, com­po­sta per l’oc­ca­sio­ne da En­nio Mor­ri­co­ne, che ha con­ti­nua­to a per­fe­zio­nar­la ne­gli ul­ti­mi gior­ni. An­te­pri­ma dal­le 15.15, il via al­le 16 con la chi­tar­ra rock di Eu­ge­nio Fi­nar­di che suo­ne­rà l’In­no di Ma­me­li. Di­ret­ta su Rai 3. Tra i can­tan­ti che si al­ter­ne­ran­no sul pal­co: Sub­so­ni­ca, Lu­cio Dal­la e Fran­ce­sco De Gre­go­ri, Da­nie­le Sil­ve­stri, Edoardo Ben­na­to, Pao­la Turci, En­zo Avi­ta­bi­le, Lu­ca Bar­ba­ros­sa.

In­tan­to ie­ri so­no con­ti­nua­te le po­le­mi­che sull’aper­tu­ra dei ne­go­zi. I sin­da­ca­ti si im­pun­ta­no e mi­nac­cia­no lo scio­pe­ro delle com­mes­se. La si­gla «uni­ti per lo scio­pe­ro» mi­nac­cia pre­sì­di e sit-in, co­me a Ro­ma nel­la cen­tra­lis­si­ma via del Cor­so. Ma se­con­do i com­mer­cian­ti sa­ran­no tan­ti i ne­go­zi che nei cen­tri sto­ri­ci delle cit­tà, do­ve è con­sen­ti­to, ter­ran­no aper­te le sa­ra­ci­ne­sche. A Fi­ren­ze al­me­no il 70 per cen­to, as­si­cu­ra la Con­f­com­mer­cio. E men­tre pro­se­guo­no di­chia­ra­zio­ni di fuo­co da una par­te e dall’al­tra, il mi­ni­stro del La­vo­ro, Mau­ri­zio Sac­co­ni, ta­glia cor­to: «È una tem­pe­sta in un bic­chier d’ac­qua».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.