Ti­fo­si e ami­ci un ge­mel­lag­gio lun­go 34 an­ni

Rap­por­to ini­zia­to col gol di Fac­cen­da

Il Mattino - - Speciale - Pi­no Taor­mi­na

Que­sto è un ge­mel­lag­gio che ha re­si­sti­to a qual­sia­si co­sa: e al­lo­ra og­gi gli uo­mi­ni del­la que­stu­ra di Na­po­li san­no be­ne che non do­vran­no fa­re nul­la per evi­ta­re che ul­trà az­zur­ri e quel­li ros­so­blù del Genoa si tro­vi­no fac­cia a fac­cia. Per­ché la par­ti­ta, co­me av­vie­ne or­mai sen­za so­sta dal 16 mag­gio del 1982, i ti­fo­si la ve­dran­no uno vi­ci­no all’al­tro, ma­ga­ri in­dos­san­do per­si­no i co­lo­ri de­gli ami­ci-av­ver­sa­ri. Per una lo­ro scel­ta. Per un po­me­rig­gio, uno so­lo pur­trop­po, il San Pao­lo non sa­rà blin­da­to. Per una set­ti­ma­na, una so­la ahi­noi, il Vi­mi­na­le non ha do­vu­to at­ten­de­re il so­li­to re­port de­gli uo­mi­ni di via Me­di­na e non ha do­vu­to pre­pa­ra­re un pia­no an­ti-vio­len­za nep­pu­re fos­se al­la vi­gi­lia di una som­mos­sa. Og­gi Fuo­ri­grot­ta sa­rà il tea­tro di una gior­na­ta di or­di­na­ria fe­sta di sport. Co­me se fos­se un even­to spe­cia­le. Ma, in real­tà, lo è. E qual­che pa­dre co­glie­rà l’oc­ca­sio­ne per fa­re quel­lo che vor­reb­be fa­re più spes­so: por­ta­re il fi­glio al­lo sta­dio, sen­za al­cun ti­mo­re che pos­sa suc­ce­de­re qual­co­sa. L’ami­ci­zia tra i ti­fo­si del Genoa e quel­la del Na­po­li è la più lun­ga nel­lo ster­mi­na­to risiko del­le al­lean­ze ul­trà. Ge­ne­ral­men­te le cur­ve so­no ami­che (o ne­mi­che) per que­stio­ni po­li­ti­che. Qui, in­ve­ce, c’è di mez­zo un gol di Ma­rio Fac­cen­da che un ge­ne­ro­so Ca­stel­li­ni con­ti­buì a pro­pi­zia­re con un rin­vio con le ma­ni che fi­nì di­ret­ta­men­te in cal­cio d’an­go­lo. Il Genoa pa­reg­gio 2-2 e il Mi­lan che nel frat­tem­po ave­va ri­mon­ta­to da 0-2 a 3-2 in ca­sa del Ce­se­na pre­ci­pi­tò in se­rie B. Quel gior­no del mag­gio 1982 fu­ro­ne get­ta­te le ba­si di un ge­mel­lag­gio che non ha mai tra­bal­la­to. E fu con­so­li­da­to un odio - quel­lo tra ge­noa­ni e mi­la­ni­sti - che tan­te la­cri­me avreb­be pro­vo­ca­to qual­che an­no do­po.

At­tra­ver­so i mu­ri so­cial, lon­ta­ni da­gli oc­chi in­di­scre­ti, ge­noa­ni e

Tra na­po­le­ta­ni e ge­noa­ni og­gi una fe­sta del­lo sport dal­la Li­gu­ria sei­cen­to ul­trà

na­po­le­ta­ni si so­no dati ap­pun­ta­men­to al cen­tro sto­ri­co per una piz­za e uno scam­bio di sciar­pe. Il club ros­so­blù par­la di al­me­no 600 ti­fo­si che par­ti­ran­no dal­la Li­gu­ria. «Ge­no­va è la Na­po­li del Nord» han­no scrit­to in se­gno di ster­mi­na­to amo­re gli ul­trà del Genoa. Non c’è bi­so­gno di ge­sti par­ti­co­la­ri. Le for­ze dell’or­di­ne lo san­no be­ne che non c’è nul­la da te­me­re da que­sto in­cro­cio. E al­lo­ra, nes­sun cor­do­ne all’ar­ri­vo del bus dei ti­fo­si ros­so­blù, nes­sun ti­po di sor­ve­glian­za all’ho­tel che nel­la not­te ha ospi­ta­to la squa­dra di Ga­spe­ri­ni. Il ge­mel­lag­gio più lun­go del­la sto­ria d’Ita­lia vi­vrà og­gi un al­tro mo­men­to par­ti­co­la­re: nul­la ha scal­fi­to i rap­por­ti tra le ti­fo­se­rie. An­zi, è pro­prio que­sta sal­dis­si­ma ami­ci­zia, una pie­tra mi­lia­re nel­la geo­gra­fia del ti­fo ita­lia­no, a far sca­tu­ri­re di con­se­guen­za le ini­mi­ci­zie. Non è un pa­ra­dos­so, fun­zio­na pro­prio co­sì. Non è un ca­so che la ri­va­li­tà tra ge­noa­ni e samp­do­ria­ni spin­ga que­st’ul­ti­mi a in­sce­na­re co­ri osti­li con­tro i na­po­le­ta­ni. E che i ti­fo­si-ami­ci dei blu­cer­chia­ti - per­si­no all’estero, co­me in Fran­cia quel­li del Niz­za e del Mar­si­glia - sia­no ne­mi­ci di quel­li az­zur­ri.

Per Na­po­li-Genoa, dun­que, non c’è nes­sun di­vie­to di tra­sfer­ta. A di­mo­stra­zio­ne che un al­tro cal­cio tra sta­di blin­da­ti e con­trol­li ser­ra­ti, è pos­si­bi­le. Po­tran­no espor­re i lo­ro ves­sil­li, sen­za il ri­schio di pro­vo­ca­re rea­zio­ni. Un po­me­rig­gio di fe­sta. Da go­de­re al di là dei no­van­ta mi­nu­ti del­la par­ti­ta.

La fe­sta 2007: al Fer­ra­ris Genoa e Na­po­li pa­reg­gia­no e con­qui­sta­no in­sie­me la pro­mo­zio­ne in mas­si­ma se­rie. In bas­so Pa­vo­let­ti, l’at­tac­can­te ros­so­blù og­gi al rien­tro do­po un lun­go stop

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.