M5S cer­ca vo­ti a de­stra E Sal­vi­ni: sia­mo con voi

Il Messaggero (Frosinone) - - PRIMO PIANO - IL CA­SO

Pro­ve di scam­bio Ro­ma-Mi­la­no: qui la de­stra vo­te­reb­be Rag­gi, lì 5Stel­le con Pa­ri­si

MI­LA­NO Io ti vo­to a Ro­ma, e tu mi vo­ti a Mi­la­no. Lo chia­ma­no «il bi­scot­to», e per oraè un sem­pli­ce eser­ci­zio di fan­ta­po­li­ti­ca. In pra­ti­ca: il cen­tro­de­stra più o me­no se­gre­ta­men­te so­stie­ne la Rag­gi nel bal­lot­tag­gio di Ro­ma la Ap­pen­di­no a To­ri­no,e in cam­bio i gril­li­ni vo­ta­no Pa­ri­si al bal­lot­tag­gio di Mi­la­no. Tut­to mol­to sug­ge­sti­vo, se non fos­se or­mai di­mo­stra­to che gli elet­to­ri (mi­li­tan­ti a par­te) se ne in­fi­schia­no del­le in­di­ca­zio­ni dei par­ti­ti. Spe­cie se so­no «in­di­ca­zio­ni sot­ter­ra­nee».

IL BI­SCOT­TO

Quel­la di Mat­teo Sal­vi­ni, in real­tà, non è una in­di­ca­zio­ne sot­ter­ra­nea: «Se vo­tas­si a Ro­ma sce­glie­rei Vir­gi­nia Rag­gi, se vo­tas­si a To­ri­no sce­glie­re Chia­ra Ap­pen­di­no». Cioè le due can­di­da­te dei 5 Stel­le. La lo­gi­ca del ca­po leghista è chia­ra: il suo obiet­ti­vo pri­ma­rio è quel­lo di «da­re una le­zio­ne» a Ren­zi. Che è, più o me­no, lo stes­so obiet­ti­vo di­chia­ra­to dei ver­ti­ci del Mo­Vi­men­to gril­li­no. I qua­li pe­rò, per non in­zac­che­ra­re l’im­ma­gi­ne di for­za «di­ver­sa», in­di­ca­zio­ni di vo­to non ne dan­no. «An­nul­le­rò la sche­da scri­ven­do il no­me di Bep­pe Gril­lo» an­nun­cia l’av­vo­ca­to Cor­ra­do, can­di­da­to Cin­que­stel­le di Mi­la­no im­pe­gna­to a cu­ra­re le fe­ri­te del suo scar­so 10 per cen­to. Pe­rò è chia­ro che l’endorsement di Sal­vi­ni a fa­vo­re del­le can­di­da­te gril­li­ne di po­treb­be spin­ge­re i so­ste­ni­to­ri del M5S a ri­cam­bia­re il fa­vo­re a Mi­la­no. Non a ca­so il can­di­da­to del cen­tro­de­stra, Pa­ri­si, ha già da­to il via al­le lu­sin­ghe. «Noi sia­mo for­za del cam­bia- men­to, e an­che i gril­li­ni vo­glio­no il cam­bia­men­to». In­som­ma: in no­me dell’an­ti­ren­zi­smo il Mo­Vi­men­to dà la cac­cia agli elet­to­ri di cen­tro­de­stra, e il cen­tro­de­stra dà la cac­cia agli elet­to­ri gril­li­ni. Con mol­ti di­stin­guo, ov­via­men­te. A co­min­cia­re da quel-

Il Pd nel­la Ca­pi­ta­le pun­ta so­prat­tut­to a re­cu­pe­ra­re gli aste­nu­ti. Il no­do Fas­si­na

lo di Ber­lu­sco­ni, elet­to­re a Ro­ma e pro­pu­gna­to­re dell’equi­di­stan­za: «An­drò al bal­lot­tag­gio, ma vo­te­rò sche­da bian­ca». Fa­ran­no lo stes­so co­lo­ro che al pri­mo tur­no han­no vo­ta­to Mar­chi­ni? Op­pu­re pre­fe­ri­ran­no sce­glie­re uno dei due can­di­da­ti - Rag­gi e Gia­chet­ti - sen­za fa­re

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.