Con­va­li­da­ti i se­que­stri di abi­ti e fu­ci­le

Gial­lo di Val­le­cor­sa: sem­pre più de­li­ca­ta la po­si­zio­ne di un pa­sto­re e del fi­glio

Il Messaggero (Frosinone) - - FROSINONE -

Il gial­lo del­la scom­par­sa di Ar­man­do Ca­pir­chio si av­via ver­so una pre­ci­sa chia­ve di let­tu­ra. Ed è quel­la del­la scom­par­sa per «omi­ci­dio». Ma ogni de­lit­to pre­sup­po­ne la pre­sen­za di un mor­to. E il mor­to an­co­ra non si tro­va. Dun­que, se la stra­da in­tra­pre­sa dai ca­ra­bi­nie­ri or­mai ha una rot­ta ben pre­ci­sa (una li­te de­ge­ne­ra­ta) tut­te da co­strui­re so­no le pro­ve d’ac­cu­sa e il mo­ven­te. In­tan­to il se­que­stro del fu­ci­le e de­gli abi­ti di un pa­sto­re e del fi­glio (so­spet­ta­ti dai ca­ra­bi­nie­ri) è sta­to con­va­li­da­to.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.