«Cosche in azio­ne» Già bu­fe­ra a Pla­tì

Il Messaggero (Ostia - Litorale) - - PRIMO PIANO - IL CA­SO

REG­GIO CA­LA­BRIA Nean­che il vo­to e l’ele­zio­ne di una Giun­ta - do­po 10 an­ni di com­mis­sa­ria­men­ti in­tra­mez­za­ti da una bre­ve con­si­lia­tu­ra - ri­por­ta­no la pa­ce am­mi­ni­stra­ti­va a Pla­tì, il cen­tro del­la Lo­cri­de at­ten­zio­na­to dal­la Com­mis­sio­ne par­la­men­ta­re an­ti­ma­fia per­ché ad al­ta den­si­tà ma­fio­sa. Me­no di 48 ore do­po la chiusura dei seg­gi, i con­si­glie­ri elet­ti con la li­sta usci­ta scon­fit­ta “Pla­tì res pu­bli­ca”, an­nun­cia­no che non sie­de­ran­no in Con­si­glio co­mu­na­le. Il mo­ti­vo? Per­ché il lo­ro pro­get­to «non ha tro­va­to la con­di­vi­sio­ne di 1.275 cit­ta­di­ni (quel­li che han­no vo­ta­to per i lo­ro av­ver­sa­ri, ndr) e non si con­ci­lia con il pro­get­to del­la Li­sta “Li­be­ri di Ri­co­min­cia­re”» che fa ca­po al sin­da­co elet­to Ro­sa­rio Ser­gi. Quin­di la can­di­da­ta sin­da­co scon­fit­ta Ila­ria Mit­ti­ga e i tre con­si­glie­ri elet­ti con la li­sta si di­met­te­ran­no non ap­pe­na sarà for­ma­liz­za­ta la no­mi­na.

LE ACCUSE

Il ge­sto, tut­ta­via, pa­re de­sti­na­to a rin­fo­co­la­re le po­le­mi­che su quanto av­vie­ne in que­sto Co­mu­ne, sciol­to ben 15 vol­te per ma­fia ed in cui le ul­ti­me due tor­na­te elet­to­ra­li era­no an­da­te a vuo­to. Su Pla­tì la Com­mis­sio­ne par­la­men­ta­re an­ti­ma­fia ha aper­to un fo­cus ri­te­nen­do­lo ad al­ta den­si­tà ma­fio­sa ed ha espres­so più ri­lie­vi sui due can­di­da­ti sin­da­co. «È la de­mo­cra­zia che ci consente di di­met­ter­ci - ha spie­ga­to Ila­ria Mit­ti­ga re­pli­can­do a Ser­gi, che l’ha ac­cu­sa­ta di ave­re com­piu­to un ge­sto non de­mo­cra­ti­co. «Il con­cet­to di de­mo­cra­zia di Mit­ti­ga e dei suoi ami­ci - iro­niz­za da par­te sua Ser­gi - mi fa sor­ri­de­re. Avreb­be ac­cet­ta­to di en­tra­re in Con­si­glio sol­tan­to se aves­se fat­to il sin­da­co. Co­sì non ci sa­reb­be nep­pu­re in Par­la­men­to una mag­gio­ran­za ed un’opposizione». Ma più che re­pli­ca­re al­la Mit­ti­ga, Ser­gi vuole lan­cia­re un mes­sag­gio al­la Com­mis­sio­ne an­ti­ma­fia che ha se­gna­la­to che lui è sta­to con­si­glie­re di mi­no­ran­za all’epo­ca del­lo scio­gli­men­to per ma­fia del 2009 e che il pa­dre del­la Mit­ti­ga, Fran­ce­sco, era sin­da­co all’epo­ca del­lo scio­gli­men­to, per gli stes­si mo­ti­vi, del 2006.

Ila­ria Mit­ti­ga, di­mis­sio­na­ria

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.