La ma­dre di Sa­ra al pm: «Con Vin­cen­zo un amore ma­la­to»

Il Messaggero (Rieti) - - CRONACHE - Ade. Pie. Clau­dia Gua­sco

Due ore da­van­ti al ma­gi­stra­to per par­la­re del­la fi­glia, dei suoi ul­ti­mi gior­ni e del­la sua mor­te atro­ce. La mam­ma di Sa­ra Di Pie­tran­to­nio (nel­la fo­to) è sta­ta con­vo­ca­ta ie­ri in pro­cu­ra dal pm Ma­ria Ga­briel­la Fa­zi. E ha rac­con­ta­to di Vin­cen­zo Pa­dua­no, l’uo­mo ac­cu­sa­to del suo omi­ci­dio, sem­pre più os­ses­sio­na­to dal­la ge­lo­sia. «Era un amore ma­la­to - ha di­chia­ra­to - Era fol­le, non tol­le­ra­va Ema­nue­le e Ales­san­dro, l’ex fi­dan­za­to e un com­pa­gno di li­ceo, che da po­co ave­va co­min­cia­to a fre­quen­ta­re. Sa­ra lo ave­va la­scia­to pro­prio per la sua os­ses­sio­ne, che lo spin­ge­va a con­trol­lar­la e iso­lar­la». «Mam­ma tran­quil­la, sto tor­nan­do», ave­va av­ver­ti­to la ragazza mezz’ora pri­ma dell’omi­ci­dio. «Mam­ma, mi ha ri­chia­ma­to tan­te vol­te, ma è tut­to a po­sto», ave­va pro­va­to a tran­quil­liz­zar­la. Ie­ri dall’au­top­sia è ar­ri­va­ta la con­fer­ma che la ragazza era già mor­ta quan­do Pa­dua­no l’ha co­spar­sa di al­cool per dar­le fuo­co. sul­la sua ba­che­ca di lei: «Oh Al­lah ti chie­do una mor­te nel tuo sentiero, e ti chie­do una mor­te nel pae­se del tuo pro­fe­ta.... Il Paradiso il Paradiso il Paradiso giu­ro che non ce la fac­cio ad aspet­ta­re. Io vi­vo qui so­lo con il mio cor­po, la mia ani­ma e il mio pen­sie­ro so­no in un po­sto lon­ta­no». E an­co­ra: «Che Al­lah ti con­ce­de Sha­la­da e un po­sto in Paradiso». Lui ri­spon­de­va: «Dio dai la tua glo­ria di Mu­ja­he­din sul tuo sentiero e fal­li vin­ci­to­ri sul­la ter­ra».

VE­LA­TA DAL MA­GI­STRA­TO

Gli uo­mi­ni del­la Di­gos se­gui­va­no la cop­pia da un an­no, nell’am­bi­to di un’ope­ra­zio­ne di mo­ni­to­rag­gio di don­ne ita­lia­ne con­ver­ti­te all’islam. E han­no re­gi­stra­to l’esa­spe­ra­zio­ne dei co­stu­mi e dei pen­sie­ri di Sa­ra, de­ci­den­do di en­tra­re in azio­ne quan­do la par­ten­za per la Si­ria sta­va per con­cre­tiz­zar­si. Due gior­ni fa han­no con­vo­ca­to in que­stu­ra Sha­la­da che aspet­ta­va il rin­no­vo del per­mes­so di sog­gior­no, ma an­zi­ché il documento gli han­no con­se­gna­to il de­cre­to di espul­sio­ne. E ie­ri han­no in­ter­ro­ga­to a lun­go Sa­ra, che si è pre­sen­ta­ta ve­la­ta da­van­ti al­la pm Sil­via Bo­nar­di. La ca­sa del­la don­na è sta­ta per­qui­si­ta e so­no sta­ti sequestrati com­pu­ter e do­cu­men­ti per l’espa­trio. Se­con­do gli esper­ti so­no cir­ca due­mi­la, il 10% al­me­no dei 20.000 fo­rei­gn fighters in at­ti­vi­tà, le don­ne - in pre­va­len­za europee e sta­tu­ni­ten­si - che han­no ade­ri­to al­la cau­sa ji­ha­di­sta, si so­no tra­sfe­ri­te in Si­ria e in Iraq o pro­get­ta­no una svol­ta in­te­gra­li­sta del­la lo­ro vi­ta. In Ita­lia, tra i cir­ca 100 fo­rei­gn fighters, so­no una de­ci­na. Co­me Ali­ce Bri­gno­li, lom­bar­da fug­gi­ta con il ma­ri­to Mo­ha­med Ko­rai­chi per com­bat­te­re nell’Isis, e Ma­ria Giu­lia Ser­gio, ori­gi­na­ria di Tor­re del Gre­co, che ha fat­to per­de­re le pro­prie trac­ce in zo­ne di guerra. Sarà Pi­lè vo­le­va es­se­re una di lo­ro.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.