Qua­si tren­ta­mi­la vo­ti in li­be­ra usci­ta Cin­que Stel­le tor­na ai li­vel­li del 2013

Il Messaggero (Rieti) - - CRONACA DI ROMA - I FLUS­SI

gna elet­to­ra­le, sban­cò con il 43,6% al pri­mo tur­no, la bel­lez­za di 42.538 vo­ti, più del dop­pio di quel­li pre­si og­gi dal­la Di Pil­lo. E al bal­lot­tag­gio del 19 giu­gno 2016, la sin­da­ca por­tò a ca­sa 69.869 pre­fe­ren­ze, più di tut­ti gli elet­to­ri di que­sto tur­no ap­pe­na tra­scor­so. Do­ve so­no fi­ni­ti, un an­no e mez­zo do­po, tut­ti quei vo­ti? Una par­te, spie­ga­no gli ana­li­sti, nel non-vo­to o in quel­lo di pro­te­sta, og­gi in­ter­pre­ta­to (co­me era per un gril­li­ni un tem­po) da Ca­sa­Pound. Qual­co­sa, po­co, al cen­tro­de­stra, an­co­ra me­no al cen­tro­si- ni­stra: ma più all’of­fer­ta bian­co-rossa di don Franco De Don­no che in quel­la “tra­di­zio­na­le” pid­di­na.

Pro­prio Ca­sa­Pound, al­la fi­ne, è la for­ma­zio­ne che ha be­ne­fi­cia­to di più del crol­lo pen­ta­stel­la­to: Lu­ca Mar­sel­la, so­lo nel 2013, pre­se cir­ca 900 vo­ti, pas­sa­ti a 1.700 nel 2016 e de­col­la­ti a qua­si sei­mi­la (5.944) ades­so. Qual­co­sa ha ce­du­to an­che il cen­tro­de­stra uni­to (som­man­do i vo­ti di Gior­gia Me­lo­ni e Al­fio Mar­chi­ni nel 2016, si ar­ri­va al 29,51%, ol­tre 28 mi­la vo­ti; nel 2013 era­no 25.565, la Pic­ca si fer­ma a 17.468: in ter­mi­ni di per­cen­tua­li, pe­rò, i da­ti so­no ab­ba­stan­za vi­ci­ni) che re­cu­pe­ra qual­co­sa da M5S, per­de ver­so Ca­sa­Pound e an­che ver­so l’in­di­pen­den­ti­sta An­drea Boz­zi, ver­so cui con­flui­sce par­te del vo­to “ci­vi­co”: qual­cos’al­tro va in­ve­ce nel­la ci­vi­ca Pic­ca e in “Li­be­ri per Pic­ca pre­si­den­te”. E il Pd? Ri­spet­to al 2013, quan­do era for­za di go­ver­no, è pas­sa­to un se­co­lo. All’epo­ca, col trai­no del­la vit­to­ria di Igna­zio Ma­ri­no, si af­fer­mò An­drea Tas­so­ne poi ar­re­sta­to e con­dan­na­to nell’in­chie­sta Mon­do di Mez­zo. I dem so­no sce­si dai 37 mi­la e pas­sa vo­ti di quat­tro an­ni fa, ai 18.707 di Ro­ber­to Gia­chet­ti nel 2016, fi­no agli 8.909 di Athos De Lu­ca. Il Pd re­sta sul “po­dio”, co­me ter­zo par­ti­to del li­to­ra­le, quan­do te­me­va di fi­ni­re ad­di­rit­tu­ra quar­to o quin­to. Quei vo­ti, sem­pre in ba­se all’ana­li­si dei flus­si, so­no an­da­ti in gran par­te a don Franco, in buo­na par­te nel non vo­to, po­chis­si­mo su M5S. Com­ples­si­va­men­te, in “li­be­ra usci­ta” ci so­no i 28 mi­la vo­ti di chi non ha scel­to Di Pil­lo o Pic­ca. E da lì, ol­tre che dal por­ta­re la gen­te al­le ur­ne, pas­sa la vit­to­ria nel bal­lot­tag­gio del 19 no­vem­bre.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.