Te­le­com ades­so pun­ta al 100% di Me­tro­web

Il Messaggero (Roma - Metropoli) - - ECONOMIA - TE­LE­CO­MU­NI­CA­ZIO­NI R. Ec.

MI­LA­NO Te­le­com por­te­rà sul ta­vo­lo del cda del 13 mag­gio, in­sie­me ai con­ti del tri­me­stre e al­le mi­su­re in­te­gra­ti­ve al pia­no in­du­stria­le, an­che i dos­sier cal­di da In­wit a Me­tro­web, al Bra­si­le. Le of­fer­te vin­co­lan­ti ar­ri­va­te da Cell­nex ed Ei To­wer so­no sta­te la­scia­te sca­de­re e ora la ga­ra ri­par­te da ze­ro. «Stia­mo con­si­de­ran­do di ri­ve­de­re la pro­ce­du­ra di sca­den­za, a bre­ve ci sa­rà un nuo­vo ter­mi­ne per le of­fer­te, for­se già nel prossimo cda del 13 mag­gio» ha det­to il pre­si­den­te di Te­le­com, Giu­sep­pe Rec­chi, in una con­fe­ren­za stam­pa sull'In­ter­net Day.

Su Me­tro­web si è spe­cu­la­to ne­gli ul­ti­mi gior­ni ipo­tiz­zan­do uno scam­bio con Cdp di una quo­ta di Sparkle e Rec­chi pre­ci­sa so­lo che «non ci so­no pre­clu­sio­ni su nes­sun ti­po di so­lu­zio- ne, la co­stru­zio­ne dell'in­fra­strut­tu­ra non può aspet­ta­re, più ve­lo­ce­men­te fa­re­mo e me­glio sa­rà». Per la pri­ma vol­ta pe­rò chia­ri­sce che l'ac­qui­sto sa­reb­be im­me­dia­ta­men­te al 100% sen­za il pas­sag­gio at­tra­ver­so una quo­ta in­ter­me­dia al 67%, co­me si era ipo­tiz­za­to. Du­ro il com­men­to sul ruo­lo di Enel nel­la partita per la ban­da lar­ga: «Ad og­gi è una star­tup che non ha an­co­ra un me­tro di fi­bra po­sa­to, noi ne ab­bia­mo 11 mi­lio­ni e cre­scia­mo a rit­mo di 240 km l'ora di fi­bra po­sa­ta. Non ab­bia­mo nes­sun pre­giu­di­zio a dia­lo­ga­re con lo­ro, non ce l'ha or­di­na­to il dot­to­re di co­strui­re la re­te in tut­ta Ita­lia, se lo vo­glio­no fa­re an­che lo­ro va be­ne, l'es­sen­zia­le è che le regole sia­no uguali per tut­ti». Te­le­com, che par­te­ci­pe­rà «a tut­te le ga­re in cui c'è con­ve­nien­za», si au­gu­ra che ven­ga­no lan­cia­te al più pre­sto quel­le per la co­per­tu­ra con la ban­da ul­tra­lar­ga del­le aree bian­che (quel­le a fal­li­men­to di mer­ca­to co­sid­det­te C e D) in cui ci so­no sta­ti stan­zia­men­ti del Ci­pe per 1,6 mi­liar­di.

L’IPO­TE­SI SMEN­TI­TA

Tra le stra­te­gie che l'ad Fla­vio Cat­ta­neo sta met­ten­do a pun­to ci sa­rà an­che un'ac­ce­le­ra­zio­ne nel­la tem­pi­sti­ca de­gli in­ve­sti­men­ti e «una re­vi­sio­ne al rial­zo dei tar­get pre­vi­sti per la co­per­tu­ra del­la ban­da ul­tra­lar­ga», ha spie­ga­to Rec­chi. «Si spen­de­rà me­glio e ci sa­rà più ef­fi­cien­za nel­la ge­stio­ne dell'azien­da», ha ag­giun­to. In­fi­ne il manager ha sgom­bra­to il cam­po dai ru­mors se­gui­ti al­la no­mi­na del ceo di Vi­ven­di, Ar­naud De Puy­fon­tai­ne, co­me vi­ce­pre­si­den­te, che in­si­nua­va­no un suo prossimo ad­dio. Rec­chi: «Un'ipo­te­si sba­glia­ta e an­che già smen­ti­ta».

REC­CHI: «LA GA­RA PER IN­WIT RI­PAR­TE DA ZE­RO IO NON LA­SCIO, RIMANGO AL MIO PO­STO»

(fo­to ANSA)

Giu­sep­pe Rec­chi

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.