Ca­no­ne Rai, ec­co co­me non pa­ga­re

Il Messaggero (Viterbo) - - PRIMO PIANO - LE RE­GO­LE

` Chi non pos­sie­de la tv de­ve in­via­re una di­chia­ra­zio­ne te­le­ma­ti­ca en­tro il 10 mag­gio op­pu­re fa­re una rac­co­man­da­ta en­tro il 30 apri­le LA TAS­SA SUL POS­SES­SO NON VA PA­GA­TA DA CHI HA PIÙ DI 75 AN­NI DI ETA’ E ME­NO DI 8 MI­LA EU­RO DI RED­DI­TO L’AN­NO ` Co­mu­ni­ca­zio­ne do­vu­ta an­che in ca­so di fa­mi­glia con va­rie uten­ze elet­tri­che in­te­sta­te a più per­so­ne: co­sì si evi­te­rà di ver­sa­re due vol­te

MI­LA­NO Se­con­do l’Istat so­no 944 mi­la le fa­mi­glie ita­lia­ne che non han­no un te­le­vi­so­re. E da que­st’an­no, per ef­fet­to del nuo­vo ca­no­ne Rai nel­la bol­let­ta elet­tri­ca, bi­so­gna cer­ti­fi­ca­re che non si pos­sie­de un ap­pa­rec­chio: lo si può fa­re per via te­le­ma­ti­ca, at­tra­ver­so un cen­tro di as­si­sten­za fi­sca­le (pa­gan­do il ser­vi­zio), o in­vian­do una rac­co­man­da­ta all’Agen­zia del­le En­tra­te. Se si sce­glie l’in­vio te­le­ma­ti­co c’è tem­po fi­no al 10 mag­gio per ef­fet­tua­re la co­mu­ni­ca­zio­ne, chi in­ve­ce sce­glie la tra­di­zio­na­le rac­co­man­da­ta con ri­ce­vu­ta di ri­tor­no do­vrà spe­di­re il mo­du­lo - che si sca­ri­ca dal si­to Rai o dell’Agen­zia del­le en­tra­te - con la co­pia di un do­cu­men­to per­so­na­le en­tro il 30 apri­le. E at­ten­zio­ne: chi men­te, so­ste­nen­do di non ave­re una tv che in real­tà pos­sie­de, ri­schia una san­zio­ne da 200 a 600 eu­ro.

SCA­DEN­ZE

Il ca­no­ne Rai del 2016 è sta­to li­ma­to a 100 eu­ro dai pre­ce­den­ti 113 eu­ro e per la pri­ma vol­ta sa­rà ad­de­bi­ta­to con i con­su­mi elet­tri­ci. So­lo per que­st’an­no si pa­ghe­rà una pri­ma ma­xi-ra­ta di 60 eu­ro sul­la bol­let­ta di lu­glio e i re­stan­ti 40 eu­ro nei me­si suc­ces­si­vi. Poi, dal 2017, si ver­se­ran­no 10 eu­ro al me­se, da gen­na­io a ot­to­bre. Ma poi­ché le bol­let­te so­no qua­si tut­te bi­me­stra­li, per la mag­gior par­te de­gli ita­lia­ni la tas­sa sul­la tv equi­va­le a 20 eu­ro a bol­let­ta per cin­que bi­me­stri. Dal mo­men­to che l’esen­zio­ne non è au­to­ma­ti­ca, il mo­du­lo per evi­ta­re il pa­ga­men­to va uti­liz­za­to an­che per se­gna­la­re che il ca­no­ne per il nu­cleo fa­mi­lia­re è già ad­de­bi­ta­to a un sog­get­to di­ver­so dall’in­te­sta­ta­rio del­la spe­sa per la lu­ce e quin­di ad un’al­tra uten­za: è il ca­so, mol­to fre­quen­te, del­la fa­mi­glia in cui uno dei co­niu­gi ha sem­pre pa­ga­to il ca­no­ne tv men­tre all’al­tro è ti­to­la­re dell’uten­za elet­tri­ca. La di­chia­ra­zio­ne per l’esen­zio­ne de­ve es­se­re pre­sen­ta­ta esclu­si­va­men­te da­gli in­te­sta­ta­ri del­la for­ni­tu­ra di ener­gia per uso do­me­sti­co re­si­den­zia­le. Non do­vran­no pa­ga­re il ca­no­ne le se­con­de ca­se e gli stu­den­ti o la­vo­ra­to­ri fuo­ri se­de, a pat­to che man­ten­ga­no la re­si­den­za pres­so il nu­cleo fa­mi­lia­re prin­ci­pa­le. In so­stan­za, il ca­no­ne se­gue sem­pre la re­si­den­za.

GLI AN­ZIA­NI

Per non ver­sa­re il ca­no­ne è in vi­go­re dal 2008 la «clau­so­la an­zia­ni non ab­bien­ti»: bi­so­gna ave­re 75 an­ni e di­chia­ra­re di non per­ce­pi­re red­di­ti per più di 8.000 eu­ro lor­di all’an­no (615 al me­se per 13 men­si­li­tà). L’in­vio del­la di­chia­ra­zio­ne so­sti­tu­ti­va è con­sen­ti­to quan­do nes­sun com­po­nen­te del­la fa­mi­glia pos­sie­de te­le­vi­so­ri in nes­su­na del­le abi­ta­zio­ni per le qua­li è ti­to­la­re di uten­za elet­tri­ca

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.