Ca­sar­tel­li e Wey­landt, vit­ti­me in­col­pe­vo­li

Il Messaggero (Viterbo) - - SPORT - I PRE­CE­DEN­TI DAL TOUR AL GI­RO D’ITA­LIA UNA TRI­STE E LUN­GA LI­STA DI IN­CI­DEN­TI Fran­ce­sca Mon­zo­ne

ROMA Nel­la sto­ria del ci­cli­smo trop­pe vol­te le stra­de si so­no mac­chia­te con il san­gue dei suoi pro­ta­go­ni­sti e De­moi­tié è so­lo l’ul­ti­mo dei suoi ca­du­ti. Era il 1995 quan­do Fabio Ca­sar­tel­li, oro olim­pi­co nel 1992 a Bar­cel­lo­na, è mor­to al Tour de Fran­ce nel­la di­sce­sa di Por­tet d’Aspet. Do­po, il bel­ga Wou­ter Wey­landt ri­ma­sto a ter­ra al Gi­ro del 2011 men­tre si cor­re­va la ter­za tap­pa lun­go la di­sce­sa del Pas­so del Boc­co: tut­ti, quel gior­no, han­no vi­sto al­la ti­vù le ope­ra­zio­ni di soc­cor­so e il do­lo­re del­la com­pa­gna in­cin­ta di po­chi me­si. Ap­pe­na un an­no pri­ma Víc­tor Ca­be­do Car­da, che cor­re­va per la Eu­ska­tel, è sta­to in­ve­sti­to da un ca­mion a so­li 23 an­ni men­tre si al­le­na­va. Nel 2010 il gio­va­nis­si­mo Tho­mas Ca­sa­rot­to è sta­to cen­tra­to in pie­no da una mac­chi­na che ha ta­glia­to il per­cor­so di ga­ra men­tre si svol­ge­va il Gi­ro del Friu­li e poi an­co­ra An- drei Ki­vi­lev nel 2003 al­la Pa­ri­gi-Niz­za sem­pre per una ca­du­ta.

I FRA­TEL­LI DI BAR­TA­LI E COP­PI

Que­sti so­no so­lo gli ul­ti­mi no­mi di chi ha per­so la vi­sta cor­ren­do da quan­do, nel 1935, lo spa­gno­lo Armando Ca­pe­da è de­ce­du­to al Tour. Nel 2001 i ge­mel­li Ochoa, in Spa­gna in­ve­sti­ti men­tre si al­le­na­va­no: Ri­car­do è mor­to in ospe­da­le e Ja­vie­re è fi­ni­to su una se­dia a ro­tel­le. Ne­gli an­ni ’80, poi, Vi­cen­te Ma­ta è mor­to in ga­ra in­ve­sti­to da una mac­chi­na e nel 1986 an­co­ra una vol­ta è al Gi­ro che si re­gi­stra una nuo­va vit­ti­ma con il neo-pro­fes­sio­ni­sta Emi­lio Ra­va­sio che ha sbat­tu­to la te­sta sul mar­cia­pie­de mo­ren­do do­po due set­ti­ma­ne di co­ma. Due an­ni pri­ma il por­to­ghe­se Joa­quim Ago­sti­n­ho per evi­ta­re un ca­ne che gli ave­va ta­glia­to la stra­da du­ran­te il Gi­ro dell’Al­gar­ve sbat­te la te­sta e muo­re do­po dieci gior­ni. Nel 1970 an­co­ra un bel­ga ha per­so la vi­ta. Si trat­ta del cam­pio­ne del mon­do pro­fes­sio­ni­sti Jean-Pier­re Mon­se­ré, in­ve­sti­to da una mac­chi­na che pro­ce­de­va con­tro­ma­no. Nel 1956 Jo­se­phus Con­stant Oc­kers, det­to Stan, per­de la vi­ta in una pro­va su pi­sta. Tra le vit­ti­me ci so­no an­che i fra­tel­li mi­no­ri di Gi­no Bar­ta­li e Fau­sto Cop­pi. Giu­lio Bar­ta­li è mor­to in una cor­sa a Fi­ren­ze ad ap­pe­na 20 an­ni nel 1936 in­ve­sti­to da una Ba­lil­la ne­ra che in­va­se la stra­da men­tre si svol­ge­va la cor­sa. Ser­se Cop­pi, in­ve­ce, ha con­clu­so la sua vi­ta e la sua car­rie­ra nel 1951 al Gi­ro del Pie­mon­te.

SE­RIE B BER­GO­DI A MO­DE­NA

Cri­stia­no Ber­go­di è il nuo­vo al­le­na­to­re del Mo­de­na, do­po l'an­nun­cio dell'eso­ne­ro di sa­ba­to di Her­nan Cre­spo.

BA­SKET IL PAI­SÀ AR­CI­DIA­CO­NO

Il pai­sà Ryan Ar­ci­dia­co­no, 22 an­ni com­piu­ti sa­ba­to scor­so, ha tra­sci­na­to il team dell'uni­ver­si­tà di Vi­la­no­va al­la pri­ma fi­nal four Ncaa dal 2009 a og­gi.

TEN­NIS A MIA­MI DJO­KO­VIC AGLI OT­TA­VI

Djo­ko­vic è ap­pro­da­to agli ot­ta­vi di fi­na­le del Ma­ster 1000 di Mia­mi bat­ten­do 6-4 6-1 il por­to­ghe­se Joao Sou­sa. È usci­ta al ter­zo tur­no Ro­ber­ta Vin­ci.

PEN­TA­THLON A ROMA COP­PA DEL MON­DO

Da do­mai a do­me­ni­ca Roma sa­rà tea­tro del­la ter­za pro­va di Cop­pa del Mon­do di pen­ta­thlon.

(fo­to AN­SA)

TRA­GE­DIA So­pra un fer­mo im­ma­gi­ne dell’ur­to tra l’au­to e il po­ve­ro An­toi­ne che poi ver­rà tra­vol­to mor­tal­men­te da una mo­to; a la­to, De­moi­tié du­ran­te una cor­sa; sot­to, i re­sti del­la sua bi­ci in bas­so, Ca­ser­tel­li

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.