A Mi­la­no in­da­ga l'An­ti­ter­ro­ri­smo: ru­ba­ti 30 kg di ma­te­ria­le in­cen­dia­rio

Il Messaggero - - Mondo - I SO­CIAL Cri­sti­na Mar­co­ni

Il fur­to su cui in­da­ga l'An­ti­ter­ro­ri­smo è sta­to de­fi­ni­to «ano­ma­lo». Da una dit­ta mi­la­ne­se so­no sta­ti por­ta­ti via cir­ca tren­ta chi­lo­gram­mi di ma­te­ria­le in­cen­dia­rio. Un col­po in­gen­te che po­treb­be non ave­re col­le­ga­men­ti con il ter­ro­ri­smo ma che gli in­ve­sti­ga­to­ri stan­no ana­liz­zan­do co­me la spa­ri­zio­ne di tre fur­go­ni del­la Dhl nei gior­ni scor­si, tra il 4 e il 6 set­tem­bre. Un al­lar­me ie­ri è scat­ta­to an­che per il fur­to di un al­tro fur­go­ne, di pro­prie­tà del cor­rie­re espres­so Gls che tra­spor­ta giornali: è sta­to ru­ba­to ie­ri a Re­de­ce­sio di Se­gra­te, nel Mi­la­ne­se, ed è sta­to tro­va­to po­co do­po dai ca­ra­bi­nie­ri di San Do­na­to non mol­to di­stan­te. Il la­dro è riu­sci­to a fug­gi­re. L'epi­so­dio ha de­sta­to una cer­ta pre­oc­cu­pa­zio­ne, pro­prio do­po la spa­ri­zio­ne dei tre fur­go­ni nei gior­ni scor­si, di cui si sta oc­cu­pan­do l'An­ti­ter­ro­ri­smo. Sul mez­zo sa­ran­no ese­gui­te le in­da­gi­ni scien­ti­fi­che. Co­me ri­chie­sto da una cir­co­la­re del mi­ni­ste­ro dell'In­ter­no ogni mez­zo di gros­se di­men­sio­ni (al­la pa­ri di tir e bus) che spa­ri­sce de­ve es­se­re su­bi­to se­gna­la­to e ri­cer­ca­to. L'even­tua­li­tà te­mu­ta è che pos­sa­no es­se­re uti­liz­za­ti per com­met­te­re un at­ten­ta­to. Gli in­ve­sti­ga­to­ri non esclu­do­no la pos­si­bi­li­tà che i fur­go­ni del­la Dhl sia­no sta­ti ru­ba­ti per al­tri mo­ti­vi - co­mun­que a fi­ni cri­mi­na­li co­me l'or­ga­niz­za­zio­ne di una ra­pi­na o il tra­spor­to di dro­ga - o su com­mis­sio­ne per i pez­zi di ri­cam­bio. Co­sì co­me po­treb­be non aver al­cun col­le­ga­men­to con at­ti ter­ro­ri­sti­ci, il fur­to del ma­te­ria­le in­cen­dia­rio. Per l'an­ti­ter­ro­ri­smo è co­mun­que un fur­to ano­ma­lo. spie­ga­to che «Lon­dra non si è fer­ma­ta do­po al­tri at­ten­ta­ti or­ri­bi­li e non si fer­me­rà do­po que­sto». La Dick ha de­scrit­to l'attacco di Par­sons Green, il quin­to che col­pi­sce il Re­gno Uni­to da mar­zo e il pri­mo sen­za vit­ti­me, «co­dar­do e in­di­scri­mi­na­to». Co­me do­po l'at­ten­ta­to di Man­che­ster, è sta­to di­spie­ga­to l'eser­ci­to nel­le stra­de di Lon­dra e del su­de­st in par­ti­co­la­re, per per­met­te­re ai po­li­ziot­ti di raf­for­za­re il pat­tu­glia­men­to del­le stra­de, in una ver­sio­ne un po' più leg­ge­ra dell'Ope­ra­zio­ne Tem­pe­rer che si era vi­sta a mag­gio scor­so. Il go­ver­no ha de­ci­so di raf­for­za­re an­che la pres­sio­ne sui co­los­si co­me Goo­gle, Fa­ce­book e YouTu­be af­fin­ché fac­cia­no di più nel­la lot­ta la ter­ro­ri­smo. Il mi­ni­stro per la Si­cu­rez­za, Ben Wal­la­ce, ha chie­sto che si ri­muo­va in ma­nie­ra più si­ste­ma­ti­ca e ra­pi­da il ma­te­ria­le le­ga­to al ter­ro­ri­smo, co­me ad esem­pio le istru­zio­ni per co­strui­re bom­be co­me quel­la, for­tu­na­ta­men­te esplo­sa so­lo a me­tà, che ve­ner­dì avreb­be po­tu­to fa­re una stra­ge nel va­go­ne del­la Di­strict Li­ne, sta­zio­ne di Par­sons Green.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.