Ad­dio a Stan­ton ico­na di Wen­ders in “Pa­ris, Te­xas”

Il Messaggero - - Spettacoli - RUO­LI L. Jatt.

le vin­ce­rà la Pal­ma d'oro a Can­nes. Sem­bra che mol­ta par­te nel­la scel­ta di Stan­ton la eb­be a suo tem­po il co-sce­neg­gia­to­re del­la pel­li­co­la, quel Sam She­pard che se n'è an­da­to via an­che lui nel lu­glio scor­so il qua­le ave­va già in men­te la pri­ma se­quen­za del­la pel­li­co­la: un uo­mo cam­mi­na da so­lo tra le roc­ce di una zo­na de­ser­ti­ca nei pres­si del con­fi­ne tra Mes­si­co e Sta­ti Uni­ti; en­tra in una sta­zio­ne di ser­vi­zio, svie­ne ed è soc­cor­so da un me­di­co che cer­can­do nel­le sue ta­sche tro­va l'in­di­riz­zo del fra­tel­lo Walt che vi­ve a Los Angeles... Stan­ton era an­che uno de­gli at­to­ri pre­fe­ri­ti da Da­vid Lyn­ch per il qua­le ha re­ci­ta­to in “Una sto­ria ve­ra” e “In­land Em­pi­re”, l'ul­ti­mo film di­ret­to da Lyn­ch. Ul­ti­ma­men­te ave­va an­che re­ci­ta­to nel­la se­rie tv “Big Lo­ve”, pro­dot­ta da HBO e an­da­ta in on­da dal 2006 al 2011. Osan­na­to da cri­ti­ca e pub­bli­co, Har­ry Dean Stan­ton è sta­to ri­cor­da­to dal New York Ti­mes e Va­rie­ty co­me un at­to­re “che riu­sci­va a ru­ba­re la sce­na e che ha la­vo­ra­to per an­ni in una vir­tua­le oscu­ri­tà”. Ci ha mes­so mol­to pri­ma di far­si no­ta­re e ap­prez­za­re da di­ver­si gran­di re­gi­sti co­me Sam Pec­kin­pah, John Mi­lius, Mon­te Hell­man e Fran­cis Ford Cop­po­la. Na­to nel 1926 a We­st Ir­vi­ne, in Ken­tuc­ky, fi­glio di un bar­bie­re (e col­ti­va­to­re di ta­bac­co) e di una cuo­ca, Stan­ton stu­diò gior­na­li­smo e pri­ma di ini­zia­re a re­ci­ta­re ave­va pre­so in se­ria con­si­de­ra­zio­ne il me­stie­re all'in­ter­no di un gior­na­le. Da gio­va­ne an­dò an­che a com­bat­te­re per la ma­ri­na sta­tu­ni­ten­se, par­te­ci­pan­do an­che al­la fa­mo­sa e im­por­tan­te bat­ta­glia di Oki­na­wa, nel 1945, in Giap­po­ne. A Los Angeles il suo pri­mo film fu un we­stern, poi re­ci­tò in di­ver­se se­rie tv fra cui una di­ret­ta da Al­fred Hit­ch­cock. Nel 2011 ha par­te­ci­pa­to an­che a “This Mu­st Be the Pla­ce” di Pao­lo Sor­ren­ti­no. Il suo ul­ti­mo film “Luc­ky”, de­scrit­to co­me «il viag­gio spi­ri­tua­le di un ateo di 90 an­ni» usci­rà ne­gli Sta­ti Uni­ti il 29 set­tem­bre.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.