Ele­zio­ni pos­si­bi­li a ini­zio mar­zo

Il Messaggero - - PRIMO PIANO -

ROMA «Beh, a que­sto pun­to è pra­ti­ca­men­te si­cu­ro. Le ele­zio­ni ar­ri­ve­ran­no con il pa­net­to­ne». La Gran­de Pau­ra è ap­pe­na pas­sa­ta, la leg­ge elet­to­ra­le da un pa­io di mi­nu­ti ha su­pe­ra­to il vo­to fi­na­le a scru­ti­nio se­gre­to do­po gior­ni di bat­ta­glia, ed Et­to­re Ro­sa­to (pa­dre del­la ri­for­ma) già guar­da all'epi­lo­go del­la le­gi­sla­tu­ra. Per­ché una co­sa è cer­ta: con in ta­sca i nuo­vi mec­ca­ni­smi di vo­to che ren­do­no omo­ge­nei i si­ste­mi di Ca­me­ra e Se­na­to, co­me ha chie­sto più vol­te il ca­po del­lo Sta­to, il go­ver­no non do­vrà sfor­na­re al­cun de­cre­to per cor­reg­ge­re le stor­tu­re del dop­pio Con­sul­tel­lum. E la mag­gio­ran­za non do­vrà ra­ti­fi­car­lo. Con­clu­sio­ne: ap­pro­va­ta la leg­ge di bi­lan­cio, Ser­gio Mat­ta­rel­la scio­glie­rà il Par­la­men­to. Pri­ma di Na­ta­le o su­bi­to do­po, ap­pun­to. E in­tan­to ap­prez­za il pri­mo sì all'in­vo­ca­ta ri­for­ma elet­to­ra­le.

A lar­go del Na­za­re­no, Mat­teo Ren­zi da tem­po ha cer­chia­to di ros­so sul ca­len­da­rio la da­ta del­le pros­si­me ele­zio­ni: il 4 mar­zo. Ma per ag­guan­ta­re il ri­sul­ta­to, per ga­ran­tir­si il timing, il se­gre­ta­rio dem de­ve fa­re pre­sto. Non a ca­so il Ro­sa­tel­lum-bis ver­rà esa­mi­na­to dal­la com­mis­sio­ne Af­fa­ri co­sti­tu­zio­na­li del Se­na­to già la pros­si­ma set­ti­ma­na. E il vo­to fi­na­le dell'Au­la è pre­vi­sto tra il 24 e il 31 ot­to­bre, pri- La da­ta più pro­ba­bi­le per le ele­zio­ni è quel­la del 4 mar­zo. L'at­tua­le le­gi­sla­tu­ra è co­min­cia­ta il 15 mar­zo del 2013, do­po il vo­to del 24 feb­bra­io che de­cre­tò il suc­ces­so del Pd al­la Ca­me­ra ma non in Se­na­to

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.